sono anche su Facebook....

martedì 20 ottobre 2015

Kaiserhof Torte: tra rock, cioccolato e ricordi

"Il rock non eliminerà i tuoi problemi. Ma ti permetterà di ballarci sopra" - Pete Townshend

Il rock è sempre stato per me un genere "tosto", di grande forza ed energia e da ragazzina ho sempre ascoltato Led Zeppelin, Bon Jovi, Bob Dylan ma il mio mio mito e cantante preferito è sempre stato lui, Michael Jackson, non propriamente definito un cantante rock.
Con lui sono cresciuta ed ho imparato l'inglese, ho tradotto le sue canzoni e imparato i suoi testi a memoria.
Un artista unico, eclettico che ha lanciato anche alcuni brani rock indimenticabili come Beat it, Smooth Criminal, Dirty Diana e Give in to me.
Quest'ultima mi è sempre piaciuta molto, con il suo sound sensuale ed avvolgente ma allo stesso tempo intenso e profondo.
In questo brano, alla chitarra c'è il grande Slash, ex chitarrista dei Gun's Roses e il suo assolo sembra quasi far parlare lo strumento.

 Ecco perché ho deciso di abbinare la sensualità di questo brano alla sensualità della torta Kaiserhof, una torta al cioccolato voluttuosa, che assaggiai i miei (duri) primi anni di vita al nord.
Anni che mi hanno cambiato e maturato, ma che  mi hanno insegnato tanto.

Cioccolato e rock quindi...quale abbinamento potrebbe essere più intrigante?

Questa torta è davvero rock, nel gusto, nell'aspetto, nella sua essenza...è tosta ma tremendamente affascinante.

La torta Kaiserhof nasce a Merano nel giugno del 2004 ad opera di un gruppo di chef, studenti e dal preside della scuola alberghiera Kaiserhof, appunto,da cui prende il nome.
Una torta che è diventata simbolo dell'istituto e della pasticceria altoatesina.
Si tratta di una torta morbida e goduriosa, a base di cioccolato fondente e nocciole, rum e pralinato di nocciole, glassate al cioccolato e nougat.

Che il rock sia con voi!



KAISERHOF TORTE
Ricetta originale tradotta da me dal tedesco all'italiano -tratta da qui

Per uno stampo di 26 cm di diametro

100 g di cioccolato fondente
150 g di burro a cubetti
160 g di zucchero
2 cucchiai di rum (20 ml circa)
125 g di farina 00
125 g di farina di nocciole
10 g di cacao amaro
8 g di lievito per dolci
6 tuorli d'uovo
6 albumi montati a neve fermissima
50 ml di latte

Per la bagna al rum

80 ml di sciroppo di zucchero (50 ml di acqua + 30 g di zucchero)
2 cucchiai di rum

Per farcire:

250 g di confettura di albicocche
150 g di confettura di mirtilli rossi

Per glassare e decorare:

200 g di nougat  (pasta di gianduia)
100 g di cioccolato fondente
8 tuiles di cioccolato (la ricetta originale prevede decorazioni di marzapane)
70 g di granella di nocciole pralinate

Fondete il cioccolato a bagnomaria, unite il burro a cubetti, 80 g di zucchero e il rum . Mescolate fino ad ottenere una crema liscia, unite i tuorli non troppo freddi uno per volta e fateli incorporare bene al composto. In una ciotola a parte unite le farine, il cacao e il lievito. In un'altra ciotola ancora mettete gli albumi montati a neve fermissima e unite gli altri 80 g di zucchero rimanenti e montate ancora fino ad avere una meringa solida e lucida.
Un terzo della.meringa unitela al mix di farine e aggiungete il latte, mescolando delicamente, poi aggiungete questo composto alla massa di tuorli e cioccolato. Unite gli albumi rimasti mescolando dal basso verso l'alto, versate il composto gonfio e cremoso in uno stampo precedentemente imburrato e infarinato. Cuocete a 170° per circa 45-50 minuti.
Lasciate raffreddare la torta e poi tagliatela in 3 dischi.
Bagnate i dischi con lo sciroppo al rum e farcite un disco con uno strato di confettura di mirtilli rossi  e il successivo con confettura di albicocche.
Terminati dischi, spennellate la torta con della confettura di albicocche leggermente scaldata.
Mettete la torta in congelatore in un anello di acciaio per circa 35-40 minuti, nel frattempo fondete il cioccolato  e fate ammorbidire la pasta di gianduia. Mescolate insieme entrambi e colate la glassa sulla torta trascorso il tempo.
Decorate con granella di nocciole pralinate  e tuiles di cioccolato, fate solidificare la glassa e poi servite.




Una torta irresistibile!


Con questa ricetta partecipo al contest della mia amica Emanuela "Il tuo piatto rock"


       Buona giornata rock dalla vostra
Ale


14 commenti:

  1. Mamma mia Ale, che torta fantastica!!!!! Mi piacerebbe proprio assaggiarla :-)
    un bacione cara! Buona giornata

    RispondiElimina
  2. e' molto rock, non c'è dubbio! è legata così indissolubilmente alla tua storia che diventa ancor più speciale di come già per sua natura intrinseca è.

    RispondiElimina
  3. Mamma mia, è da urlo questa torta!!! Mi fa pensare alle fans dei Beatles, che piangevano e si strappavano i capelli dall'emozione qquando andavano ai concerti. Forse perché è stata la miq reazione quando l'ho vista, anche se più che per l'emozione, piango per la dieta che mi impedisce di mangiarne anche solo un milligrammo. Mi sa che festeggerò la fine della dieta proprio con questa... e poi ricomincerò daccapo! :-D

    RispondiElimina
  4. Mamma mia... hai fatto aumentre a 1000 la mia salivazione, che spettacolo

    RispondiElimina
  5. Ale, bellissimo il dolce, il racconto e la canzone, grazie tante, prelevo subito la tua fantastica ricetta! Baci, Manu

    RispondiElimina
  6. Mamma mia, questa è davvero da leccarsi i baffi...e anche le dita

    RispondiElimina
  7. Mamma mia Ale che bontà!!!Non conoscevo questa torta, ma credo di sapere già per che occasione farla..il compleanno di mio fratello!! :)
    Un bacio!

    RispondiElimina
  8. è davvero uno sballo questo dolce!!!

    RispondiElimina
  9. Una torta d'avvero molto golosa, gnam, gnam...

    RispondiElimina
  10. Tesoro dai dettagli e dal racconto, si percepisce tutta la passione che ci metti in quello che fai... bellissimo il tuo piatto rock, se fossi la giuria farei vincere te. La torta è veramente un capolavoro <3

    RispondiElimina
  11. posso venire a casa tua a godermi tutto questo rock? ti prego!!!
    bacioni cara a presto

    RispondiElimina
  12. Traduzione perfetta (io sono di madrelingua tedesca) e quindi bilingue ed è favolosa penso di averla mangiata proprio in Alto Adige ma direi una bugia sul dove ..... la ricetta l'ho persa ed ora anche se i dolci non dovrei me la segno e come. Michel Jackson piace tanto anche a me e le sue musice sono a sottofondo per il dvd di foto dell'anno 2013 che faccio sempre (ogni anno e cambio musica) L'ho ascoltata molto volentieri.
    Danke und Umarmung und schoenen Abend. Ciaooooo

    RispondiElimina
  13. E' una torta che fa venire sicuramente l'acquolina, davvero troppo golosa, bravissima Ale!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  14. Meravigliosa questa torta. Un connubio assolo fantastico...in bocca al lupo ...

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.