lunedì 27 febbraio 2017

La mia Smith Island cake per il Club del 27

Una torta golosissima e irresistibile, conosciuta grazie al team Mtc.
Con il 27 di ogni mese sarò lieta di postarvi delle bellissime ricette che appartengono all'archivio Mtchallenge e che come sapete, è un bellissimo gruppo di condivisione e passione grazie al club del 27.
Ecco perché io e altre bravissime blogger oggi inauguriamo questa nuova avventura.

La Smith Island cake è una torta statunitense , nata probabilmente dall'esigenza di voler fare emergere una piccola isola del Maryland, appunto Smith Island.
Una piccola isola di pochi abitanti che vive principalmente di pesca, questa torta si racconta abbia origini diverse ma la più accreditata pare sia appunto il fatto che sia nata perché le mogli dei pescatori durante l'800, in occasione delle partenze dei loro mariti, preparavano delle torte che potessero durare a lungo tempo, quindi una torta multistrato che rimanesse morbida per un po' di tempo, farcita e ricoperta di fudge anziché di buttercream, che sarebbe durata più a lungo.

La mia Smith Island cake ho voluto vestirla di colore visto il periodo carnevalesco, ho fatto qualche errore di valutazione, ho cotto 8 strati ma mi sono dimenticata di montare l'ottavo,
Linda l'aveva già sequestrato. :D Ne avrei cotto anche 9, perché avevo avanzato ancora un po' di impasto ma ero esausta.
Ho montato la torta su un'alzatina leggermente fonda quindi la forma della torta non è perfetta ma vi posso assicurare che il gusto è favoloso.

Apprezzata da bimbi e marito, sarà sicuramente una delle prossime torte di compleanno di famiglia.

Per questo lunedì etnico voliamo nel Maryland, buon viaggio goloso :D


SMITH ISLAND CAKE

Per una torta  di 22 cm di diametro


Per la torta

226 g di burro a temperatura ambiente
400 g  tazze di farina 00
 ¼ di cucchiaino di sale
5 g cucchiaino colmo di lievito per dolci
400 g di zucchero
5 uova grandi a temperatura ambiente
170 g di latte condensato
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
100 ml di acqua

Stampi usa e getta 22 cm di diametro ( per me 8 ), imburrati e infarinati.

Preriscaldare il forno a 180°.
Setacciare la farina , il sale e il lievito.
In un mixer lavorare a crema il burro e lo zucchero, fino ad avere un composto ben montato.
Unire le uova uno alla volta e far inglobare bene prima di aggiungere il successivo.
Abbassare la velocità al minimo e unire gli ingredienti secchi setacciati, un po’ alla volta.
Sempre a bassa velocità unire il latte condensato, la vaniglia e l’acqua.
Versare 3 cucchiai di composto in uno stampo imburrato e infarinato e cuocere 2 stampi alla volta per 8’-9’.
Controllare la cottura, non devono gonfiare, né scurire troppo.
Ho utilizzato il forno in modalità ventilata per i primi 3’ passando poi a quella statica, ho prolungato la cottura di un paio di minuti.
Sfornare e lasciar raffreddare, proseguire con gli altri stampi.
Una volta ottenuti tutti gli strati rimuoverli delicatamente dallo stampo, rovesciandoli su della pellicola e NON sovrapponendoli. Conservare in frigo fino al momento di assemblare la torta.
Può capitare che qualche strato si rompa , non preoccupatevi, una volta ricomposta la torta, non si noterà.


Per la glassa

400 g di zucchero a velo
      170 g di latte condensato 
140 gr di cioccolato fondente tritato
113 gr di burro non salato
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
8/10 cucchiai di acqua bollente ( da aggiungere alla fine se occorre)


Unire lo zucchero al latte condensato, portare su fuoco medio-basso e far sciogliere, mescolando.
Aggiungere il cioccolato tritato e il burro a pezzetti, mescolando fino a far sciogliere tutto.
A questo punto ho dovuto inserire l’acqua bollente, un paio di cucchiai alla volta, per ottenere una consistenza liquida e cremosa, regolatevi considerando che occorrono circa 10’ di cottura.
Al termine, lontano dal fuoco , aggiungere l’estratto di vaniglia.
Non far raffreddare troppo, altrimenti la glassa indurirà.

Assemblaggio
 
Poggiare su un piatto della stessa misura della torta un primo disco di pasta e versare 3 cucchiai di glassa, sovrapporre il secondo disco e glassare, continuare così fino ad aver esaurito tutti gli strati.
Una volta ricomposta la torta glassare tutta la superficie e i bordi laterali lasciando scolare la glassa in eccesso.
Nel giro di un paio di ore la glassa asciugherà.
Si conserva bene a temperatura ambiente.






http://www.mtchallenge.it/2017/02/27/club-del-27/

Banner di Francesca

Vi auguro un dolce inizio settimana,
Ale

29 commenti:

