lunedì 7 novembre 2022

Viaggio in Maremma: cibo, ricordi, emozioni

Con oggi sono esattamente 6 mesi che mi sono salvata, il 7 maggio infatti, sono rinata a nuova vita ancora una volta.

Quel sabato mattina, al pronto soccorso, quando mi annunciarono che mi avrebbero dovuto operare d'urgenza, mi sono spaventata, mi sentivo impotente e ho avuto tanta paura.

Ho pregato tanto e un angelo deve avermi salvato: in sala operatoria mi dissero di pensare ad una cosa bella e in quel momento ho rivisto le immagini di questo viaggio in Toscana, ho rivissuto quei bellissimi quadri di felicità di me, mio marito e i miei figli nello splendore di quel panorama che ci ha accolti e addormentarmi per effetto dell'anestesia, con questo pensiero, è stato più dolce.

Ecco perché oggi ho voglia di raccontarvelo.


Pici al tartufo del ristorante Il cantuccio di Anastasia


Sono infatti già passati alcuni mesi dal nostro viaggio in Maremma, un'avventura carica di emozioni fortissime che ho avuto la fortuna di condividere con mio marito e i miei due bambini.

Da anni sognavamo di andare a vedere le cascate del Mulino e di andare alle Terme di Saturnia.

Abbiamo approfittato del lungo weekend di Pasqua e siamo partiti venerdì pomeriggio.

In serata siamo passati da San Gimignano dove abbiamo gustato un'ottima fiorentina e un ottimo vino presso la Bottega Torciano ristorante e ricca enoteca.

In tarda serata siamo arrivati al nostro agriturismo a Saturnia, il Grottino, un vero paradiso immerso nel verde.




Risvegliarsi la mattina in quella bellezza indescrivibile è stato magico, le colline maremmane sembravano abbracciarci e la natura ridente aveva un so che di perfetto.





Abbiamo fatto colazione all'aperto e ci siamo preparati per le terme di Saturnia, qui potete prenotare e vedere tariffe e orari.


Immergersi in quell'acqua è stato meraviglioso, a fine giornata il mio corpo si sentiva rilassato e in pace con il mondo.

Il parco termale è ben organizzato e dispone di numerose piscine, prati, comodi ombrelloni e sdraio, sauna finlandese e un bistrot dove potersi comodamente rifocillare.

Verso le 18 ci siamo avviati verso le Cascate del Mulino ma nonostante l'ora era pieno di gente anche se il posto è assolutamente incantevole.

Al nostro rientro in agriturismo ci siamo fatti una bella doccia rigenerante, ci siamo preparati e siamo andati a cena c/o l'Osteria del Moro a Montemerano, un locale di cucina tradizionale locale dove ho gustato una gustosa acquacotta, degli squisiti tortelli maremmani e una pizza bianca sottilissima e soffiata, davvero speciale.




La mattina dopo era il giorno di Pasqua e la nostra colazione è stata allietata dai dolci fatti in casa dalla proprietaria del casale, una vera bontà.

Per il nostro pranzo di Pasqua avevo prenotato un tavolo al ristorante Il cantuccio di Anastasia dove ci hanno servito degli ottimi pici al tartufo, agnello con patate e del buonissimo vino Morellino di Scansano.




Mentre pranzavamo abbiamo conosciuto una gentile coppia di Domodossola che ha due splendide bambine, Linda ed Edward hanno subito fatto amicizia.

Nel primo pomeriggio siamo partiti alla volta di Orbetello, abbiamo fatto una lunga passeggiata di qualche ora e abbiamo ammirato la laguna e il centro storico.






Siamo stati in giro per negozietti tipici alla ricerca di prodotti locali da riportare a casa e in serata ci siamo fermati a mangiare dell'ottimo pesce all'Osteria Il Nocchino, un ristorante piccolino e con pochi coperti ma davvero delizioso.

Rientriamo ammirando la splendida luna sulla laguna, davvero uno spettacolo!

La mattina seguente ci siamo svegliati presto, abbiamo lasciato il nostro appartamento e ci siamo diretti a Montemerano per visitare il borgo che è di una bellezza unica.


Mi sono lasciata affascinare dai vicoli antichi e dalle case in pietra, sono passata per un paio di botteghe e ho assaggiato gli irresistibili morellini, biscotti simili alle ciambelline al vino ma di forma diversa realizzati con l'omonimo vino locale (Morellino) di cui trovate la ricetta qui.

La nostra avventura toscana finisce qui e in tarda mattinata ripartiamo per tornare a casa.

Un viaggio che mi è rimasto nel cuore, indimenticabile.

E voi siete mai stati in Maremma?


Un affettuoso saluto dalla vostra

Ale



3 commenti:

  1. Ale dolcissima 😍! Siamo felici di avervi conosciuti per questo simpatico caso del destino, e le cose che ci avete raccontato sono state illuminanti e preziose, siete una famiglia adorabile! 🤗🤗🤗

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alice cara, che bella sorpresa ricevere un tuo commento sul blog! è stato un immenso piacere, speriamo di ritrovarci presto <3

      Elimina

  2. Amici, se ho ritrovato il mio sorriso è stato grazie al signore Michel Combaluzier, che ho ricevuto un prestito di €40.000. È stato attraverso un amico che ho incontrato questo uomo onesto e generoso che mi ha aiutato a ottenere questo prestito. Quindi ti consiglio di contattarlo e lui ti soddisferà. Ecco il suo indirizzo email :  combaluzierp443@gmail.com

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.