giovedì 19 febbraio 2015

Krapfen di Carnevale al forno (Faschingskrapfen) : istruzioni per l'uso

Puntualizziamo subito una cosa: i krapfen altoatesini, i tradizionali, non sono i classici "bomboloni" che vi immaginate. Quelli tipici sono una sorta di tortelli di pasta sottile fritti e ripieni solitamente di castagne, quelli che vi posto oggi sono identici a quelli postati qualche settimana fa  e vengono chiamati "Faschingskrapfen" ovvero Krapfen di Carnevale,  l'unica variante  di oggi è della confettura di albicocca, il mix di farine in alternativa e della cottura in forno.

Vista la gran richiesta, ho deciso di fare un piccolo regalo ad alcune amiche blogger: Ombretta, Stefania, Valeria e Marinella!
Questa ricetta è per voi!

Sarei bugiarda se vi dicessi che sono identici a quelli fritti ma sono deliziosi comunque e poi più leggeri, per rifarli anche durante l'anno e non solo a Carnevale! ;)



KRAPFEN ALTOATESINI  DI CARNEVALE AL FORNO
(ricetta liberamente tratta dal libro "Le buone ricette del Trentino Alto Adige" - Giunti Editore)

Per circa 15-18 krapfen

450 g di farina 00 ( io ho utilizzato la Rieper Blu, una farina altoatesina ottima) o meglio ancora
mix di 225 g di farina 00 e 225 g di farina di manitoba
100 g di acqua tiepida
20 g di lievito di birra fresco in cubetto
1 g di sale
100 g di zucchero semolato
3 uova
70 g di burro a pezzettini

Per farcire:

 confettura di albicocche

Per coprire:

zucchero a velo


Preparate il lievitino: sciogliete il lievito di birra nell'acqua tiepida, poi unite 120 g di farina e formate un impasto omogeneo. Formate una pallina e fate lievitare per mezzora.
Trascorso questo tempo, unite le uova e impastate vigorosamente, aggiungete lo  zucchero e il sale e maneggiate fino a che l'impasto non si amalgami bene, poi unite la restante farina e in ultimo il burro a pezzettini.
Dopo circa 15-20 minuti, otterrete un impasto lucido, liscio ed omogeneo.
Mettetelo in una terrina dalle pareti alte e coprite con della pellicola. fate lievitare l'impasto per circa 2 ore a temperatura ambiente.
Trascorso questo tempo, l'impasto sarà raddoppiato di volume, sgonfiate l'impasto e ricopritelo di nuovo con la pellicola e mettetelo in friogo per almeno 5-6 ore ( una notte intera, ancora meglio).
Dopo questo tempo, stendete l'impasto in un rettangolo di 1 - 1,5 cm di spessore.
Con un coppapasta di 7 cm di diametro, formate i vostri krapfen e con i resti di impasto fate a piacere palline o ciambelline.
Lasciate i dischetti sulla spianatoia, coprite con pellicola e con con un canovaccio e lasciate lievitare altre 2 ore.
Trascorse le 2 ore, spennellate i vostri krapfen con un tuorlo sbattuto e infornate a 180° per circa 20 minuti ( dipende dal vostro forno, saranno molto dorati in superficie quano saranno pronti).
Con un sac-à-poche farcite i vostri krapfen con confettura e spolverizzateli con abbondante zucchero a velo.


ps. per mantenerli morbidi più giorni, copriteli bene con della pellicola trasparente.

ps2. io ho realizzato tutto l'impasto a mano ma se avete una planetaria o impastatrice, sicuramente farete meno fatica! ;)

ps3. nella foto notate delle ciambelline sotto ai krapfen, fatte con l'impasto di avanzo, i krapfen sono finiti in men che non si dica e con soli 2 krapfen, la foto mi appariva alquanto vuota!



Vi auguro un felice giovedì,
Ale

17 commenti:

  1. Ma che belli!! saranno sicuramente buonissimi, li proverò il prima possibile, grazie :-* <3

    RispondiElimina
  2. Ale... Sei sempre splendida! Io li ho già messi in lievitazione ieri, sono a casa malata x cui è stato più facile... Tra poco inforno e... So già che sono buonissimi!!! Grazie ancora Ale! Un abbraccio enorme

    RispondiElimina
  3. tante varianti che lo rendono unico....acquolina forte acquolina Ale!

    RispondiElimina
  4. Hanno un aspetto fantastico, da mangiare veramente tutto l'anno! :-)

    Fabio

    RispondiElimina
  5. Ale tu mi tenti sempre!! troppo belli e buoni, quasi quasi provo a farli oggi :D un bacione cara!!

    RispondiElimina
  6. Morbide e golosi, cosa si vuole di più !!!

    RispondiElimina
  7. Che belli e che buoni!!Non saranno come quelli fritti, ma almeno così si può fare uno strappo alla regola un po' più spesso :)

    RispondiElimina
  8. Non saranno fritti ma sembrano squisiti, soffici e leggeri. Sono tipo dei panini dolci. Devono essere ottimi con la confettura

    RispondiElimina
  9. davvero deliziosi e golosi!!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  10. Me li segno, sono un'ottima alternativa a quelli fritti e per me preziosi <3 grazie Ale!!!

    RispondiElimina
  11. Che delizia questi krapfen al forno, sono una meraviglia, brava Ale!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
  12. sono una meraviglia: golosissimi, con una consistenza sofficissima come piace a me e sicuramente troppo ma troppo buoni, bravissima come sempre Ale ti faccio i miei migliori complimenti:))
    un bacione e grazie mille per la bellissima ricetta:))
    Roy

    RispondiElimina
  13. Appena li ho visti mi sono ripromessa di fiondarmi. Già i krapfen sono una goduria di loro, fatti al forno sono una goduria a cuor leggero ;)

    RispondiElimina
  14. A me quelli fritti non piacciono molto, ma questi...vorrei proprio provarli! Un bacione cara

    RispondiElimina
  15. Mamma mia che visione questi krapfen, magnifici!

    RispondiElimina
  16. Ja, Faschingskrapfen li conosco da una vita ovvero Krapfen che non solo a carnevale si fanno ma a Trieste ci sono sempre nelle pasticcerie e anche nei bar assieme ai croissant o cornetto con/senza confettura, ai cereali e confettura di bosco ecc. I Krapfen marmellata o crema non mancano mai solo da indovinare dove sono più buoni.
    Al forno non li ho mai fatti ma siccome il fritto non va tanto bene per me provo a sconvolgere il credo di una vita.
    Grazie cara preso nota. Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  17. Ale per uno di questi oggi potrei morire... Sei sempre fantasiosa e "generosa" perchè le tue ricette sono tante, varie e ricche di golosità. Bravissima!

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.