venerdì 3 giugno 2016

Le Biricche...le crostatine della mia infanzia

Ci sono periodi in cui sono più o meno nostalgica e questa settimana probabilmente va così: mi ricordo un sacco di cose del passato e mi fermo a pensare ai profumi, ai sapori, alle cose belle passate da piccola e mi sembra, quasi, e dico quasi, di riviverle!
Ecco perché quando ho visto una foto di Erika qualche settimana su Facebook, ho iniziato a fantasticare. Dovete sapere che la bravissima blogger in questione ha da poco scritto un interessante libro "Tutti pazzi per le merendine" che ho in mente di acquistare a breve e tra le ricette compare probabilmente anche la ricetta delle crostatine biricche, di cui avevo sinceramente dimenticato il nome ma non il fantastico sapore.
Pochi giorni dopo, ho riflettuto sula ricetta, ho pensato ad una frolla classica come guscio, leggermente croccante ma friabile, il ripieno con nocciolata + cioccolato fondente per la parte scura, crema alla nocciola chiara + cioccolato bianco per la parte bianca.

Il risultato? ME-RA-VI-GLIO-SO! Non ci credete? Allora dovete provarle..

Probabilmente chi è più giovane di me, non ricorderà queste crostatine incredibili del famoso Mulino nazionale, ero bambina e io e mio fratello ne andavamo letteralmente matti. La prima cosa da fare era mangiare la nocciola tostata e poi godersi la crostatina a morsi...un po' come la merendina Soldino, di cui si mangiava prima la monetina centrale e poi tutto il resto!

Quanti ricordi! Ciao ciao anni '80 ;)



CROSTATINE BIRICCHE

Per 12 tartelettes  del diametro di 5 cm

Per la pasta frolla


300 g di farina 00
1 uovo intero
1 pizzico di sale
1 tuorlo
150 g di  burro tagliato a cubetti e lasciato a temperatura ambiente
130 g di zucchero semolato

Per il ripieno scuro

150 g di nocciolata Rigoni d'Asiago
200 g di cioccolato fondente fuso

Per il ripieno chiaro

150 g di crema spalmabile alla nocciola bianca
200 g di cioccolato bianco fuso

12 nocciole pelate e tostate

In una ciotola amalgamate il burro morbido con lo zucchero, il pizzico di sale,  unite l'uovo e il tuorlo e infine la farina passata al setaccio.
Impastate in fretta e formate una palla che ricoprirete con della pellicola trasparente e mettete a riposare in frigo per circa un'ora.
Imburrate e infarinate gli stampini per crostatine e preparate il ripieno.
Mescolate vigorosamente il cioccolato fondente con la nocciolata fino ad avere un composto denso e senza grumi.
Procedete allo stesso modo per la crema alla nocciola bianca con il cioccolato bianco fuso e lasciate riposare a temperatura ambiente.
Preriscaldate il forno a 180°.
Trascorso il tempo di riposo della pasta frolla, stendete l'impasto negli stampini e bucherellate il fondo delle vostre crostatine con i rebbi di una forchetta.
Cuocete in forno per circa 12-15 minuti fino a che la pasta frolla non sarà abbastanza dorata, fate raffreddare bene, poi estraete i gusci dagli stampi.
Mettete un cucchiaino di ripieno nero e uno di bianco e fate leggermente solidificare, ponete una nocciola tostata al centro delle due creme e  lasciate riposare ancora un po'.
Servite non appena il ripieno sarà compatto, magari lasciando le crostatine in frigo per 10-15 minuti per accelerare il processo.





Ed ecco un'immagine delle crostatine originali, quelle di una volta!
Chi di voi se le ricorda?


Immagine presa dal web

Felice weekend a tutti voi!
Ale

9 commenti:

  1. Che meraviglia queste Biricche!!! davvero moooolto invitanti!!!!!! Complimentissimii! Bacione Mirta

    RispondiElimina
  2. Devono essere meravigliose!!!!!!!!!!!!!! Ho l'acquolina in bocca .......

    RispondiElimina
  3. Mi ricordo benissimo il Soldino perchè ne andavo pazza ma questi non me li ricordo. Forse perchè mia mamma non me le comprava visto che da piccola ero intollerante alla Nutella. Mi faceva venire l'orticaria (sarebbe stato meglio essere intollerante adesso :-D). Sono bellissime così in versione bicolore. E sicuramente stragolose

    RispondiElimina
  4. ..o mamma, queste le adoravo O_O

    RispondiElimina
  5. Ti lovvo! Le provo al più presto!

    RispondiElimina
  6. Le ricordo benissimo in quanto ho vissuto tutta la mia infanzia negli anni '80,ai quali sono legati tanti ricordi indelebili....ricordo benissimo anche il Soldino..mi piacevano tutte..e da impazzire!Ti faccio i miei migliori complimenti per questa ricetta meravigliosa e golosissima:ti sono venute perfette a dir poco e indubbiamente di una bontà unica:))bravissima come sempre:))
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  7. io non me le ricordo..forse son troppo vecchia...
    mi piaceva provarle..ma da me la nutkao sai che non si trova?
    che rabbia...
    potrei mettere qualcosaltro per renderla morbida anche del formaggio spalmabile...che dici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo, la crema spalmabile bianca la trovi nei discount md o nei supermercati molto forniti, in alternativa ti consiglierei un ganache al cioccolato bianco ma il formaggio spalmabile proprio no, cambierebbe completamente il gusto.

      Elimina
    2. no no Ale ti assicuro che tempo fà girai tutti i supermercati della mia zona (e qualcuno anche a Firenze) e non l'ho trovata solo quella bicolore nello stesso bicchierone ma non è la stessa .
      Pensa che appeno aprirì la Conad davanti casa, un annetto e mezzo fà, ce l'aveva...poi scomparsa...chiesi anche al direttore..niente da fare..
      E quando l'altra estate mio fratello andò in ferie in Abruzzo me ne feci comprare un paio di barattoli... :(

      Elimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.