venerdì 20 marzo 2020

Paste di meliga

Le paste di meliga sono dei biscotti friabilissimi e molto gustosi, pasticcini antichissimi, originari del Piemonte, della zona tra Cuneo e Mondovì.
Non si conosce il periodo in cui siano nati, ma sembra siano stati creati in un periodo in cui ci fu un aumento del prezzo della farina di frumento, per fronteggiare  una cattivo raccolto, e i fornai cominciarono a mescolare la farina di mais a quella meno "economica".

Meliga infatti, in dialetto piemontese significa mais.

Ecco che per il nostro ottavo appuntamento della rubrica "Dolci retrò" vi propongo questi meravigliosi pasticcini, ideali da servire con un tè oppure con un bicchiere di Moscato dolce o con dello zabaione.

Provateli e mi darete ragione, sono davvero squisiti!


PASTE DI MELIGA

Per circa 25 ciambelle

125 g di farina di mais fioretto
250 g di farina 00
250 g di burro di ottima qualità morbido (a temperatura ambiente)
125 g di zucchero semolato
1 uovo intero
1 tuorlo
la scorza di un limone non trattato
la polpa di una bacca di vaniglia
1 pizzico di sale

Mettete le due farine setacciate in una ciotola, unite il sale, lo zucchero e la vaniglia.
Mescolate bene le polveri con un cucchiaio di legno.
Aggiungete il burro morbido e la scorza di limone.
Unite l'uovo e il tuorlo e mescolate fino ad ottenere un composto cremoso  ma ben compatto.
Trasferite l'impasto in una tac-à-poche con bocchetta a stella aperta e su due teglie ricoperte di carta forno formate i vostri biscotti.
Cuoceteli in forno a 180° per circa 15-20 minuti.




Buon weekend a tutti, con la speranza che voi tutti stiate bene e che questo brutto incubo finisca presto.

Ale



1 commento:

  1. Queste le ho fatte pure io recentemente, con la ricetta di Montersino. Sono ottime. Ciao Ale ! Buon fine settimana...nonostante tutto

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.