mercoledì 13 ottobre 2021

Vellutata vegana di patate della Sila con zafferano di Bagnara Calabra

La vellutata di patate della Sila con zafferano di Bagnara Calabra è un ottimo piatto autunnale, caldo, avvolgente e che sa di casa.

Priva di glutine, lattosio e derivati animali è una pietanza ideale per vegani, celiaci e intolleranti al lattosio.

Il gusto delle patate della Sila è a me molto caro, è quel sapore con cui sono cresciuta, gustando minestre di ogni genere, gattò di patate e crocchette.

In questo caso il mio intento era quello di esaltare 2 eccellenze calabresi come le patate e lo zafferano.

Insieme formano un connubio perfetto sia in termine di gusto che di colore.

Grazie ancora a Luca del negozio Rossoarancio di Dorzano (BI) specializzato nella vendita di prodotti ed eccellenze calabresi per avermi fatto scoprire lo zafferano dell'azienda agricola Bruzzese.

Sentirete che bontà!

VELLUTATA VEGANA DI PATATE DELLA SILA CON ZAFFERANO DI BAGNARA CALABRA

Per 4-6 persone 

1 kg di patate della Sila

1 litro di brodo vegetale caldo fatto in casa 

1/2 cipolla

3 cucchiai di olio evo calabrese

30 pistilli di zafferano di Bagnara Calabra Azienda Agricola Bruzzese.

sale e pepe q.b.

8 ore prima mettete 20 ml di acqua tiepida in un barattolo e immergete i pistilli di zafferano.

Lavate e pelate le patate, tagliatele a tocchetti.

Tritate la cipolla con il coltello e mettetela in una pentola dal fondo spesso e dalle pareti alte, unite l'olio, fatela rosolare leggermente, poi unite le patate e gradualmente parte del brodo.

Quando le patate saranno morbide, unite l'acqua di infusione dello zafferano filtrata dai pistilli e la giusta quantità di brodo per ottenere una crema corposa.

Emulsionate il composto con il frullatore ad immersione e aggiustate di sale e pepe.

Mescolate e servite calda.


Vi auguro un felice mercoledì,

Ale


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.