domenica 5 ottobre 2014

La torta della nonna e auguri fratellone!

Il 5 ottobre 1978 nacque un bimbo vispo e super vivace, Antonio, che diede molto filo da torcere a due genitori pazienti come mia mamma e mio papà.
Tutti ancora parlano di lui come il bimbo più pestifero della storia, che sempre piangeva e mai dormiva.
Poi 5 anni dopo, arrivò una bimba dolce e tranquilla di nome Alessandra, Antonio era felicissimo, desiderava tanto una sorellina e da allora si calmò.
Mi prendeva in braccio e mi adorava, poi piano piano gli anni passarono e  ci trovammo a giocare insieme, con i soldatini e con le marionette, a guardare i cartoni insieme come Duck Tales e Pollon, mi insegnò ad andare in bici e a inventare cose davvero simpatiche.
Ricordo ancora i pomeriggi d'inverno a mangiare le torte della mamma ( sì , quelle secche, quelle che ti sono sempre piaciute e che ti piacciono ancora, mannaggia a te), a bere le spremute d'arancia ( e che meraviglia erano le nostre arance calabresi), i pomeriggi d'estate in giro in bici per il quartiere e a raccogliere le ciliegie e tante altre cose belle che non torneranno più.
Tutto questo era per ricordarti che ti voglio tanto bene!
Auguri fratellone!
 
E dato che la torta della nonna è una delle tue preferite, io ti ho preparato questa...
Mi hai messo un po' in crisi con la decorazione ma almeno è venuta buona e ti è piaciuta tanto, questo è l'importante!
Tanti auguri Totino! :D
 
 TORTA DELLA NONNA
Per una torta di 22 cm di diametro
 
Per la frolla fine etoile (presa da Manuela)

250 g di farina 00
150 g di burro
100 g di zucchero a velo
40 g di tuorlo
mezzo baccello di vaniglia
un pizzico di sale
 
Per la crema pasticcera
 
500 ml di latte intero
50 g di zucchero
la scorza grattugiata finemente di 1 limone
3 tuorli
25 g di fecola di patate
 
Per terminare
 
40 g di pinoli
qualche fiocco di burro
zucchero semolato
zucchero a velo
 
 
Preparate la crema, scaldando il latte con la scorza di limone. In una ciotola montate i tuorli con lo zucchero e unite la fecola.
Quando il latte inizia a sobbollire, unite il composto di tuorli e amalgamate bene per evitare la formazione di grumi.
Non appena la crema si sarà addensata, toglietela dal fuoco e fatela raffreddare.
Procedete alla preparazione della frolla.
Amalgamate in una ciotola il burro con lo zucchero, il pizzico di sale e semi della bacca di vaniglia, poi unite i tuorli e alla fine la farina setacciata, impastate bene il tutto, formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e mettetelo in frigo per un'ora. Accendete il forno a 175°. Spolverate la spianatoia con della farina, senza esagerare e stendete la metà dell'impasto.
Ponetelo nello stampo imburrato e infarinato e tagliate gli eccessi di pasta creando delle pareti alte che possano contenere la crema.
Versate la crema raffreddata e stendete la seconda metà dell'impasto sopra alla crema, cercando di chiudere a mo' di coperchio i bordi della base.
Stendete i fiocchi di burro con lo zucchero in superficie, spargete i pinoli e infornate a 180° per circa 30 minuti.
Quando sarà fredda, spolverate di zucchero a velo e servite.
 
 
Qui una foto mia e di mio fratello, qualche anno fa :)
 
 
 
 
La mia piccola ha la febbre e spero guarisca presto.
A domani con un piatto etnico, questa volta andremo in Sudamerica!
Vi aspetto per viaggiare insieme a voi! :)
 
Un saluto dalla vostra Ale.
 

11 commenti:

  1. Ma che belli siete! E sai che è uno dei miei dolci preferiti in assoluto?
    Piccina, spero sia una febbre passeggera... Anche il mio piccolino ha la febbre da domenica mattina... :'(
    Coraggio, cara! Un bacio grande!

    RispondiElimina
  2. Favolosa e golosissima la tua torta ! Grazie e complimentiii!
    Auguri di una pronta guarigione e un bacino sulla punta del naso alla tua piccola!
    ciaooo e buon lunedì

    RispondiElimina
  3. Tesoro capisco il tuo legame ho un fratello anch'io e pur non vedendoci spessissimo il nostro é un legame fortissimo e quando ho bisogno di lui c`é sempre e siete bellissimi insieme e adorooooo la torta della nonna anch'io!!! Un bacio forte alla tua cucciola Ale,spero guarisca presto!!! Tvbbbbb,Imma

    RispondiElimina
  4. Auguri al fratello ne,bei tempi quando si è piccoli,ci sono ricordi e sensazioni che ci accompagneranno per sempre,un bacio alla piccola,vedrai che passerà tutto anche da me mal di testa,raffreddore e tutti i malanni della stagione,a presto con la nuova avventura

    RispondiElimina
  5. fantastici! E meravigliosa la torta! Tanti auguri al fratellone, baci!

    RispondiElimina
  6. Che belli che siete!! :) e la torta è molto bella,e chissà che buona!
    Un bacio

    RispondiElimina
  7. bella dichiarazione di affetto, a parole e con i fatti, una gran torta, semplice ma sempre buona, genuina, le mie preferite rispetto a panna, crema, ecc....buona settimana!

    RispondiElimina
  8. ma che bella storia e che bei fratelli siete!!!
    anch'io sai stavo per fare la torta della nonna, la feci per il compleanno di mio figlio,anche a lui piace molto, ma non seguendo una ricetta particolare, ma proprio l'altro giorno mia mamma è riuscita a farsi dare la ricetta di sua cugina che è fantastica, quindi devo provarla... prossimamente la farò! sai che è tipica toscana?
    mentre quella che ho fatto io , che hai visto anche tu, è alla ricotta, sempre una ricetta toscana ...visto che fai tante ricette di tutti i paesi..una volta fanne una nostra! ahhaha
    auguri al fratellone e baci a te

    RispondiElimina
  9. Auguri anche da parte mia!!!!! Che meraviglioso dolce la torta della nonna!!!!

    RispondiElimina
  10. Allora tantissimi AUGURI a tuo fratello Antonio, deliziosa la torta che gli hai preparato :)
    Spero che la tua piccola guarisca presto, un caro abbraccio Ale...

    RispondiElimina
  11. Cara Ale, tanti auguri a tuo fratello:)) e i miei migliori complimenti per questa meravigliosa torta: ti è venuta perfetta a dir poco ed è inoltre golosissima e di sicuro troppo buona:))bravissima come sempre Ale:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.