lunedì 22 luglio 2019

Torta alle mandorle e confettura di albicocche

La torta alle mandorle e confettura di albicocche è una torta profumata, morbida e dal gusto semplice.
Ripiena di confettura e mandorle, vi stupirà per la sofficità e genuinità.

Perdonate l'assenza, ma ho cambiato casa ed è in qualche modo cambiata anche la mia vita, ho preso finalmente la patente a fine maggio e sono sempre in giro, di corsa di qua e di là.
Il mio blog mi è mancato da morire e non vedevo l'ora di tornare.

Spero di riuscire a essere costante con le pubblicazioni perché devo mostrarvi tante idee golose, sfornate nelle ultime settimane.

Spero di esservi mancata un pochino!




TORTA ALLE MANDORLE E CONFETTURA DI ALBICOCCHE 

Per una teglia rettangolare 20x25

3 uova
100 g di olio di semi di girasole
200 ml di panna fresca
200 g di yogurt bianco o all'albicocca
200 g di zucchero semolato
220 g di farina
50 g di farina di mandorle
16 g di di lievito per dolci
scorza di 1 limone grattugiato
1 pizzico di sale
50 g di mandorle pelate e tritate grossolanamente
150 g di Fiordifrutta Albicocche Rigoni di Asiago


Mescolate in una ciotola con un cucchiaio l'olio a crema e lo zucchero, incorporate le uova una per volta, avendo cura di sbatterle singolarmente al composto.
Aggiungete il sale, la scorza di limone, la panna, lo yogurt  e mescolate vigorosamente.
Aggiungete le farine e il lievito e versate metà del composto in una teglia precedentemente imburrata e infarinata.
Mettete la confettura qua e là creando delle piccole fossette nell'impasto, unite le mandorle tritate e coprite con il restante impasto in superficie.
Cuocete a 180° per circa 45 minuti.
Appena sfornata, spennellate la torta con della confettura  e lasciate raffreddare.
Servite in trancetti rettangolari.



Vi auguro un felice inizio settimana,
Ale





1 commento:

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.