lunedì 22 settembre 2014

Yakgwa: dolcetti coreani al miele e olio di sesamo

E torniamo ancora una volta alla cucina etnica ( ma non disperate, nelle prossime puntate piatti tipici calabresi e dolci da veri golosoni)... Oggi andiamo in Corea ad assaggiare i Yakgwa, dolcetti fritti, il cui  nome tradotto in italiano sta a significare "pasticcini medicinali" forse per la presenza dei due ingredienti "terapeutici" quale il miele e l'olio di sesamo.
Se siete degli amanti dei sapori inconsueti, vi consiglio di provarli, vi stupiranno... Se non amate l'olio di sesamo, invece rimarrete delusi, perché il profumo e l'aroma di quest'olio nei dolcetti è molto persistente...
A me e soprattutto a mio marito sono piaciuti tantissimo!
La ricetta è tratta da qui, ma ho apportato delle modifiche.

YAKGWA (DOLCETTI COREANI AL MIELE E OLIO DI SESAMO)
 
130 g di farina 00
1 cucchiaino di lievito per dolci
2 cucchiai di olio di sesamo
2 cucchiai di miele
2 cucchiai di vino di riso (sake)
1 pizzico di sale
mezzo cucchiaio di succo di zenzero (tritato e poi filtrato) 
un pizzico di pepe bianco
la punta di un cucchiaino di cannella in polvere
 
Per lo sciroppo al miele
 
340 g di miele
120 ml di acqua
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
 
semi di sesamo (o meglio pinoli) per decorare
 
olio per friggere
 
Setacciate farina e lievito in una terrina per ben 2 volte.
A parte mescolate il miele, l'olio di sesamo, il sake, il succo di zenzero, il pepe bianco e la cannella.
Unite il composto alla farina e impastate formando una palla.
Stendete l'impasto non troppo spesso e con degli stampini tondi ricavate tanti biscottini.
Scaldate l'olio e friggete i biscottini fino a che avranno raggiunto un colore marroncino.
Mescolate il miele, l'acqua e la cannella e immergete i vostri biscottini fritti affinché si insaporiscano di questo sciroppo per almeno 5-6 ore.
Servite decorando con semi di sesamo.

 
 
 
Buon inizio settimana a tutti.
Un bacio,
Ale.
 
 

16 commenti:

  1. Io sono sempre pronta a sperimentare e provare nuovi accostamenti tesoro soprattutto quando si parla di dolci tesoro e poi l`olio di sesamo non mi dispiace affatto anzi quindi stellina li proverò di sicuro!!! Un bacioneeeeee grande,Imma

    RispondiElimina
  2. Miele e sesamo sembrano fatti per stare insieme: una coppia perfetta! Bellissima ricetta... Ma quante ne sai? ;)

    RispondiElimina
  3. Io amo le cose particolari e..da te ci sono sempre super ricette non banali!!! ti adoro <3 e...proverò i dolci coreani!!!!!:-) Mi hai conquistata!!!!

    RispondiElimina
  4. Quanto mi ispirano! Mi piace l'olio di sesamo, quindi da provare al piu presto! Grazie Ale :*

    RispondiElimina
  5. Tesoro tu sei la regina delle sperimentazioni... spazi dal classico al moderno, dalla cucina orientale a quella calabrese e adesso facciamo un tuffo anche in Corea? Sei davvero unica! Mi incuriosisce molto l'olio di sesamo... ma potrei comprarlo? se riesco a trovarlo mi piacerebbe proprio provarli...un abbraccio amica:**

    RispondiElimina
  6. mmmm...assolutamente intriganti....
    baci!

    RispondiElimina
  7. Io non dispero con le tue proposte etniche mia cara, ANZI! Mi piacciono sempre molto le tue proposte perchè hanno sempre un qualcosa di insolito che non mi disturba ma al contrario mi cattura e mi conquista con molta naturalezza!
    Un bacione gigantissimo e ci vediamo presto finalmente!!!! Il 2 giusto?!?! :-D <3

    RispondiElimina
  8. Devono essere stupendi e penso che li farò....un giorno per me. Maritozzo odia il miele in assoluto e solo sentire l'odore......ma io prendo nota mai disperare. Buona serata.

    RispondiElimina
  9. Cara Ale, una ricetta originale, stupenda e di sicuro buonissima come tutto ciò che prepari:))mi incuriosisce e attira parecchio, che meraviglia:)))
    un bacione, tantissimi complimenti e buona settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
  10. non li conoscevo questi dolcetti ma mi hanno conquistata!!!! bravissima!!!

    RispondiElimina
  11. Sinceramente credo di non aver mai assaggiato l'olio di sesamo. Ma quanta ne sai Ale, passi dalla cucina italiana a quella etnica senza battere ciglio. Sei un mito

    RispondiElimina
  12. Non li conosco, ma devono essere deliziosi questi dolcetti, brava Ale!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
  13. Dolce Ale, questi non li conoscevo. Ma non ho dubbi che mi piacerebbero.
    Sono stata davvero felice di averti conosciuta ieri!

    Spero riusciremo a vederci per i mercatini.
    Un abbraccio a te e alla tua famiglia :*

    RispondiElimina
  14. Cara Ale che bello che ci fai conoscere tutti questi dolcetti etnici! Sei sempre una miniera di ricette golosissime! Un abbraccio grande :)

    RispondiElimina
  15. certo Ale... ce n'hai sempre una in canna eh?
    personalmente non amo molto il cibo orientale..ma tu mi fai sempre venire le voglie!
    complimenti cara
    un bacione

    RispondiElimina
  16. Mai sentiti questi dolcetti, ma sono una meraviglia!!!!! Ne assaggerei uno molto volentieri, bravissima come sempre!!! Un abbraccio

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.