martedì 22 novembre 2016

Tiramisù salato "indecente" alla zucca e tartufo nero

Le feste si avvicinano più che mai e quella di oggi, è secondo me, un perfetto antipasto per Natale o Capodanno. Un tiramisù salato gustoso e insolito, fatto con purea di zucca butternut e tartufo nero umbro.
Ma perché questo strano accostamento? Perché per seguire Susy e l'MTC, dopo aver proposto il tiramisù "voluttuoso" di Match Point in versione dolce, ora toccava alla versione salata, di cui io, ho avuto l'onore di consigliare la ricetta dei miei savoiardi salati per MTC.
Questa volta il film è Proposta Indecente del 1993 di Adrian Lyne, che vede come protagonista la sensuale Demi Moore alias Diana Murphy, moglie di David: marito e moglie si recano a Las Vegas con la speranza di vincere una bella somma per poter far fronte ai debiti causati dalla realizzazione del progetto immobiliare di David.
A Las Vegas la coppia scommette e perde tutti i suoi risparmi, ma un famoso miliardario John Gage, nota Diana e le propone una notte d'amore in cambio di un milione di dollari.
La decisione di accettare, anche se sofferta, comprometterà il rapporto dei due coniugi ma accenderà una passione tra Diana e il miliardario Gage, interpretato dall'affasciante Robert Redford.

 "Ricordo una volta quando ero giovane, e stavo tornando da non so dove, un cinema o forse qualcos'altro... c'era una ragazza che era seduta di fronte a me, indossava un vestito che era abbottonato quasi fin quassù...     "era la cosa più bella che avessi mai visto"...     Allora ero timido, così quando lei mi guardava abbassavo gli occhi... poi dopo, quando ero io a guardarla li abbassava lei...     Arrivai dove dovevo scendere, e scesi, le porte si chiusero, e quando il treno stava ripartendo lei mi guardò negli occhi e mi fece un incredibile sorriso... fu terribile... volevo aprire per forza le porte... tornai ogni sera alla stessa ora... per 2 settimane... ma non l'ho più vista...     Questo è stato 30 anni fa... e non credo che passi giorno senza che io non rivolga un pensiero a lei...     Non voglio che succeda di nuovo! "

Ho quindi pensato di strutturare questa versione salata così:

- Savoiardi al pepe verde:  piccanti e gradevoli, proprio come la passione tra Diana e il miliardario;
- Crema di mascarpone e zucca butternut, crema delicata e dolce, come l'amore tra David e Diana;
- Tartufo nero che rappresenta "chi conta", la gente ricca, in questo caso il miliardario Gage, ma anche la nota di contrasto alla semplicità della coppia.

Il mix di ingredienti è armonico e ne fa un tiramisù davvero squisito e particolare.

TIRAMISÙ SALATO "INDECENTE" ALLA ZUCCA E TARTUFO NERO



Per i savoiardi salati al pepe verde(circa 28 pezzi)


140 g di albumi a temperatura ambiente
90 g di tuorli a temperatura ambiente
85 g di farina 00 setacciata
5 grani di pepe verde pestati al mortaio
5 g di sale
5 g di zucchero


Per la crema al mascarpone e zucca


600 g di mascarpone
250 g di polpa di zucca lessa (tenete da parte l'acqua di cottura)
2 pizzichi di sale
100 g di parmigiano grattugiato
1 tartufo nero estivo 

