lunedì 24 aprile 2017

Malva pudding sudafricano

Per il lunedì etnico oggi, dopo 2 settimane di pausa, continuiamo a viaggiare.
Voliamo in Sudafrica per gustare il Malva Pudding, una torta morbida bagnata con una salsa di latte e vaniglia.
Una vera coccola per il palato, lo amerete se vi piacciono i dolci morbidi.

Il nome trae in inganno e penserete contenga all'interno della malva, assolutamente no.
L'origine del nome è incerta, alcuni ipotizzano che abbia origine dalla lingua Afrikaans da cui il significato "mallow",  e quindi malva, un particolare tipo di geranio, le cui foglie venivano adoperate per aromatizzare questo dolce,  altri dicono che fosse originariamente accompagnato con del vino Malvasia.

Qualunque sia l'origine del nome, vi assicuro che è un dolce semplice ma gustoso.
Da provare appena possibile.



MALVA PUDDING (ricetta tratta da qui)

Per una torta rettangolare 30x22 oppure 14 tortine nello stampo da muffins

250 g di farina 00
5 g di bicarbonato di sodio
un pizzico abbondante di sale
1 uovo medio
200 g di zucchero semolato
1 cucchiaio abbondante di confettura di albicocche
40 g di burro
1 cucchiaio di aceto di vino bianco
250 ml di latte intero

Per la salsa al latte e vaniglia

125 g di panna fresca
125 ml di latte intero
125 g di burro
125 g di burro
125 g di acqua calda
la polpa di una bacca di vaniglia

Setacciate la farina, il bicarbonato e il sale.
In una ciotola a parte montate l'uovo con lo zucchero.
Sciogleite il burro e unite insieme ad esso l'aceto e la confettura di albicocche.
Unite il composto di farina, ale e bicarbonato a questi liquidi e lavorate fino ad ottenr un impasto gonfio e cremoso.
Cuocete in forno in uno stampo precedentemente imburrato e infarinato per circa 20-40 minuti, dipende da che stampi e che dimensioni sceglierete.
Il dolce sarà pronto quando avrà assunto un colore dorato.
Mentre il dolce cuoce in forno, preparate la salsa sciogliendo fgli ingredienti in una padella, quando lo zucchero si sarà completamente sciolto, versate la salsa ottenuta sulla torta ancora calda.
Servite con poca panna montata o del gelato alla vaniglia.







Vi auguro un felice lunedì,
Ale

 

3 commenti:

  1. Bravissima come sempre! Complimenti per l'originalità delle ricette che scegli di proporre nel blog!

    RispondiElimina
  2. Sei sempre bravissima amica mia, sai realizzare dei dolci incredibili...ma quanto sei brava.....come vorrei essere brava come te!

    RispondiElimina
  3. Wow, ha un aspetto magnifico questo dolce, grazie!

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.