venerdì 9 febbraio 2018

Trancetti al cacao, amarene e crema pasticcera

Quando vivevo a Trento, la mattina passavo spesso al panificio Sosi per prendere una brioche o una pizzetta ma un giorno un trancetto di torta nero, lucido e con delle righe di crema in superficie attirò la mia attenzione.
Lo assaggiai e mi piacque molto, anche se leggermente secco per i miei gusti, lo presi per diverso tempo, promettendomi che un giorno lo avrei replicato in casa.

Risultato perfetto, migliore dell'originale. La torta è morbida e umida al punto giusto.

Fidatevi! ;)




TRANCETTI AL CACAO, AMARENE E CREMA PASTICCERA 
Per la crema pasticcera (da preparare in anticipo)

300 ml di latte
2 tuorli
120 g di zucchero
25 di fecola di patate
30 g di amido di riso
scorza di un limone non trattato

In un pentolino scaldate il latte con la scorza di limone, fate sobbollire per qualche minuto, poi lasciate in infusione per almeno dieci minuti.
Nel frattempo in una ciotola montate i tuorli con lo zucchero , la fecola e l'amido.
Prelevate la scorza dalla pentola e unite, mescolando bene, il composto di uova.
Accendete il fuoco e mescolate fino a che la crema non si sarà addensata.
Coprite la crema ancora tiepida con della pellicola a contatto.
Per una torta rettangolare di 20x25 cm

200 ml di olio di semi
240 g di zucchero a velo
4 uova
300 g di yogurt greco
260 g di farina 00
40 g di cacao amaro
25 amarene sciroppate
la polpa di un baccello di vaniglia bourbon
16 g di lievito per dolci

Lavorate l'olio e lo zucchero con le fruste, poi aggiungete un uovo alla volta e sbattete fino a rendere il composto cremoso. Aggiungete lo yogurt, la vaniglia, la farina, il cacao ed infine il lievito.
Cuocete il dolce in uno stampo rettangolare 20x25 , infine ricoprite con le amarene in superficie e aiutandovi con un sac-à-poche, formate un reticolato con la crema pasticcera sopra la superficie del dolce. Mettete la torta in forno a 180° per circa 40 - 45° min.
Quando il dolce sarà pronto, toglietelo dal forno e spennellate con gelatina di albicocca scaldata per lucidarlo in superficie, poi fate raffreddare ed estraetelo dallo stampo.
Servite a trancetti.
 
 
 
Vi auguro un felice weekend,
Ale

3 commenti:

  1. Bellissimi e molto originali nella presentazione. Brava Ale !

    RispondiElimina
  2. L'aspetto è super goloso e non sai come invidio il tuoi fortunati assaggiatori :-P
    Buon we <3

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.