lunedì 5 ottobre 2020

Crostata di mele integrale

Cosa c’è di meglio che svegliarsi e iniziare la giornata con il profumo di un buon dolce? E come celebrare l’arrivo dell’autunno se non con una semplice, delicata ma saporita crostata? Questa volta mi sono fatta ispirare dalla fragranza dei biscotti con farina integrale, in modo da realizzare un dolce che potesse ricreare quell’aroma caldo e avvolgente, rustico e profumato degli ingredienti integrali. 

 

Al sapore forte di questo tipo di farina ho accostato una marmellata dolce e piacevole come quella di mele, che ho realizzato appositamente per questa ricetta: fare la confettura di mele, infatti, è un gioco da ragazzi, e – rispetto a quelle confezionate che si trovano già pronte al supermercato – offre la possibilità di regolare a piacimento la quantità di zucchero e quindi la dolcezza complessiva della crostata. 

 

Nel complesso la frolla integrale unisce al gusto rustico una consistenza morbida e friabile, che risulta perfetta al taglio: un ottimo compromesso tra sapore e texture, tra golosità e benessere. Essendo più ricca in fibre, questa crostata è ottima per iniziare la giornata con una colazione sana e rigenerante. Utilizzate le mele di stagione, come le mele renette, che si raccolgono a settembre; oppure acquistate quelle che trovate al mercato o dal vostro fornitore di fiducia: avrete un risultato ancora più buono, pur nella sua semplicità.

 

Infine, se volete arricchire la crostata con un tocco di eleganza (chiudendo un occhio sulle calorie), potete realizzare la crema di accompagnamento, facoltativa, di cui vi lascio una veloce ricetta. Cos’altro? Non resta che accendere il forno…

 

 




CROSTATA DI MELE INTEGRALE


Ingredienti


-        300 gr di farina integrale

-        150 gr di burro + 10 gr per la confettura

-        100 gr di zucchero di canna

-        2 tuorli

-        3 mele renette (nel mio caso Golden)

-        20 gr di gherigli di noci

-        scorza di un limone non trattato

-        succo di un limone

-        una tazzina da caffè di marsala (o altro vino dolce aromatico)

-        cannella in polvere q.b.

-        sale q.b.

 

Per la crema (facoltativa):

-        un baccello di vaniglia

-        250 ml di latte intero

-        un tuorlo

-        50 gr di zucchero

 

Preparazione della crostata di mele integrale

 

In una ciotola capiente spremete il succo di  un limone e versate dentro le tre mele sbucciate e tagliate a dadini; mescolate bene insieme a un cucchiaino di cannella in polvere e la tazzina di marsala. Coprite e lasciate macerare per circa mezz’ora. 

 

A parte, ammorbidite 150 gr di burro e lavoratelo con 100 gr di zucchero di canna, finché non diventerà una crema; aggiungete la farina integrale, 2 tuorli d’uovo, la scorza grattugiata del limone, un pizzico di sale. Maneggiate per un po’ l’impasto, fino a formare un panetto compatto, poi copritelo con della pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per circa un quarto d’ora. 

 

Intanto dedicatevi, se volete, alla preparazione della crema: versate in un pentolino il latte con la bacca di vaniglia e riscaldate fino a portare a ebollizione: appena il latte sarà ben caldo, spegnete il fuoco e versatelo a filo su un composto creato in precedenza sbattendo un tuorlo e 50 gr di zucchero di canna. Mescolate per bene, riaccendete il fuoco a fiamma bassa e continuate a mescolare finché la crema non si addensa. 

A quel punto, spegnete il fornello e lasciate raffreddare. 

 

Quando le mele saranno ben macerate, sciogliete il burro rimasto in padella, versandovi poi tutto il contenuto della ciotola (le mele con il loro succo). Cuocete per 15 minuti a fuoco basso; intanto rompete i gherigli di noce e aggiungerli a cottura ultimata. Lasciate raffreddare anche questa preparazione.

 

Ora passiamo all’assemblaggio: riprendete la pasta frolla integrale, stendetela e ricavate un cerchio di pasta con cui foderare una tortiera per crostate e alcune striscioline da usare per la classica guarnizione. Riempite la crostata con la composta di mele, chiudete con le strisce di pasta frolla e infornate a 180°C per circa 35 minuti. 

 

Servite la crostata tiepida o a temperatura ambiente, accompagnandola con un cucchiaio di crema. Se vi piace l’abbinamento tra crostata e crema, provate la mia ricetta delle crostatine al ribes rosso e crema pasticcera: una vera leccornia!




Vi auguro un felice lunedì,

Ale

2 commenti:

  1. mi piacerebbe passare da te per l'ora del thè e gustare insieme una fetta di questa delizia !
    baci e buona settimana
    Alice

    RispondiElimina
  2. Una delle mie preferite in assoluto!

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.