Per decorare

scaglie di tartufo
pepe verde in grani 
foglioline di menta fresca

Preparate i savoiardi salati montando a neve durissima gli albumi aggiungendo lo zucchero, il sale  e il pepe verde
(circa 10-15 minuti con le fruste).
In un piatto sbattete i tuorli con una forchetta, poi uniteli agli albumi delicatamente con una spatola in modo tale da non smontarli.
Aggiungete metà della farina e incorporate delicatamente al composto, poi unite l'altra metà e procedete allo stesso modo.
Mettete il composto in un sac-à-poche con bocchetta liscia di diametro 1 cm circa e preparate 2 teglie coperte di carta forno, stendete il composto in strisce di 5-6 cm ciascuna.
Spolverizzate leggermente con dello zucchero e mettete in forno già caldo a 200° per circa 5-6 minuti.
Trascorso questo tempo, i vostri savoiardi saranno cotti e avranno formato una leggera crosticina croccante. Estraete dal forno e fate raffreddare.
Intanto in una ciotola ammorbidite il mascarpone con le fruste e aggiungete per la polpa di zucca (precedentemente frullata), unite il parmigiano e regolate di sale.
Mettete la crema realizzata in un'altra sac-à-poche con bocchetta liscia.
Grattugiate metà tartufo e unite alla crema di zucca.
Non appena i savoiardi saranno freddi, costruite i vostri tiramisù: disponete 3 savoiardi in senso verticale, con un cucchiaio bagnateli con un po' di acqua di cottura di zucca, poi con il sac-à poche mettete uno strato di crema di zucca, tartufo grattugiato, ricoprite con un altro strato di savoiardi in senso inverso a quello precedente, che bagnerete di nuovo e procedete nuovamente con un altro strato di crema al mascarpone, zucca e tartufo. Mettete un terzo strato con i savoiardi ancora bagnati con l'acqua di cottura della zucca, formate in superficie dei ciuffetti di crema e guarnite con scaglie di tartufo, grani di pepe verde e una fogliolina di menta.


Con questo tiramisù partecipo all'MTC di questo mese

Questa ricetta dà il via al "Menù al tartufo", una serie di ricette che vede il tartufo bianco o nero come protagonista, nei prossimi giorni gli altri piatti golosi, non mancate!

Buona giornata,
Ale


 

12 commenti:

  1. Idea carinissima e sicuramente gustosa. Brava!

    RispondiElimina
  2. Brava molto interessante per il gusto e ottimo per un antipasto un po' speciale, sul film nulla da dire belle e giustamente "indecente"

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Irene era un errore di battitura, ho corretto!

      Elimina
  4. Bellissima interpretazione e grandiosa proposta, altro che indecente :-)

    RispondiElimina
  5. Sono senza parole. Un tiramisù salato delicato ma saporito allo stesso tempo. Io non sarei riuscita nemmeno a immaginarlo.
    Come sempre riesci a stupire. Bravissima. E bella la scelta del film. Ciao, Manuela.

    RispondiElimina
  6. Mi piace la tua versione salata, sarà che amo la zucca.....anche il film scelto è bellissimo. Complimenti Alessandra

    RispondiElimina
  7. Wow! Che bel piatto! Certo l'ispirazione non ti è mancata con il filmone che hai scelto!!! Deve essere buonissimo, ma in questa sfida, il savoiardo salato mi un po'fatto paura... non ho avuto il coraggio di provarlo. Certo che per come lo hai raccontato tu sembra pure facile!!! Bravissima!!!

    RispondiElimina
  8. Diciamo che di fronte ad un Tiramisu cosi, sarebbe indecente rifiutare una seconda fetta :)
    Film che ha segnato un'epoca (la mia)- e che ci ha fatto invidiare la Moore come mai piu' da allora :)

    RispondiElimina
  9. la zucca non la amo molto ma forse la Butternutt, meno dolce, dovrebbe fare al caso mio. Perchè questa è una gran bella idea per un antipasto "da feste". Il film l'ho visto, amando moltissimo Redford, e tu hai descritto e collegato benissimo gli interpreti a questo tiramisù! Grazie e complimenti. Giuliana



    RispondiElimina
  10. un'altra proposta vincente, davvero interessante, dopo tutto, il film è super sexy ed una proposta indecente fatta così da Robert Redford sarebbe stata impossibile da rifiutare....accipicchia che classe!.

    RispondiElimina
  11. Ma quanto mi piace questo tiramisù? Sarà la zucca? Sarà il tartufo? No, sei tu che sei sempre bravissima!

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.