mercoledì 30 settembre 2020

Cannelloni all'abruzzese

In tutta Italia, la domenica è un giorno di festa da passare in famiglia e, ovviamente, tutti insieme a tavola dove la fanno da padrone soprattutto i primi piatti della tradizione come le lasagne o i cannelloni, sempre preparati secondo la ricetta tipica della propria regione. Ed è proprio una ricetta regionale ad essere la protagonista di oggi, ovvero la ricetta dei cannelloni all'abruzzese, che si discosta leggermente dalla ricetta dei cannelloni tradizionali, molto diffusi in tutta Italia, in quanto prevede l'uso di spezie come la cannella e la noce moscata, oltre al fatto che l'impasto per la sfoglia si prepara unendo la farina di granturco alla farina di grano.

 



CANNELLONI ALL'ABRUZZESE

Ingredienti per 6 persone (circa):

300 gr di farina di grano

200 gr di farina di granturco

6 uova

2 tuorli d'uovo in più

500 gr di carne macinata mista (maiale, manzo, agnello)

180 gr di pecorino abruzzese macinato

olio extravergine di oliva q.b

sale q.b

1 cucchiaio di cannella abbondante

un pizzico di noce moscata

 

Procedimento:

Iniziate preparando l'impasto per la sfoglia dei cannelloni: setacciate la farina di grano duro e la farina di mais e formate la classica fontata sulla spianatoia.

Per questo impasto non servono le uova, a differenza dela classica pasta fatta in casa, per questo motivo dovrete aggiungere soltanto il sale e un po' d'acqua a filo, meglio aggiungere l'acqua gradualmente in modo tale da versare la quantità sufficiente per ottenere una pasta elastica e non troppo molle, anzi, deve rimanere leggermente dura.

Con l'impasto ottenuto formate una palla liscia ed omogenea da lasciare riposare, coperta sotto un panno, per almeno ua trentina di minuti.

Una volta pronta, stendete la pasta creando una sfoglia molto sottile, non deve superare i 5 millimetri.

A questo punto tagliate la sfoglia in quadrotti che lascerete riposare ulteriormente su un piano ben infarinato per almeno una decina di minuti.

Mentre aspettate che la sfoglia riposi, potete dedicarvi alla preparazione del ripieno dei cannelloni all'abruzzese.

Prendete la carne di maiale mista (meglio se oltre alla carne di maiale e di manzo c'è anche della carne di agnello) e fatela rosolare in una base di olio abbondante. Una volta pronta la carne aggiungetevi le uova, il pecorino abruzzese dolce, la noce moscata a piacere e amalgamate bene fino ad ottenere un impasto omogeneo.

È tempo di cuocere la pasta in abbondante acqua ben salata, non cuocete tutti i quadrotti di pasta insieme altrimenti rischieranno di attaccarsi tra loro, immergetene pochi per volta e, se serve, aggiungete anche qualche cucchiaino di olio, aiuterà ad evitare che i quadrotti si appiccichino tra di loro.

Eliminate l'acqua in eccesso dalla pasta adagiando i quadrotti su un canovaccio asciutto e pulito, proprio come si fa per le lasagne.

A questo punto, prendete un quadrotto per volta e adagiatevi il ripieno di carne avendo  cura di non esagerare con la dose se volete che rimanga ben compatto, e ripiegatelo su se stesso creando la tipica forma del cannellone.

Ungete una teglia con dell'altro olio extravergine e posizionate in maniera ordinata i cannelloni che avete preparato.

Il tocco finale, che contraddistingue i cannelloni all'abruzzese differenziandoli dagli altri, è la spennellata che si fa in superficie con il tuorlo d'uovo e la successiva spolverata di cannella in polvere!

Non resta che infornare in forno già arrivato a temperatura, serviranno circa 20 minuti di cottura a 180°.

I cannelloni all'abruzzese vanno serviti ben caldi.

Se non si amano i sapori forti, è sempre possibile fare qualche piccola modifica, ad esempio si può utilizzare il parmigiano al posto del pecorino abruzzese e, se non piace, si può fare a meno della noce moscata.

Felice mercoledì,
Ale

1 commento:

  1. Ricetta molto buona. si abbina anche a qualsiasi tipo di alimento. Con il formaggio Manchego o il prosciutto iberico di ghianda, sarà sicuramente buonissimo. Congratulazioni per la ricetta.

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.