  1. già su facebook avevo notato la tua torta....con il colore vivace dato dai confettini...ma ora che ti leggo...e vedo la fatta...uh mamma!!!!! tutti questi strati di pura libidine....oggi mi sono messa a dieta...e già mi sto pentendo...non posso resistere alla visione di tutte queste meraviglie....e la mia yellow è ache finita quindi non ho scampo!!!!!!!bellissima...complimenti!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Neanche te lo dico che la mia ultima bambina appena ha visto la tua torta mi ha chiesto di fargliela per il suo imminente compleanno!! :D Un bascione e complimenti

    RispondiElimina
  3. Mamma mia che meraviglia, è stupendissima Ale. Certo che c'è un bel po' di lavoro ma il risultato è stupendo. Mi piacciono questi strati così sottili, rende la fetta molto elegante

    RispondiElimina
  4. Bellissimo conoscere la storia di questo dolce.. e ancora più bello è vedere come l'hai realizzato. Adoro quella nota di colore, è proprio tenera da matti! ^___^ Brava stella e auguroni per questa nuova avventura <3

    RispondiElimina
  5. Finalmente riesco a passare. Che pazienza certosina! Ma sicuramente ripaga la fatica, molto d'effetto 👏👏👏

    RispondiElimina
  6. Mi sa che questa sarà la prossima che provo a fare, una grande sfida!

    RispondiElimina
  7. Complimenti per la pazienza. non avrei resistito alla cottura di 8 strati singolarmente...!
    Ma sono sicura che ne sia valsa la pena. Le foto sono davvero invitanti.

    RispondiElimina
  8. Questa torta è di una bellezza indescrivibile. Anche tu hai usato in fondo dei confetti, ma tu che per i dolci hai gusto ed occhio, oltre che maestria, hai capito subito che le smarties sarebbero state le ciliegine su questa super torta. Dimmi la verità: la abbiamo una foto di Linda o Edward che ne mangiano un pezzetto? La mandi alla zia chiatta di Roma? <3 Bravissima cara mia.

    RispondiElimina
  9. Beh tu Ale non hai rivali in quanto a torte spettacolari e lo sappiamo! Infatti ti sei cimentata nella più difficile! Ma come solito hai fatto il tuo capolavoro! Ciao un bacio!

    RispondiElimina
  10. Capolavoro!!! ti è venuta perfetta, molto ben fatta! e che foto!
    questa la devo fare pure io!
    complimenti e grazie!!!!!!!!

    RispondiElimina
  11. Bella... e sicuramente buonissima :-)

    RispondiElimina
  12. La tua smith island cake è la torta di compleanno che ogni bambino sogna di avere... mille strati perfetti di cioccolata e una manciata di colorati smarties. bellissima!

    RispondiElimina
  13. La tua torta è tra le più belle viste fino ad ora! Allegra come te! Bellissima!

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

  15. Una delle torte più difficili e tu con la tua bravura la resa eccezionale...strati perfetti, con una decorazione solare e allegra come te! Bravissima come sempre

    RispondiElimina
  16. Una torta veramente particolare ed impegnativa sia per il gusto che per la preparazione, ma tu hai giocato alla grande ed il risultato è ottimo.
    Quella fetta mi osserva quasi a dire "provaci a prendermi"
    Bravissima

    RispondiElimina
  17. Bellissima, con gli strati tutti perfettamente dello stesso spessore! È veramente bellissima!

    RispondiElimina
  18. Eccola la smith con gli smarties, visto che anche con uno strato in meno risulta alta lo stesso? Bravissima a rendere simpatica e adatta ad una festa di bimbi anche questa torta così impegnativa...

    RispondiElimina
  19. è bellissima, così alta, con quegli strati perfetti, e quei colori che mettono allegria! Complimenti sinceri e grazie.
    Sarà bello cucinare insieme nel club del 27!
    Un bacio. Giuli

    RispondiElimina
  20. io la trovo perfetta. Ho preferito di gran lunga queste torte con gli strati bassi piuttosto che la yellow o la sponge.
    La tua versione così colorata, piacerebbe tantissimo alle mie bimbe che vanno matte per il cioccolato e anche per le m&m's.
    Bravissima e brava Linda che sa bene cosa sottrarre in cucina.

    RispondiElimina
  21. Una torta che trasmette allegria, viene voglia di replicarla subito!

    RispondiElimina
  22. Meravigliosa, complimenti!

    RispondiElimina
  23. Una magnifica torre di strati che scalerei subito. Strati perfetti!

    RispondiElimina
  24. perfezione assoluta questo è quello che penso!

    un abbraccio.

    RispondiElimina
  25. mamma mia che donna coraggiosa a fare una torta a otto strati! io non ci avrei neanche provato, ma infatti la fortuna aiuta gli audaci, e la tua torta è golosa da morire!

    RispondiElimina
  26. Meravigliosa, colorata, delicata, come solo tu sai fare <3

    RispondiElimina
  27. bella la torta e la tua versione con il cioccolato cosi colorato, si adatta al periodo festoso del carnevale. Felice di far parte dello stesso club.

    RispondiElimina
  28. Volevo proprio provarla ma il fatto dei troppi strati mi lasciava perplessa, poi ho visto la tua, e la voglia di provarla e aumentata. Proprio perfetta, complimenti!

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.