lunedì 23 novembre 2015

Alfajores santafesinos

Perdonate il ritardo, ma in questi giorni non me la passo bene, un brutto virus influenzale mi ha colpito e me la sono vista brutta...
Fortunatamente  la nausea è passata, mentre febbre e dolori articolari persistono, spero di rimettermi presto!
Per la rubrica "Lunedì etnico" oggi voliamo in Argentina a gustare gli Alfajores santafesinos che si distinguono dai famigerati Alfajores de maicena, soprattutto per l'assenza della maizena nell'impasto e non prevedono cocco bensì ghiaccia reale o meringa italiana come copertura.
Questi dolcetti sono fantastici e golosi, per nulla stucchevoli come li avevo immaginati...3 sfogliette croccanti unite da godurioso dulce de leche e poi infine glassa in superficie!

Ringrazio mia cugina argentina Silvia, la quale mi ha segnalato la ricetta,che sicuramente ripeterò...

¡Te quiero muchisimo prima, gracias por esta receta tan rica!

ALFAJORES SANTAFESINOS
Per 6 pezzi (18 dischetti)

150 g di farina 00
1 tuorlo
1 g di sale
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia naturale
30 g di burro fuso e freddo
50 ml di acqua
200 g di dulce de leche

Per la meringa italiana

100 g di zucchero
20 g di acqua
50 g di albumi


Su un piano di lavoro mettete la farina formate un buco al cui interno mettete il tuorlo, la vaniglia, il sale e il burro freddo. Impastate velocemente aggiungendo poca acqua e quanto basta in modo tale da avere un impasto elastico e lavorabile.
Con il mattarello stendete la sfoglia a 2 mm e intagliate 18 dischetti di 3 cm di diametro.
Poneteli su una placca rivestita da carta da forno e cuoceteli a 180° fino a quando non saranno ben dorati (circa 12 minuti).
Quando saranno cotti  lasciate raffreddare i dischetti e poi procedere alla farcitura.
Prendete un dischetto e spalmate in superficie uno strato di dulce de leche, coprite con un secondo dischetto e rimettete un altro strato di dulce de delche.
Ricoprite con il terzo dischetto e ripetete l'operazione per ottenere altri pasticcini di 3 piani.
Preparate la meringa italiana mettendo lo zucchero e l'acqua in un pentolino e portandolo ad una temperatura di 121°.
Mentre lo sciroppo raggiunge temperatura nella planetaria montate gli albumi a neve e appena pronto lo sciroppo, versatelo a filo continuando a montare altri 10 minuti fino ad ottenere una meringa soda e lucida.
Ricoprite i vostri pasticcini di meringa e servite.

Ps. Per facilitare la preparazione, potete preparare una semplice glassa di zucchero a velo e acqua oppure una ghiaccia reale.


¡Que aproveche!


Un saluto dalla vostra 
Ale

5 commenti:

  1. mi spiace tanto per il virus....deve essere stato terribile amica mia....
    Ti faccio i complimenti perchè da te c'è sempre qualcosa di nuovo e interessante, io ogni volta ne imparo una, sai?!
    Bravissima!
    Bacioni e rimettiti al meglio...

    RispondiElimina
  2. Sono delle vere delizie, con dulce de leche, a me piace tantissimo il gusto e immagino questi dolcetti una meraviglia.Buona serata e una buona guarigione !

    RispondiElimina
  3. Uuuu Ale...mi dispiace leggere che stai poco bene. Rimettiti presto, mi raccomando !
    Questi dolcetti sono molto intriganti, decisamente da provare ! Bacione grande <3

    RispondiElimina
  4. Devono essere una cosa super goduriosa! Fantastici!

    Fabio

    RispondiElimina
  5. Che buono e che goduria gnamm sublime preso nota grazie e buona serata.
    PS.
    Curati mio marito ci ha messo un mese per guarire visto che l'ha presa come si dice sottogamba. Ciaoo

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.