giovedì 25 settembre 2014

Polentina di Cittadella (Polentina zala de Citadela)

Ne avevo sempre sentito parlare ma non l'ho mai assaggiata... era un po' che mi ronzava in testa e così ieri mi è venuta in mente di farla! Il risultato? Fantastico!
Non posso dire se sia o no simile all'originale ma vi posso assicurare che è sofficissima, leggera, una nuvola insomma, la quantità minima di farina di mais le conferisce il giusto carattere contraddistinguendola da altri dolci!
Mio marito, che si dichiara non amante dei dolci, questa mattina l'ha finita tutta, chiedendomi di farcirgliela con la mia confettura di more e vaniglia che trovate qua.

Dolce tipico dal 1850 della zona di Cittadella, in provincia di Padova, presente in tutte le pasticcerie del luogo, ha una ricetta segreta e custodita dalla pasticceria Orsolan. Io l'ho eseguito tramite la ricetta trovata sul web, esattamente qui.

Per la cottura di questo dolce, anche se delicato, mi sono affidata a Silikomart, con uno stampo rotondo in silicone comodissimo che ha anche un anello di sostegno, il safe ring, che trovo davvero utile! :)



POLENTINA DI CITTADELLA (POLENTINA ZALA DE CITADELA)
Per una tortiera di 22 - 24 cm di diametro
4 uova grandi
120  g di  zucchero semolato
 30 g di fecola di patate setacciata
60 g di farina 00 setacciata
30 g di farina di mais per polenta setacciata
mezza bustina di lievito
la punta di un cucchiaino di polpa di vaniglia ( mia aggiunta)
1 pizzico di sale
zucchero a velo per terminare
Dividete gli albumi dai tuorli e montate questi ultimi con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso e quasi bianco.
Aggiungete le farine setacciate e mescolate fino ad ottenere un composto liscio e senza grumi. Incorporate il lievito e la vaniglia.
Montate gli albumi a neve fermissima col sale e aggiungeteli al composto giallo con molta delicatezza.
Se usate uno stampo tradizionale, imburrate e cospargete di pangrattato, se optate per quello di silicone come me, non sarà necessario ( tranne che non sia la prima volta che lo usate).
Versate nello stampo e cuocete in forno a 180° per circa 35 minuti, vale la prova stecchino.
Quando sarà freddo, estraete dallo stampo con delicatezza e spolverate con dell'abbondante zucchero a velo. 
Stampo in silicone Silikomart

 Felice giovedì a tutti!
Ale.

23 commenti:

  1. mi sono innamorata della consistenza di questa fetta Ale... è strepitosa! adesso lo confesso... a me la polenta non piace e con mio marito (piemontese doc) siamo sempre in lotta su questo punto... non gliela preparo mai... ne ho sempre 1 pacco pronto all'uso che puntualmente cucino pochi giorni prima della scadenza, sempre allo stesso modo, con i funghi, come piace a lui... ma stavolta non aspetterò proprio e colgo la tua proposta al volo e mi do da fare in questi giorni... alla prima di sole, perchè questa vorrei proprio fotografarla! grazie per lo spunto.. sei sempre preziosissima...:* e sai che ti ammiro tanto? non solo per la tua bravura, ma anche per queste pubblicazioni a raffica.. insomma non si fa in tempo a segnarsi una ricetta che ne hai subito pronta un'altra, una più golosa dell'altra poi .. :* tvb

    RispondiElimina
  2. Eccome si vede quanto è soffice! Mi sembra di sentirne anche il profumo da qui :-)

    RispondiElimina
  3. Che bella!Si vede che è bella soffice!!Tuo marito è un vero intenditore ;)

    RispondiElimina
  4. Tesoro prima ancora di commentare ho salvato la ricetta che trovo davvero favolosa morbida soffice e con il tocco di mais che la rende anche un po rustica insomma la proverò molto presto contaci!! Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  5. MI SEMBRA DELIZIOSA!!!!ALTA, SOFFICE E BELLA, ANCHE L'OCCHIO VUOLE LA SUA PARTE!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  6. D'avvero molto soffice, non per niente tuo marito la finita !

