mercoledì 3 febbraio 2021

Byrek albanese alla zucca (Byrek me kungull)

Il byrek albanese alla zucca è una delle tantissime varianti di uno dei miei amati street-food.

Numerosi strati di sottilissima pasta filo fatta in casa incontrano un ripieno morbido e cremoso di zucca, la sfoglia in superficie croccante e piacevole.

Una vera goduria, provare per credere!


BYREK ALLA ZUCCA (BYREK ME KUNGULL)

Per uno stampo di 34 cm di diametro

Per la pasta fillo


900 g di farina 0
circa 450 g di acqua calda (ma non versatela in un colpo e regolatevi di conseguenza se è necessario un quantitativo minore o superiore)
9 g di sale
olio evo per spennellare



Per il ripieno

500 g di zucca cruda grattugiata
250 ml di latte
3 uova 
50 g di burro
sale
pepe

Versate la zucca grattugiata in una padella e cuocetela con poca acqua e sale.
Quando sarà cotta, scolatela e unitela al latte e alle uova, aggiungete infine il burro e il pepe nero.
In una ciotola versate la farina, l'acqua e il sale e impastate fino a che non otterrete un impasto morbido ed elastico.
Da questo impasto ricavate circa 25 palline che coprirete con un canovaccio di cotone e farete riposare per circa 30-40 minuti.
Con l'aiuto di un matterello sottile stendete ciascuna pallina in una sfoglia sottilissima quasi trasparente del diametro di 34 cm.
Ungete la vostra teglia e mettete il primo foglio di pasta all'interno, fate i modo che i lembi della vostra pasta fuoriescano dalla tortiera.
Spennellate la sfoglia con l'olio all'interno e mettete un po' di zucca.
Coprite con altri 6 fogli di pasta spennellati d'olio tra di loro e unite nuovamente uno strato di zucca, poi le sfoglie spennellate di olio tra loro e poi ancora zucca, ripetete l'operazione per altre 4 volte in tutto.
Al termine della zucca e delle sfoglie, richiudete la vostra torta salata con i lembi lasciati fuori dalla tortiera a mo' di torta e spennellate la superficie con dell'uovo sbattuto.
Cuocete in forno caldo a  200° per circa 20-25 o finché non sarà perfettamente dorato.
Servite a tranci e gustate tiepido o caldo.


Vi auguro una felice giornata,
Ale

6 commenti:

  1. visto che non riesco mai a trovare la pasta fillo pronta terrò bene a mente la tua ricetta per farla :)

    RispondiElimina
  2. Molto interessante, è da provare , buona giornata

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.