venerdì 5 giugno 2015

Mini quatre quarts ai mirtilli e l'amicizia...

Che cos'è l'amicizia? Dopo anni di delusioni e amarezze che continuano ad abbattersi sul mio cammino, ancora me lo chiedo! E testarda come sono, non ho mai smesso di crederci in questo bellissimo sentimento che riempie le nostre vite e che ci fa provare emozioni speciali...
Ho conosciuto Yrma lo scorso anno ad aprile e da allora non ci siamo più lasciate...sin da subito ho sentito una grande sintonia con lei, come se ci conoscessimo da sempre e come se pensasse con la mia testa per le cose che dice...lo so, è una cosa pazzesca, incredibile ma tanto veritiera!
Lei ha sempre la soluzione a tutto con il sorriso perchè, come me, è solare e socievole e poi mi fa morire dal ridere!
In un mondo fatto di brutture, invidie e gelosie, in Yrma trovo me stessa e il suo pensare positivo che mi fanno amare la vita, nonostante tutto, sempre...
Questo dolce l'ho fatto pensando a lei, sofficissimo, il quatre quarts, originario della Francia in versione mini, arricchito da freschi e succosi mirtilli...
Spero che queste tortine ti siano gradite, Yrma!
Ti voglio bene, amica mia!

Perchè se è vero che l'amicizia affronta periodi bui alternati a momenti radiosi, queste tortine sono davvero la perfetta metafora di tutto ciò!


MINI QUATRE QUARTS AI MIRTILLI

Per 10-12 tortine

100 g di burro morbido
100 g di zucchero
100 g di uova (2 nel mio caso)
100 g di farina 00
8 g di lievito per dolci
qualche goccia di estratto naturale di vaniglia
150 g di mirtilli neri
zucchero a velo per spolverare


Montate il burro con lo zucchero, unite le uova e poi la vaniglia, la farina ed infine il lievito.
Preparate la teglia da muffins con i pirottini appositi e versate il composto.
Mettete in ogni tortina 3-4 mirtilli e fate cuocere a 180° per circa 20 minuti.
Fate raffreddare e poi spolverizzate con dello zucchero a velo.
Le vostre tortine saranno bicolor - chiare e soffici in superficie, violette e umide alla base.
Accompagnate queste tortine con del buon succo di mirtilli di bosco di Rigoni di Asiago.



Deliziose, ve lo assicuro!


Con questa ricetta partecipo al contest di Ileana e Carla "L'amicizia"

19 commenti:

  1. La vera amicizia è rara, ma quando la si trova è davvero spettacolare. Una piccola perla che addolcisce la vita, come queste bellissime tortine :) Baciotti tesoro :*

    RispondiElimina
  2. Non è facile da trovare Ale, ma quella vera rimane per sempre...magari può incontrare percorsi difficile, qualche interruzione, ma poi ritorna :-)
    Buonissimi questi dolcetti ai mirtilli, ti abbraccio forte!
    roby

    RispondiElimina
  3. Sicuramente al giorno d'oggi è difficile trovare delle vere amiche anche se spesso da una parte c'è desiderio, da l'altra sembra di meno. Come si dice l'amico c'è sempre nel momento del bisogno, ma spesso e solo da una parte e rimani delusa. Beata te che sei riuscita a legare con Yrma e che riesce a tirarti su nel bisogno, tienila stretta. Questi dolcetti sembrano molto soffici e immagino sciogliersi in bocca al primo morso, Sicuramente la tua amica ne è anche lei fiera di averti come amica ! Buon weekend !

    RispondiElimina
  4. Ale quanto ho sofferto per sedicenti amiche...Non ti dico quanti pianti, quante delusioni e sofferenze...
    però poi qualche raggio di sole arriva ad illuminare la tua vita e allora....mi dico..prendiamo il bello che ci viene offerto...e teniamocelo stretto...
    Delicatissimi questi dolcetti, profumati e golosi, davvero una dolce dedica all'amica del tuo cuore...
    bacioni e buon w.e

    RispondiElimina
  5. meravigliose!!!! Te ne prendo una per la colazione di domani ;-)))

    RispondiElimina
  6. wow che bella dedica, bello conoscere persone così e trovarsi subito! nell'amicizia ci credo ma ho smesso di definirla, di darle una consistenza, un colore, un senso preciso, se c'è la riconosci, ti ruberei tutto, alzatina, piattino a cuore, anche il piatto e il bicchiere di carta! buon week end!

    RispondiElimina
  7. che belli!!! sono sofficissimi!!

