venerdì 13 giugno 2014

Le simil Angeliche di Montebelluna per la mia rubrica

Buongiorno a tutti e buon venerdì!
Eccoci tornati al terzo appuntamento della mia rubrica " Biscotti & pasticcini in giro per l'Italia"! Dopo "esser stati a Napoli" ad assaggiare le cartucce lo scorso venerdì, oggi torniamo di nuovo al Nord, in Veneto, esattamente a Montebelluna in provincia di Treviso ad assaggiare dei biscottini davvero spettacolari.
Tenete presente che non dispongo della ricetta originale purtroppo, dato che è custodita gelosamente dalla pasticceria Bernardi,  di Montebelluna appunto.
Non ho neanche mai provato gli originali biscotti,  ma gli chef di cui vi ho parlato qui,  mi dissero che assaggiarono questi pasticcini tempo fa e che ne rimasero completamente estasiati!
E mi dissero anche se avessi trovato la ricetta, di farglielo sapere subito...
Settimane fa, dopo aver fatto diverse ricerche in internet senza successo, contattai delle amiche venete blogger sul gruppo delle bloggalline ma mi dissero che non conoscevano questi pasticcini a parte una che vive proprio da quelle parti...ma non aveva la ricetta! :(
Tra le ricerche fatte, mi era solamente comparsa una discussione sul forum Cookaround (esattamente qui) e una signora proprio di Montebelluna aveva dato la ricetta rispondendo alla discussione.
Poco convinta ma molto incuriosita, ho provato il giorno stesso la ricetta e le angeliche, di cui ho inventato la forma perché non le ho mai viste, sono davvero divine...anzi angeliche di nome e di fatto!
Delicate, al sapore di nocciola, si sciolgono praticamente in bocca, fantastiche!
Ringrazio la signora Carlotta che ha dato questa ricetta e spero di assaggiare presto le originali per poterne fare un confronto! :P
Dedico questi pasticcini alle mie blogger amiche venete, organizziamo un tour a Montebelluna per gustare le originali? Ci conto, eh?! :P


SIMIL ANGELICHE DI MONTEBELLUNA
Per circa 40 biscotti:

300 gr farina 00
230 gr burro ammorbidito
130 g di nocciole non pelate
130 g zucchero
la scorza e il succo di 1 limone
la polpa di una stecca di vaniglia
8 g di lievito per dolci
1 pizzico di sale

Nel mixer tritate le nocciole e poi aggiungete gli altri ingredienti, formate una palla e metterla nel freezer per 15 minuti.
Successivamente fare dei piccoli salamini leggermente schiacciati, tagliate i pezzi in piccole losanghe e metterle nella placca rivestita di carta da forno, infornare a 180 ° per 15 minuti. Appena tolte dal forno dividete a metà le losanghe, fatele raffreddare un pochino e passatele nello zucchero a velo.


Dei biscottini irresistibili, uno tira l'altro!
 
In questa foto, la vecchia pasticceria Bernardi di Montebelluna:
 
Immagine presa dal web
 
Vi auguro un felice venerdì e ingegnatevi con le ricette brasiliane, io ed Yrma vi aspettiamo!
Ale.

14 commenti:

  1. mi piace questa tua rubrica ale!!
    e intanto inizio a pensare al vs contest!! :*
    buon w.e. tesoro!

    RispondiElimina
  2. Questa tua nuova rubrica mi piace tantissimo,permette di conoscere nuovi biscotti come questo ad esempio di cui non avevo mai sentirò parlare, grazie alla prossima

    RispondiElimina
  3. Ma che bella questa tua idea che ci porta in giro per l'Italia! Questi deliziosi biscotti io proprio non li conoscevo! Hanno tutta l'aria di essere deliziosi..dai che andiamo a provarli nella città d'origine tutte insieme! !!! Un abbraccione

    RispondiElimina
  4. Dai Ale ma che bello!
    Complimenti per l'idea della rubrica itinerante, me l'ero persa e adesso che ne leggo in questo post devo dire che hai avuto proprio una bella idea ;)
    E poi sei stata tenace e non ti sei arresa fino a che non hai trovato la ricetta. Grande.
    Sembrano dei dolcetti molto buoni, in effetti non ne avevo mai sentito parlare nemmeno io.
    Un bacione

    RispondiElimina
  5. mi piacciono davvero tanto!!!Non conosco le originali, ma le tue sono deliziose!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  6. Sembrano molto friabili e deliziosi !!! Claudia

    RispondiElimina
  7. Che bella questa rubrica Ale!! Buonissimi anche i biscottini di oggi! :**

    RispondiElimina
  8. Non solo non ho mai gustato gli originali ma non ne conoscevo neanche l'esistenza per cui grazie due volte per questa condivisione copio la ricetta e li inforno appena l'afa romana calerà un pò!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  9. Ale, ma che buoni, saranno divini vista la presenza nelle nocciole ummmm...
    Un abbraccione cara

    RispondiElimina
  10. wow,che scoperta questa ricetta.
    abito a 15km da Montebelluna,e non conosco questi biscotti.
    urge corsa da Bernardi.e poi sperimentare la tua dolcissima ricetta.
    bravissima Ale.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Devono essere ottimi questi biscottini, poi io adoro le nocciole!!!

    RispondiElimina
  12. l'impasto con le nocciole dà un ottimo sapore!! mi piacciono!

    RispondiElimina
  13. Ciao Ale, mi piace tantissimo quest'iniziativa: hai avuto davvero una bellissima idea, che ci consente di conoscere le specialità delle altre regioni, che magari ignoriamo: io ad esempio non conoscevo assolutamente questi meravigliosi e golosissimi biscotti, devono essere sicuramente buonissimi e dal favoloso sapore di nocciola che adoro:)) mi sta venendo troppa voglia di assaggiarli, bravissima come sempre:))
    un bacione e grazie per la bellissima ricetta:))
    Rosy

    RispondiElimina
  14. bellissima Rubrica.. mi credi che abito a 15 km da Montebelluna e non le homai assaggiate?!? un classico ;-)
    baciotti cara

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.