martedì 20 maggio 2014

Plumcake alle mandorle e burro di cocco con glassa al tamarindo ( a ridotto contenuto di grassi e zuccheri)

Per il concorso indetto da Misura Stevia, ho pensato ad un dolce classico per la colazione: il plumcake... Ma il plumcake che vi propongo oggi non è il solito, è a ridotto contenuto di grassi ( al posto del burro ho utilizzato il burro di cocco) e zuccheri ( nell'impasto è presente solo la stevia e gli unici zuccheri utilizzati sono presenti solamente nella glassa, che per diabetici, potrete semplicemente omettere)... Ne risulta un dolce profumatissimo morbido e particolare, l'uso del tamarindo ( piuttosto amarognolo) si sposa meravigliosamente con la dolcezza delle mandorle...
Provare per credere e... buona colazione!


PLUMCAKE  ALLE MANDORLE E BURRO DI COCCO CON GLASSA AL TAMARINDO
Per un plumcake di 30 cm di lunghezza


Tempo di realizzazione totale: 1h
Difficoltà: 2

100 g di burro di cocco (in vendita nei negozi di prodotti naturali e biologici)
50 g di stevia Misura
2 uova
85 g di mandorle tritate finissime
100 g di yogurt magro cremoso
220 g di farina 00
4 gocce di estratti di mandorla amara
16 g di lievito per dolci
2 cucchiai di zucchero a velo
1 cucchiaino di sciroppo al tamarindo
poche gocce d'acqua

Montate con le fruste il burro di cocco e la stevia. Aggiungete un uovo per volta e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungete le mandorle e lo yogurt, continuate a sbattere con le fruste, unite la farina , l'estratto di mandorla e infine il lievito.
Versate il composto in uno stampo da plumcake di 30 cm di lunghezza e cuocete in forno a 180° per 45 minuti.
Per la glassa mescolate lo zucchero a velo, lo sciroppo al tamarindo e l'acqua fino ad ottenere un composto denso ma non troppo.
Quando il dolce sarà freddo, versate la glassa al tamarindo in superficie, lasciate solidificare e poi servite.
 
 

Con questa ricetta partecipo appunto al concorso di Misura Stevia " La dolcezza che ti sveglia"
 
 
 
 
Vi auguro una felice giornata,
Ale.
 

28 commenti:

  1. Anche io oggi ho postato una ricetta che usa grassi alternativi, ma pur sempre buoni...e il tuo plumcake è invitantissimo!

    RispondiElimina
  2. Proprio oggi mi sono ripromessa di dedicare la mia pausa pranzo di domani per andare a procurarmi del burro di cocco. Non lo conosco ma mi intriga molto. La tua ricetta potrebbe essere un'ottima occasione per provarlo subito!! ;)

    RispondiElimina
  3. Una fantastica ricetta , voglio assolutarmente provarla appen trovo il burro di cocco. Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  4. burro di cocco??? e dove si trova? comunque è una versione che va benissimo per gustare un dolcetto anche se si è un po' a dieta!!! bravaaa

    RispondiElimina
  5. Credo che per me,sia impossibile reperire il burro di cocco e lo sciroppo di tamarindo,ma posso lodarti per questa meraviglia salutare e di sicuro deliziosa!Complimenti cara!

    RispondiElimina
  6. Anche se l' ingredienti usati sembra un pò difficile da trovare, questo dolce è squisito !!! :) A presto !!!

    RispondiElimina
  7. Anche tu alle prese con il plumcake? Beh il mio non è così dietetico ^_^
    Grazie Ale, in effetti è anche merito tuo se ho pubblicato il post
    Un bacione
    Miky

    RispondiElimina
  8. Ma che meraviglia, Ale! Sai che non ho mai provato il burro di cocco? Devo assolutamente rimediare, questo plumcake deve essere una cosa buonissimissimaaaaa :D Brava tesorino, ti abbraccio forte forte <3 Tanti baci ai tuoi piccoli :) <3

    RispondiElimina
  9. ti è venuto da Dio...
    e quando mai ti viene male qualcosa?
    il pupacchiotto come sta?
    non vedrà l'ora di papparsi queste bontà!
    ahahhaha
    a presto cara