    RispondiElimina
  7. cosa vedooooo...deve essere strepitosa...quando vedo farina di mais non ragiono piùùù!
    baci stella

    RispondiElimina
  8. mi piacciono i dolci che contengono la farina di polenta! hanno un gusto tutto particolare!! brava come sempre piena di idee e creatività in cucina! ciaooo

    RispondiElimina
  9. uhmuhmhm..deve essere deliziosa..l'aspetto così etereo la rende troppo appetitosa :P

    RispondiElimina
  10. Ma quanto è soffice questa torta? Bellissima!!!

    RispondiElimina
  11. Ale queste sono le torte che amo, sofficissime e leggere e dalla foto della fetta si percepisce tutta la bontà. Sei un portento in cucina e sforni dolcezze a go go, un abbraccio grande.

    RispondiElimina
  12. Ecco qual era la torta farcita di marmellata stamani! :) ahahahha
    hai capito il marito?
    io adoro le torte che sanno di buone e di casa come questa...sicuramente la proverò, ma la lista è lunga...unsocomefare!!!
    e bello lo stampo !!
    a presto

    RispondiElimina
  13. Cara Ale, ti faccio i miei migliori e più sinceri complimenti per questa meraviglia di torta: la sua consistenza è sofficissima come una nuvola e le foto rendono in pieno l'idea della sua incredibile morbidezza..queste sono le mie torte preferite: ben cotte, estremamente soffici come la tua:)) è favolosa a dir poco, veramente bellissima e sicuramente troppo buona:))
    un bacione e grazie mille per la splendida ricetta:))
    Rosy

    RispondiElimina
  14. wow quell'abbondante spolverata di zucchero a velo rende questo dolce ancora più goloso ed invitante,una fetta la prenderei volentieri,molto volentieri, grazie per la ricetta e le foto,felice sera

    RispondiElimina
  15. sembra una nuvola Ale, mi hai fatto venire una voglia!!!! E' stato un piacere ritrovarti domenica, Ervin sempre simpaticissimo e Linda bellissima, ma gli occhioni del tuo piccolo devo dire che mi hanno stregata...

    RispondiElimina
  16. L'ultima foto rende perfettamente la sofficità di questa delizia, bravissima!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
  17. Tesoro mio bellissimo, ma dimmi come fai!! Una ricetta più bella dell'altra ... una ne sforni e mille altre ne prepari! Sei un talento e un portento!

    Ammiro molto la presentazione di questa torta e la ricetta è molto interessante con tutte le farine che sono contemplate. Nell'ultima immagine ha saputo ben rendere l'idea della morbidezza di questa polentina!

    Un bacione grande stellina dolce!

    RispondiElimina
  18. Buonaaaa!!! cara, adoro la tua forchettina, me ne sono innamorata.
    buon week end un abbraccione

    RispondiElimina
  19. Mmm che bontà i dolci soffici della tradizione, mi ricorda tanto quelli che fa la mia mamma quando torno a casa...li zuppi nel latte e ci affondano con ogni mollica! Un bacio tesoro bello!

    RispondiElimina
  20. la faccio anche io, è una meraviglia! la tua foto è un incanto!

    RispondiElimina
  21. Una nuvola, leggera e chissà quanto è buona, mi salvo anche questa ricetta...ma quante ricette ho da provare?! Avrei bisogno della reincarnazione per farle tutte, ma questa non me la lascio sfuggire ;-)! Un abbraccio Ale!

    RispondiElimina
  22. Vorrei provare la ricetta..Però nelle dosi manca lo zucchero e si ripete per deu volte 60 gr di farina. Potresti gentilmente dirmi qual è la dose di zucchero e di farina? Grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Raffaella grazie della segnalazione, è stato un errore di digitazione.ho corretto adesso.grazie e fammi sapere

      Elimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.