sabato 15 luglio 2017

Papaya fermentata o papaya fresca? Ecco tutta la verità


La papaya di recente è diventata famosa per la sua versione fermentata, utilizzata come integratore anti-age. La domanda che molti si sono fatti è: se la papaya fermentata ha così tante proprietà, non sarebbe meglio consumare la papaya fresca? In molti casi pare proprio di sì, dal momento che le proprietà di quella fermentata venduta come integratore, sono state decisamente ridimensionate dagli esperti.
 La papaya è un frutto tropicale a forma di pera, ma molto più grande, che si trova a caschi nella zona del Messico, Brasile, Africa e India. Essa è conosciuta per il delizioso sapore dolce e anche per le sue proprietà nutrizionali. Questo frutto, verde e poi giallo una volta maturo, ha una polpa profumata e dolce. 


Immagine presa dal web Credits by Eats&Arts




Papaya fermentata, tanto rumore per niente
Di recente però è di moda il suo estratto naturale: la papaya fermentata. Questo integratore, ottenuto dalla polpa polverizzata e fatta fermentare con probiotici, sarebbe ricco di proprietà antiossidanti. Sarebbe quindi un ottimo anti-age e un integratore contro le malattie degenerativa, come Parkinson e Alzheimer. La sostanza ha anche un alto contenuto di fibre che la rendono perfetta in concomitanza a diete dimagranti e a regimi alimentari con basso apporto calorico.
Di recente tuttavia le proprietà miracolose della papaya, sono state rivalutate e sono stati considerati non sufficienti gli studi clinici eseguiti. In sostanza ulteriori studi non hanno rilevato niente che potesse far ritenere questa sostanza particolarmente utile per gli effetti promessi. Successivamente i produttori della sostanza sono anche stati chiamati in causa per pubblicità ingannevole. Gli esperti quindi suggeriscono di tornare a scegliere preferibilmente la papaya fresca, comunque ricca di molte proprietà benefiche per il corpo umano e per giunta davvero deliziosa.


Meglio la papaya fresca

La papaya ( https://www.fruttaweb.com/it/frutti-esotici/570-papaya-fresca-via-aerea.htmlè un frutto ottimo e delizioso, anche se come per tutti gli alimenti, è sempre ovviamente raccomandato assumerne nella giusta dose, senza esagerare. I frutti oltretutto è sempre bene acquistarli da rivenditori raccomandati, in modo che siano di qualità. La papaya fresca, o essiccata, è un antiossidante naturale e ricostituente. Nel frutto sono presenti enzimi digestivi (la papaina) che favoriscono l’assorbimento degli alimenti e dei nutrienti ed ha proprietà antiossidanti. La papaya ha meno di 50 calorie per 100 grammi, contiene vitamine (in particolare la vitamina C), minerali (il potassio) e micronutrienti.
Tutte queste sostanze sono perfette per trattare e prevenire malattie come cancro, ipertensione e diabete, ma anche malattie cardiache e oculari. In alcuni casi si parla anche di un’influenza positiva sulla fertilità, sull’acne, sulla circolazione venosa. Sembra anche ridurre la nausea, i problemi di costipazione intestinale. Insomma un prodotto molto salutare, ottimo anche per le diete dimagranti. Tutte queste proprietà benefiche della papaya fresca sarebbero messe in evidenza anche da uno studio fatto dall’Università di Karachi in Pakistan. Alla luce di questo quindi, è molto meglio consumare la papaya fresca, rispetto a quella fermentata. L’unica controindicazione per la papaya riguarda i suoi semi. In alcuni paesi sono considerati un contraccettivo e alcuni studi sostengono che un consumo eccessivo proprio dei semi possa portare sterilità.

1 commento:

  1. Interessante questo post dedicato a questo elemento, ne sconoscevo i dettagli..
    Buon week end!

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.