    RispondiElimina
  10. Ale sei unica! anche un plumcake qui diventa capolavoro alternativo... ma dove hai trovato il burro di cocco? altra ricetta nelle mie corde e perfetta per mio papà;) spero che oggi vada meglio e che tu sia riuscita un pò a riposarti... io sono stanchissima... mamma mia... avrei bisogno di almeno 12 h di sonno no stop per recuperare stress e stanchezze varie... ti abbraccio amica mia e ti chiamo presto al tel perchè mi manchi:** un abbraccio anche ai tuoi cuccioli tvb

    RispondiElimina
  11. CHE SQUISITEZZA!!! MA QUANDO MI INVITI A COLAZIONE??? BACI SABRY

    RispondiElimina
  12. Ciao Ale!! io uso la marmellata dolcificata con la stevia, mentre la stevia come semplice dolcificante non mi entusiasma. proverò con il tuo plumcake per vedere che effetto mi fa!! La novità è il burro di cocco!! ...c'è sempre da imparare e quindi grazie e a presto.
    Una abbraccio
    Angela

    RispondiElimina
  13. Ale, ma questo dolce è meraviglioso vorrei farlo ma non so dove trovare il burro di cocco, mai visto!!!
    Buon inizio settimana cara e un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Sarebbe assolutamente perfetto per la mia colazione di domani :) Un bacio dolcezza !

    RispondiElimina
  15. il burro di cocco mi mancava, devo provarlo e questo plum cake è davvero invitante

    RispondiElimina
  16. in questo momento nel mio forno vi è proprio un plumcake per la colazione di domani,ottimo il tuo

    RispondiElimina
  17. Deve essere delizioso e poi con meno grassi ci si può concedere anche una fetta in + ^_*

    RispondiElimina
  18. dai!!! :-) anche io ho fatto (e postato) un plum cake con le mandorle! però una versione molto più semplice della tua Brava davvero interessante poi l'aggiunta amarognola del tamarindo

    RispondiElimina
  19. ma che bel dolce, perfetto per le colazioni e le merende di casa mia...prendo nota!
    Se poi è anche leggero...ha una marcia in più!
    Baci cara a te e ai piccoli

    RispondiElimina
  20. Ciao Ale!!!! Questo plumcake è meraviglioso...devo vedere se trovo il burro di cocco!!!:)
    Un bacione cara!!! Buona serata!

    RispondiElimina
  21. Ciao Ale, ci farei davvero una colazione coi fiocchi con questo goloso plumcake, ha una consistenza favolosa...sempre bravissima!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
  22. Complimenti! Questa ricetta mi interessa molto perché mio padre é diabetico e da poco ho iniziato a consigliargli di usare lo zucchero di stevia. Vorrei provare a fare questo dolce perche lui é golosissimo e mi dispiace vedere la sua faccia di fronte dolci che per lui sono vietati... Dove lo compri il burro di cocco? Io lo cerco da un pó, ma senza risultati... :-(
    Bravissima come sempre.
    Un abbraccio
    Giudy.

    RispondiElimina
  23. molto particolare questo plumcake!!Mi piace!

    RispondiElimina
  24. Una ricetta davvero interessante Ale, grazie mille!!!!

    RispondiElimina
  25. Urca!!! La glassa al tamarindo mi ispira un sacco! Ciao Ale :)

    F*

    RispondiElimina
  26. Wow questo plumcake è davvero particolare.. mi ispira tanto!! complimenti ale bravissima ^_^ un bacionee

    RispondiElimina
  27. Mi piace. Mi piace la consistenza, mi piace il burro di cocco, mi piacciono gli accostamenti di sapori (quel tamarindo.....mmmm). Brava, trovo sia un dolce magico ^_^
    Un abbraccio cara, buona giornata.

    RispondiElimina
  28. Io amoooo il burro di cocco e lo uso tantissimo come Erica!!!! Tu sei fantastica, usi tutto il mondo nella tua cucina (come me heheheh) ti adoro (anche) per quello <3 <3 <3

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.