venerdì 5 dicembre 2014

Mozartkugeln (palle di Mozart) e ricordi di Salisburgo

Era l'8 dicembre del 2007 e io mi svegliai prestissimo quella mattina ad Eichstätt.
Ero in Germania per un periodo di studio e con la mia fantastica coinquilina tedesca avevamo progettato di andare a Salisburgo in treno quel giorno. Partimmo alle 4 e avevo un sonno da morire, ad accompagnarci Pierre, il nostro amico francese e  due ragazze cinesi, che studiavano nella nostra stessa città.
Fu un viaggio bellissimo, pieno di risate e divertimento e Salisburgo era favolosa con le sue luci e i mercatini di Natale.
Fu allora che assaggiai questa pralina meravigliosa, dal sapore di marzapane, gianduia, pistacchio e cioccolato fondente, non la dimenticherò mai.
Per oggi, con la mia rubrica, quindi, vi porto in Austria e vi consiglio di gustare questa meraviglia cioccolatosa.
La pasticceria austriaca e tedesca sono per me tra le migliori, forse ecco anche perché adoro Knam.
Una pralina deliziosa, adatta anche per i vostri regali di Natale!

MOZARTKUGELN

 Per circa 10 praline

300 g di cioccolato fondente fuso
200 g di marzapane
2 cucchiaini di pasta di pistacchio
200 g di nougat (pasta di gianduia)

Mescolate la pasta di pistacchio con il marzapane fiono a farlo diventare verde.
Formate 10 palline e avvolgete le palline di marzapane con uno strato abbondante di nougat,  cercando di rendere la superficie liscia e ben rotonda.
Quando avrete ultimato le palline, immergetele nel cioccolato fuso e infilzatele con degli stecchini, mettete in un barattolo in frigo e fate solidificare il cioccolato.

 



Qui delle foto ricordo di quella giornata intensa, anche se stancante, ma bellissima:


Buon weekend lungo da
Ale.

24 commenti:

  1. UUUHHH!!! Ale, i miei cioccolatini preferiti sono questi!!!

    RispondiElimina
  2. No, ma tu sei un mito!!! Le Mozartkugeln!!! Quanti ricordi...gite scolastiche, vacanze studio, viaggio con il primo fidanzato... Le tue sono meravigliose! Del resto, avevamo dubbi! ;)
    Un abbraccio e buon weekend lungo anche a te!

    RispondiElimina
  3. Adoro questi cioccolatini!! E a parte il nome.. Che mi fa sempre sorridere quando lo leggo, sono buonissimi!! Voglio provare a farli a casa!!;)
    Un bacio

    RispondiElimina
  4. Io le adoro e con quello che costano...farsele in casa è una genialata!!!! :-)))

    RispondiElimina
  5. complimenti per il blog mi sono unita ai tuoi lettori con molto piacere, se ti va passa a trovarmi mi farebbe molto piacere, inoltre ti invito a partecipare al mio linky party http://makeupineout.blogspot.it/2014/11/linky-party-1-compleanno-del-mio-blog.html
    Ti aspetto ciaooo ^_^

    RispondiElimina
  6. I veri Mozartkugeln a Salisburgo sono con la cartina grigio argento sono da Fuerst e risalgongo al 1890, sono purtroppo cari ed hanno in testata un timbro azzurro-blu con il nome. Quelli che hanno avuto maggior notorietà sono con la figura di Mozart in scatola rossa e non sempre tondi ma anche con altre forme. Personalmente preferisco come sapore questi gli altri sono buonissimi ma li ho presi una volta sola. Ottimi i tuoi preso nota.
    (sai dico con cognizione di causa io sono blingue austro-germanica-italiana) e mi strafogo ogni volta che ci vado. Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  7. Ma che bel ricordo ;)
    Trovo sia bellissimo mangiare qualcosa che, oltre ad essere buono, ci porta indietro nel tempo facendo riaffiorare ricordi stupendi e importanti.
    buoneeeeee le palle di Mozart
    bacione

    RispondiElimina
  8. Che bellissimi ricordi :-) scaldano proprio il cuore :-)
    Ricetta superlativa, complimenti dolcissima Ale e felice we <3

    RispondiElimina
  9. chi nn conosce queste delizie...complimenti mi hai fatto venire una voglia!!a presto ^^

    RispondiElimina
  10. Molto deliziosi i tuoi cioccolatini ! Buon fine settimana !

    RispondiElimina
  11. Che splendidi ricordi:))) e che meravigliosi cioccolatini.golosissimi e perfetti a dir poco...bravissima come sempre Ale:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  12. Mi sono sempre piaciute tantissimo, chissà che buone queste home made!!

    RispondiElimina
  13. Salisburgo è meravigliosa e le palle di Mozart superbe!

    RispondiElimina
  14. Mamma mia Ale....non ho mai assaggiato questi dolcetti, ma dalle tue foto mi è venuta una gola!!!

    RispondiElimina
  15. Tu sei la mia tentatrice preferita!!!
    Queste palle sono golosissime, voglio provare a rifarle! Baci
    Alice

    RispondiElimina
  16. Tesoro ... mia hai fatto arrivare in luoghi lontani e mi hai fatto salire la voglia di avere una di questi splendid bocconi. Li hai fatti ovviamente perfetti, non ne avevo alcun dubbio!!!
    Ti mando un bacione grande grandissimo e come vorrei vederti...........

    RispondiElimina
  17. Tesoro, ma lo sai che oggi le ho mangiate per la prima volta?! Una mia collaboratrice e stata a Salisburgo e me ne ha portate un pacco. Che buoneeee!!!
    E tu ora mi mostri la ricetta: sei un mito <3

    RispondiElimina
  18. Bravissima! Sono bellissimi, perfetti. Che bella Salisburgo, tu lo sai, ci sono appena stata. Ci sono andata varie volte ma ci torno sempre volentieri, soprattutto in questo periodo perchè ha un'atmosfera magica.

    RispondiElimina
  19. Vendite i migliori replica maglie calcio a poco prezzo. Abbiamo un grande inventario, consegna veloce, prezzo a buon mercato, ci fornirà la migliore qualità, il miglior servizio, Benvenuti a acquisto.maglie calcio poco prezzo,maglia serie a 2017,maglia AC milan 2017
    Maglia AS Roma italia

    RispondiElimina
  20. Il nuovo FC Barcelona 2016-17 maglia sarà rivelato nei prossimi giorni, forse più tardi oggi. camisetas Athletic Bilbao 2017,
    camisetas Real Betis baratas,Camisetas de futbol online

    RispondiElimina
  21. The former Notre Dame star nicknamed “Golden Boy” was the Heisman Trophy winner in 1956 and was the No. 1 overall pick in the NFL draft the following year. Hornung spent nine seasons with the Packers from 1957 to 1966 (missing the 1963 season due to a gambling suspension), winning the league’s MVP in 1961 and winning four championships with Green Bay — in ’61, ’62, ’65 and ’66.Kansas City Chiefs banners,
    Los Angeles Dodgers banners usa,cheap flags usa

    RispondiElimina
  22. This blog is so nice to me. I will continue to come here again and again. Visit my link as well. Good luck
    cara menggugurkan kandungan

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.