mercoledì 14 aprile 2021

Struncatura alle alici e pangrattato

La struncatura alle alici e pangrattato è un piatto semplicissimo ma dal sapore divino.

Il termine, solitamente italianizzato in stroncatura, identifica un piatto tipico della Piana di Gioia Tauro, in provincia di Reggio Calabria, in particolar modo della città di Gioia Tauro.

Nel dettaglio per struncatura si intende un tipo di pasta, che originariamente realizzata soprattutto dai residui di farina e crusca della molitura del grano, con la particolarità  di un aspetto doppiamente ruvido e grossolano che permette di mantenere tanto il condimento grazie al frumento integrale.  

Anticamente come piatto dei poveri, oggi è un vero e proprio prodotto identificativo della cucina calabrese.

Questa ricetta è stata pubblicata sul numero 151 della rivista Cucina A Sud.




STRUNCATURA ALLE ALICI E PANGRATTATO

Per 4 persone   

320 g di struncatura  

2 spicchi grandi d'aglio  

 25 g di alici sgocciolate  

20 g di olio evo + 2 cucchiai  

65 g di pangrattato  

poco sale   

peperoncino secco tritato    

In una padella mettete gli spicchi d'aglio e poco peperoncino a soffriggere con l'olio, unite le alici e schiacciatele con una forchetta, facendo insaporire bene l'olio.  

In una padella a parte mettete 2 cucchiai di olio e il pangrattato e a fuoco medio fatelo tostare, quando avrà un colore ambrato, spegnete.  

Cuocete la struncatura in abbondante acqua bollente e una volta cotta al punto giusto, scolatela e condite con l'olio e le alici, terminate con il pangrattato e servite.


Vi auguro un felice mercoledì,

Ale

2 commenti:

  1. Ho rifatto la tua ricetta.Buonissima. Non avevo mai provato la stroncatura. Grazie per la ricetta!!!!

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.