lunedì 7 dicembre 2015

Ogura cake - 相思蛋糕 (Chiffon cake giapponese)

Oggi per il nostro "Lunedì etnico " voliamo in Giappone a gustare un dolce speciale.
 L'Ogura Cake è  un dolce giapponese morbido e spugnoso, poco dolce ma molto particolare. Cotto al forno a bagnomaria, è  umido e piacevole al morso...
Il significato di Ogura pare sia "malato d'amore" ma non ne conosco esattamente l'origine.
La ricetta è tratta da qui e le uniche modifiche che ho apportato io sono il raddoppiamento delle dosi, l'aumento dello zucchero e il latte di cocco al posto del succo di ananas.

Buonissima e leggera come una nuvola, i vostri bimbi la adoreranno!


OGURA CAKE

Per uno stampo di 26 cm di diametro o un stampo rettangolare 20×30 

300 g di albumi
1/2 cucchiaino di cremor tartaro
150 g di zucchero semolato

150 g di tuorli
90 g di albumi
80 g di olio di cocco
140 g di latte di cocco
100 g di zucchero semolato
110 g di farina 00 setacciata
2 pizzichi di sale

Preparate il vostro stampo rivestito di carta forno in maniera precisa.
Montate nella planetaria gli albumi aggiungendo dapprima il cremor tartaro e dopo lo zucchero, non appena gli albumi inizieranno a prendere consistenza.
In un'altra ciotola, montate i tuorli con lo zucchero, aggiungendi il latte di cocco  e l' olio di cocco.
A questo punto unite la farina setacciata e mescolate bene.
Accendete il forno a 170 ° e preparate una teglia più grande del vostro stampo riempiendo a metà di acqua.
Aggiungete al composto gli albumi montati in 3 riprese finché o precedenti non saranno ben amalgamati all'impasto. Mescolate molto delicatamente per evitare di smontarli.
Terminata questa operazione, versate il composto all’interno dello stampo rivestito di carta forno e cuocete immergendosi lo stampo nella teglia riempita d'acqua.
La cottura a bagnomaria durerà all'incirca 40-45 minuti.
La torta sarà cotta quando la vedrete colorita in superficie e al tatto schiacciando con un dito la torta torna alla sua posizione iniziale senza lasciare segni di pressione.
Estraete la torta dallo stampo dopo qualche minuto  e fate raffreddare su una gratella per circa 15 -20 minuti.
Data la morbidezza del dolce, la torta prenderà il segno delle righe della gratella, decorandola al tempo stesso.





Buon lunedì,
Ale

7 commenti:

  1. Che aspetto paradisiaco, così soffice e leggera!!!

    RispondiElimina
  2. Sembra proprio soffice come nuvola... e sono certa che lo è anche al morso... come sempre riesci a stupirci per originalità e gusto e continuo a ripetermi dove trovi il tempo di fare tutto... così bene poi <3 ti mando un abbraccio immenso amica :**

    RispondiElimina
  3. Che bella Ale, ha una texture davvero interessante. Non avevo mai sentito parlare di questa torta e mi incuriosisce davvero tanto.

    RispondiElimina
  4. Ha un bel aspetto molto soffice ! Che delizia !

    RispondiElimina
  5. Come sarei curiosa di assaggiarla..l'aspetto è davvero intrigante :-P
    Buona serata dolcissima Ale <3<3<3

    RispondiElimina
  6. un dolce davero particolare, mi ispira tantissimo in quanto si vede dalla foto che è soffice come piace a me:))
    un bacione e buona settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
  7. molto ma molto particolare questo dolce, grazie per la ricetta tesoro, bacioni

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.