    RispondiElimina
  8. Bhè ti capisco hai ragione,il fatto è che forse tutti siamo in cerca di qualcuno che ci comprenda a pieno,che capisca tutti i nostri momenti,negativi e positivi ,che ci faccia ridere,che sia una spalla su cui piangere senza la paura di essere criticati e che non ci giudichi ma che ci accetti così come siamo,io mi scontro ancora oggi con certe delusioni,mi rendo conto che fondamentalmente la natura umana è così fortemente mutevole e contrastata fra ciascun individuo che prima o dopo si trova per forza un lato poco gradito,oscuro è abbastanza normale infondo,il problema è quanto ci si tiene ad una determinata persona,fino al punto di riuscire ad accettarla con i suoi limiti ? anche nell'amicizia (se è vera amicizia e questo ormai si fa presto a dirlo sbagliando) ci si deve incontrare a metà stada....ma è un passo che richiede alti pregi,raro!
    Scusa se mi sono dilungata ma è perchè è un argomento che mi tocca tanto.
    Detto ciò hai celebrato fantasticamente il tuo sentimento ,sono una vera bontà!

    RispondiElimina
  9. Che bella idea il quatre quart in versione muffin...da provare!!! Un bacio

    RispondiElimina
  10. io alla fine, dopo taaaaante fregature ricevute e date (devo essere sincera, ne ho anche date), mi sono indurita. Non mi affeziono al 100% e lascio sempre spazi alla delusione, io sono semplice e ingenua, è facile fregarmi e sapendolo sto parata... oltretutto basta che uno sia dotato di una minima parte di furbizia e io ci casco, ecco perché sto lontana. L''ultima volta che ho creduto ad una persona che si definiva mia amica, alla prima vera difficoltà e vero confronto serio e non fatto di bacini bacetti, si è tirata indietro, altro che uscirne fortificata! L'amicizia si è rivelata per quanto valeva: 0 e anche le frasi come "ti voglio bene". Ora evito di entrare in confidenza eccessiva (che preveda frequenza al di fuori del web) perché so che perderei capra e cavoli, amicizia sul web e dal vivo; è facile apparire ciò che non si è sul web, ma poi all'atto pratico dimostri ciò che sei e io non voglio saperlo né farlo sapere...sono vecchia per queste cose ormai. Ma tu sei molto più dolce, sincera e gentile, e di gente come te ce n'è ancora, ti auguro, come con Yrma, di conoscerne a tonnellate perché te lo meriti e con queste tortine faresti furore! bacioni cara.
    Ps. tra noi donne credo non esista un rapporto senza termini come "competizione e invidia" ;-) a 46 anni quasi è una brutta verità che ho imparato, ma spero sempre....

    RispondiElimina
  11. L'amicizia, quella vera è certamente rarissima...la prova della validità di un amico è la sua vicinanza nei momenti più bui della nostra vita: chi non ci abbandona e ci sta vicino è una persona veramente amica, al contrario chi davanti alle nostre difficoltà si allontana,fugge è da dimenticare...estremamente difficile trovare persone così, sicuramente si contano in numero più copioso le delusioni....ma i veri amici sono delle perle rare e se li troviamo
    possiamo ritenerci fortunati!
    Ti faccio i miei migliori complimenti per questi sofficissimi muffins, ottimi e dalla consistenza come una nuvola..che meraviglia, bravissima Ale:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  12. Ehi guarda che ora io sono gelosa! Per recuperare ti conviene farmi pervenire un treno di tortine a casa!!! Ti abbraccio tesoruccia! Ci sentiamo presto.
    Eleonora

    RispondiElimina
  13. In bocca al lupo per il contest ;)
    Sono davvero buone e golose e poi concordo lei , quando la conosci, ti da la sensazioni di essergli stata amica da sempre :D
    bacione e buon weekend

    RispondiElimina
  14. Amica mia dolce...questi muffins mezzi francesi come me sono esattamente come la nostra amicizia: belli, buoni, soffici per attutire delle "cadute", che fanno gola (e qualche invidia:) sinceri e schietti nel loro gusto, non hanno bisogno di tante decorazioni perchè sono genuini ed esattamente come appaiono! Ti voglio bene amica mia ed il mio regalo di compleanno (ormai vicino) è questo, <3 <3 <3 <3 ps grazie Aurélie <3

    RispondiElimina
  15. La tua dolcezza è sempre toccante Ale... <3

    RispondiElimina
  16. conosco la quattro quarti ed è delizisa... quindi posso solo immaginare cosa siano queste tortine! L'amicizia è un bene prezioso, da coltivare e custodire con cura. Penso che Yrma sarà orgogliosa di questo tuo regalo :))) Un bacio, Ale!

    RispondiElimina
  17. La vera amicizia è quella che si coltiva da piccoli dove non ci sono interessi comuni, è raro trovarla da adulti, ma se questo è quello che ti è successo coltivala e custodiscila con amore... queste tortine sono uno sballo buone e graziose :)
    Baci

    RispondiElimina
  18. Tesoro bello. Grazie di cuore ancora per questa condivisione <3
    Ti abbraccio forte,
    Ile

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.