venerdì 16 febbraio 2018

Filetto di platessa alla mugnaia al bergamotto con patate saltate al timo

Ed eccoci al secondo piatto del nostro "berga-menù", che domani si conclude con un dolce golosissimo.
Oggi vi presento un gustoso filetto di platessa alla mugnaia ma realizzato con il succo di bergamotto anziché di limone.
Squisito e leggero, si sposa benissimo con le patate aromatizzate al timo.




FILETTO DI PLATESSA ALLA MUGNAIA AL BERGAMOTTO CON PATATE SALTATE AL TIMO

Per 4 persone

4 filetti di platessa freschi
il succo di un bergamotto
1 spicchio d'aglio
una noce abbondante di burro
2 cucchiai d'olio evo
pepe bianco appena macinato
farina q.b.
poco sale

4 patate medie
olio evo
sale
timo fresco

Lavate i filetti di pesce e asciugateli bene.
In una padella capiente mettete l'olio, il burro, il succo di bergamotto e lo spicchio d'aglio.
Infarinate i filetti di pesce e fateli cuocere da entrambi i lati.
A cottura ultimata, sistemate con sale e pepe bianco.

Per le patate, che vi consiglio di preparare prima, procedete così.
Lavate e sbucciate le patate, mettete un casseruola d'acqua sul fuoco e portatela a bollore.
Tagliate le patate a cubetti e inseritele nell'acqua bollente.
fate cuocere per circa 10 minuti o finché le patate non si saranno ammorbidite.
La prova per capire che non siano troppo crude o troppo cotte, è quella di infilare una forchetta in un cubetto di patata.
Se la forchetta fatica ad entrare sono ancora crude, se con la forchetta si spappolano vuol dire che le avete cotte troppo.

Una volta cotte al punto giusto, scolatele dall'acqua e mettetele in una padella antiaderente con olio evo, cuocete per qualche minuto a fuoco medio-alto in modo tale che le patate formino la loro crosticina, salate e unite il timo.

Servite il filetto di platessa con le patate e a piacere, irrorate il pesce ancora un po' con succo di bergamotto.


 
Vi auguro una felice giornata,
Ale

 

2 commenti:

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.