martedì 26 aprile 2016

Crostatine primavera

Un guscio di friabile pasta frolla all'amaretto, una crema al mascarpone e profumata al limone, fragole fresche e fiori eduli...
Un dolce che contempla la primavera e i suoi colori.
Un inno a festeggiare la vita, perché se se stiamo bene, dobbiamo ritenerci fortunati.
L'amore per l'esistenza l'ho imparato ad 11 anni (ve ne parlo qui) e, credetemi, è stata una grande lezione di vita...

CROSTATINE PRIMAVERA

Per i 2 gusci di pasta frolla all'amaretto ( di 12 cm di diametro)

135 g di farina di riso
100 g di zucchero semolato
40 g di amaretti tritati finemente
50 g di farina di mandorle
100 g di farina 00
 30  ml di latte intero
95 g di burro a temperatura ambiente
1 uovo medio
1 pizzico di sale


Per il ripieno

250 g di fragole affettate finemente
la scorza di 2 limoni grattugiati e non trattati
250 g di mascarpone
100 ml di panna fresca
80 g di zucchero a velo
20 ml di latte intero
4 g colla di pesce ammollata per 10 minuti in acqua fredda e strizzata

Per decorare

fragole tagliate a listarelle
cocco rapé
fiori eduli essiccati a piacere per decorare


Con le fruste lavorate il burro morbido con lo zucchero fino ad ottenere una crema, unite l'uovo ed infine le polveri setacciate (amaretti, mandorle, lievito, farina di riso, farina 00 e il sale).
Unite poco latte alla volta e lavorate con un cucchiaio di legno fino a ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Formate un panetto che avvolgerete in della pellicola trasparente, fate riposare in frigo per circa 1 ora.

Per il ripieno montate la panna a neve ferma, tritate finemente zucchero a velo e la scorza di limone, uniteli alla panna montata, aggiungete gradatamente il mascarpone fino ad ottenere una crema soda e liscia.
Scaldate il latte e sciogliete la gelatina all'interno, unite alla crema di mascarpone e mescolate bene, continuando a montare con le fruste. Conservate in frigo fino al momento di utilizzo.

Al termine del riposo della pasta frolla, rivestite i 2 stampi (precedentemente imburrati e infarinati) e modellate il fondo con la pasta e ai bordi, procedete con la cottura in bianco e quindi coprite con della carta forno e fagioli secchi.

Fate cuocere i gusci per circa 15-20 minuti a 180° in forno già caldo finché non saranno dorati.
Fate raffreddare, poi estraeteli dagli stampi.

Mettete la crema di mascarpone e limone in un sac-à-poche. Coprite il fondo di frolla con le fragole affettate che potete disporre a mo'di fiore, lasciandone qualcuna da parte per la decorazione.
Con una bocchetta liscia decorate la vostra crostata con ciuffi di crema regolari.
Decorate con fiori eduli, una spolverata di cocco e listarelle di fragole.


Vi auguro una buona giornata, io sono a dieta e pubblicare certe cose mi fa venire una fame...
Ma volere è potere, giusto? ;)

Ale




7 commenti:

  1. sono bellissime e ne addenterei volentieri una... mammamia Ale che bontà!
    eh sì..ricordavo ma oggi me lo sono riletto.
    un abbraccio cara

    RispondiElimina
  2. anche io starei a dieta,e vedere certe cose fa venire tanta fame,bellissima per festeggiare la primavera,buona serata a te

    RispondiElimina
  3. Queste crostatine sono davvero bellissime e perfette in tutto. Sembrano uscite da una pasticceria professionale, eleganti, raffinate e sicuramente deliziose. Mai fatto la frolla con gli amaretti, non ci avrei mai pensato. Ma ora che l'ho vista, mi hai aperto un mondo di sperimentazioni

    RispondiElimina
  4. ummm che meravigliaaa!!! bella, fresca e invitante ;)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Sono meravigliose! Mettono allegria, anche oggi, che col tempo che fa c'è poco da stare allegri. Sembra essere tornati a novembre! Un baciotto tesoro

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.