martedì 5 marzo 2019

Mini krapfen

I mini krapfen sono dei golosi dolcetti fritti tipici dell'Alto Adige durante il Carnevale.
Io ho pensato di farcirli con  confettura di lamponi, composta di albicocca e miele Mielizia e alcuni con crema di gianduia fondente.
Soffici e irresistibili, andranno a ruba.


MINI KRAPFEN

Per una trentina di mini krapfen


450 g di farina 00 ( io ho utilizzato la Rieper Blu, una farina altoatesina ottima)
100 g di acqua tiepida
8 g di lievito di birra fresco in cubetto
1 g di sale
100 g di zucchero semolato
3 uova
70 g di burro a pezzettini

Per farcire

confettura di lamponi, composta di albicocca e miele Mielizia oppure crema gianduia fondente

zucchero a velo da spolverare

1 lt olio di semi di arachidi per friggere


Preparate il lievitino: sciogliete il lievito di birra nell'acqua tiepida, poi unite 120 g di farina e formate un impasto omogeneo. Formate una pallina e fate lievitare per mezzora.
Trascorso questo tempo, unite le uova e impastate vigorosamente, aggiungete lo  zucchero e il sale e maneggiate fino a che l'impasto non si amalgami bene, poi unite la restante farina e in ultimo il burro a pezzettini.
Dopo circa 15-20 minuti, otterrete un impasto lucido, liscio ed omogeneo.
Mettetelo in una terrina dalle pareti alte e coprite con della pellicola. fate lievitare l'impasto per circa 2 ore a temperatura ambiente.
Trascorso questo tempo, l'impasto sarà raddoppiato di volume, sgonfiate l'impasto e ricopritelo di nuovo con la pellicola e mettetelo in frigo per almeno 5-6 ore ( una notte intera, ancora meglio).
Dopo questo tempo, stendete l'impasto in un rettangolo di 1 cm di spessore.
Con un coppapasta di 3-4 cm di diametro, formate i vostri krapfen e con i resti di impasto fate a piacere palline o ciambelline.
Lasciate i dischetti sulla spianatoia, coprite con pellicola e con un canovaccio e lasciate lievitare altre 2 ore.
Trascorse le 2 ore, friggete i vostri krapfen e ciambelle in olio caldo in una pentola alta e stretta, rigirando da entrambi i lati.

Attenzione: controllate la temperatura dell'olio con un termometro da cucina, non dovrete mai superare i 170° altrimenti rischierete di bruciarli all'esterno e di lasciarli crudi all'interno.

Sgocciolate i vostri krapfen e poneteli in un piatto con della carta assorbente. 
Farcite con confettura, composta oppure con crema gianduia con l'aiuto di un sac-à-poche bucando la superficie sul retro.
Decorate con zucchero a velo e servite.



Un dolce saluto dalla vostra
Ale

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.