lunedì 31 agosto 2020

Plumcake alle pesche di Magisano e amaretti

Il plumcake alle pesche di Magisano e amaretti è un dolce semplice, confortante e dolcemente aromatico.

Le pesche utilizzate sono quelle del mio paese natío, una pesca a pasta bianca, dal profumo persistente e dalla polpa succosa e poco dolce.

Questo frutto tipico di Magisano, piccolo paesino della presila catanzarese, rischiava fino a qualche anno fa l'estinzione della pianta in quanto gran parte della popolazione era emigrata al nord o in altre città.

La pianta ha un'età vegetativa di 12 anni, e grazie all'agricoltore Nicola Carvello, questo frutto continua a vivere e ad inebriare le tavole del paese.

Il frutto è biologico, la qualità dell'acqua è assicurata dal consorzio irriguo " Acqua 'e 'Ntopa".

Il frutto è disponibile da agosto fino a fine settembre presso gli agricoltori del paese.*

Io ringrazio mio zio Gianfranco per avermi fatto dono di queste pesche meravigliose dal profumo che mi ricorda ancora l'infanzia e le mie giornate estive spensierate magisanesi.

Il dolce che vi propongo oggi è realizzato con latte di cocco e amaretti che regalano dolcezza al sapore pungente tipico di questo frutto.

Il dolce è inoltre senza lattosio, quindi adatto agli intolleranti ai latticini.

Perdonate l'assenza in queste settimane ma ero nella mia amata terra, sono tornata per preparare nuove ricette deliziose insieme a voi. 


PLUMCAKE ALLE PESCHE DI MAGISANO E AMARETTI

Per uno stampo 22X10


110 g di farina 00

5 g di lievito

100 ml di olio di cocco (o di semi di girasole)

100 g di zucchero semolato

1 pizzico di sale

3 uova medie

70 g di latte di cocco

15 g di amaretti sbriciolati

3 pesche di Magisano pelate e tagliate a spicchietti


In una ciotola mescolate la farina e il lievito. 


Nella planetaria sbattete le uova per 4-5 minuti fino a renderle gonfie e spumose.


In un'altra ciotola di grandi dimensioni, lavorate l'olio con lo zucchero e unite il pizzico di sale.


Unite gradualmente le uova sbattute alla crema di olio e zucchero e poi incorporate poco per volta, 

continuando a lavorare con le fruste, quando le uova si saranno completamente assorbite, unite il latte di 

cocco, gli amaretti sbriciolati e continuate a lavorare il composto.

Aggiungete per ultimi la farina e il lievito e mescolate bene, evitando la formazione di grumi.


Versate il composto nello stampo da plumcake imburrato e infarinato. 

Disponete le fettine di pesche in superficie. 

Cuocete a 175° per circa 40 minuti, vale comunque la prova stecchino.



Ecco le pesche del mio paese, succose, profumate e buonissime:


Vi auguro un sereno inizio di settimana,

Ale


* Info fornite dall'architetto Salvatore Tozzo di Magisano, che ringrazio.



1 commento:

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.