venerdì 26 gennaio 2018

Torta Giotto

Se non avete mai vissuto in un paese germanofono difficilmente conoscerete i Giotto, praline golosissime del famoso marchio di una nota crema spalmabile alla nocciola, conosciuta in tutto il mondo.
E questa torta ricorda molto il sapore di queste praline che durante la mia vita tedesca, amavo letteralmente.
Un connubio di nocciola, cioccolato bianco e croccante wafer fanno di questa torta una goduria pazzesca.
In rete sui siti tedeschi ci sono tante versioni di questa ricetta, io ho voluto farne una mia interpretazione personale per un'occasione importante, quella del compleanno della mia mamma, che oggi compie 66 anni.

Auguri mamy, ti voglio bene!



TORTA GIOTTO

Per uno stampo di 20 cm di diametro

120  g di burro morbido
80 g di latte condensato in lattina (denso e non liquido)
100 g di zucchero semolato
20 g di pasta di nocciole ammorbidita
100 g di zucchero a velo
4 uova leggermente sbattute
200 g di farina
8 g di lievito per dolci
1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
1 pizzico di sale

Per la bagna

60 ml di acqua
100 ml di latte di nocciola
2 cucchiai di zucchero
30 ml di rum


Per la crema

500 g di mascarpone
50 g di zucchero a velo
150 g di cioccolato bianco + 40 ml di latte intero
50 g di latte condensato
150 ml di panna ben montata
120 g di crema di nocciole bianca
50 g di wafer alla vaniglia tritati


Per decorare

100 g di granella di nocciole tostate
10 praline Giotto e se non le avete preparatele con questa ricetta)

Nella planetaria montate il burro, gli zuccheri e il sale fino ad avere un composto cremoso e gonfio.
Unite le uova al composto e montate per qualche minuto.
Aggiungete la vaniglia, la pasta di nocciole ed infine lievito e farina setacciati, lavorate il composto fino ad ottenere una crema densa e corposa, versatela in uno stampo precedentemente imburrata e infarinata.
Cuocete in forno a 180° per circa 40-50 minuti, vale la prova stecchino.

Nella planetaria montate il mascarpone con lo zucchero a velo, fondete il cioccolato bianco e rendetelo cremoso con poco latte, unitelo alla crema di mascarpone, aggiungendo la crema di nocciole.
Amalgamate il tutto. Montate la panna a parte e unite per ultima insieme ai wafer sbriciolati.


In un pentolino scaldate l'acqua e lo zucchero, unite il latte di nocciola e infine il rum.
Spegnete il fuoco.

Tagliate la torta in 3 dischi e farcitela con la crema ottenuta.
Ricopritela ai lati e in superficie con la crema rimanente e guarnite con granella di nocciola e praline.




c


Vi auguro un buon weekend,
Ale


3 commenti:

  1. Mi piace l'utilizzo del latte condensato che non so mai come usare!

    RispondiElimina
  2. Non ho mai visto queste praline ma se la torta le ricorda immagino siano buonissime!

    RispondiElimina
  3. hai ragione, non conosco queste praline :-) ma scopro una torta svenevole e fatta con amore!

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.