martedì 1 aprile 2014

Torta cuor di miele da un ricettario "vintage"...

Sin da piccola, all'avvicinarsi del mio compleanno, chiedevo puntualmente alla mia mamma: "Mamy, che torta mi prepari?" Allora mia mamma mi rispondeva: " Adesso guardiamo su qualche ricettario... e vediamo cosa fare!" La cosa più bella di mia mamma è sempre stata la voglia di sperimentare in cucina e io sono sempre stata come lei in questo!
Ricordo che in un vecchio ricettario Bertolini degli anni '80, c'era questa torta a forma di cuore che mi incuriosiva parecchio  ma mia mamma non la fece mai perché non aveva lo stampo a cuore in casa...
L'estate scorsa, giunta in Calabria, nella vecchia casa dove ho trascorso la mia infanzia, ho ritrovato, insieme ad altre cosine  da cucina interessanti ( quali posatine per dolci, tazzine, zuccheriere ecc.) anche dei vecchi ricettari di mia mamma e l'operazione "rapimento" è stata immediata!
Ho preso tra questi, proprio il sopracitato ricettario Bertolini e in occasione del baby shower del mio futuro bimbetto Edward, svoltosi sabato, ho preparato questo cuore, perché io lo stampo finalmente ce l'ho...
E così sfogliando queste pagine ingiallite e un po' consumate dal tempo, mi sono divertita a ritornare indietro negli anni, quando mia mamma seguiva passo passo le ricette per sfornare le torte mie e dei miei fratelli in occasione dei compleanni!
L'ho ribattezzata "Cuor di miele" perché è a forma di cuore e nel ripieno ha solo miele, in superficie crema di burro ( come si usava tanto in quegli anni), come decorazione ciliegine candite ( tipiche anch'esse dell'epoca ) e intorno biscottini tipo Pavesini.
Una torta molto buona e davvero particolare, che vi conquisterà, non risulta per niente pesante come invece avevo immaginato...
TORTA CUOR DI MIELE (dal ricettario Bertolini degli anni '80)
Per una torta a forma di cuore diametro 23 cm

500 g di farina 00
250 g di zucchero
150 g burro fuso e raffreddato
5 uova
il succo e la scorza grattugiata di un limone
1/2  bicchiere di latte
un pizzico di sale
1 bustina di lievito per dolci

Per la farcia e la bagna

200 g di miele ( io di tiglio)
50 ml di liquore Strega ( la ricetta originale prevedeva l'estratto Bertolini di liquore delle Stelle, che non credo esista più)
250 ml di acqua
50 g di zucchero

Per la glassa e la decorazione

100 g di burro ammorbidito
150 g di zucchero a velo ( la ricetta prevede zucchero normale e di passarlo poi nel macinacaffè)
una trentina di biscotti tipo Pavesini o lingue di gatto
pastiglie di cioccolato ( che io ho sostituito con ciliegine candite rosse)

In una terrina sbattete i tuorli con lo zucchero ed il burro fuso, il succo e la scorza del limone e il latte. Incorporate la farina, gli albumi montati a parte a neve ben ferma con un pizzico di salee infine il lievito.
Mettete il composto in una tortiera a forma di cuore imburrata e infarinata ( la mia in questione era in silicone, si sa i tempi son cambiati).
Cuocete per 50 minuti  a 180°.
In un tegame scaldate l'acqua con il liquore e lo zucchero fino a che lo zucchero non si è sciolto completamente.
Quando la torta sarà pronta e fredda, tagliatela orizzontalmente a metà e bagnatela con lo sciroppo di liquore, spalmate il miele in modo omogeneo e richiudete la torta.
Lavorate il burro morbido con lo zucchero a velo. Spalmate la crema di burro sulla torta, decorate ai bordi con i biscottini e in superficie con le ciliegine candite.

Con questa ricetta partecipo al contest della cara Aria " Old fashioned sweetness"
 


Vi auguro una felice giornata,
Ale.

 

30 commenti:

  1. la torta è bellissima e poi, questo dolce ricordo divenuto realtà centra proprio lo spirito del io contest....grazie per averlo condiviso con noi! realizzazione perfetta e torta he mi incuriosisce, ripiena solo di miele....da provare asolutamente, grazie!!!!!

    RispondiElimina
  2. Tenerissima davvero la tua storia e la tua torta che non poteva essere che a forma di cuore!! Un abbraccio Giada

    RispondiElimina
  3. che meraviglia!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Sono bellissimi anche questi tuoi ricordi carissima, come lo sono tutti quelli legati alle nostre "radici"!
    La tua torta vintage è stupenda , complimenti e devo dire che anche il "rapimento" dei ricettari e degli oggettini ci accomuna! A casa di mamma ci sono tesori che ogni volta vorrei appunto rapire, ma spesso mi limito a prenderli in prestito e poi li rendo :)
    Bravissima Ale e... tanti ma tanti auguri per il tuo compleanno pur se in ritardo, arietina dolce e piena di grinta :)
    Ti abbraccio dal cuore ,
    Patty

    RispondiElimina
  5. bellissima!!! Anch'io avevo quel ricettario, chissà che fine ha fatto!!!
    buona giornata a presto

    RispondiElimina
  6. Si vede che è un dolce anni Ottanta, ha il fascino di altri tempi! Adoro sia lo stampo che le ciliegine che la bagna col liquore che la farcia.. insomma, molto interessante direi:D
    :*

    RispondiElimina
  7. Mi piace moltissimo il suo aspetto vintage. Non ho mai fatto una farcia al miele, questa ricetta è davvero particolare ed interessante

    RispondiElimina
  8. Che bei ricordi quando si chiedeva alla mamma di farci una torta. Devero carina e buona quella che hai scelto di preparare.

    RispondiElimina
  9. Ale che tenerezza.... ma lo sai che anche noi avevamo il ricettario Bertolini!? mamma mia quanti ricordi... forse ho ancora qualche foglietto inserito nel mio faldone di ricette... non ricordo questa torta... ma ricordo quando si decideva di preparare un dolce, sfogliare quel piccolo libro era magia... un pò come il capolavoro che hai preparato oggi... un incanto... tu sforni una meraviglia dietro l'altra....

    RispondiElimina
  10. Me la ricordo sì questa torta... la mia mamma la faceva nello stampo circolare, perché nemmeno noi avevamo quello a forma di cuore. I vecchi ricettari Bertolini mi commuovono sempre un po', mi ricordano l'infanzia e certi particolari teneri sepolti sotto la polvere del tempo...

    RispondiElimina
  11. Una torta davvero vintage!!! :**

    RispondiElimina
  12. Che bella questa torta, buona e rassicurante!!!!

    RispondiElimina
  13. che bella la tua ricetta e leggere dei tuoi ricordi.

    RispondiElimina
  14. Bellissima tesoro...mi sembra proprio la torta di uno di quei compleanni festeggiati negli anni '70 :)
    Ti abbraccio !

    RispondiElimina
  15. Che bel post, bei ricordi e bella torta... io, ti dirò, alle volte continuo a preferire le "vecchie torte di casa" (compresi i mitici ricettari bertolini) alle nuove torte moderne!

    RispondiElimina
  16. bellissima e ottima e direi che è proprio il caso di definirla una torta del cuore!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  17. Ale che bello!!!! Hai dato corpo ad un ricordo dolcissimo con questa torta stupenda :) Deve essere squisita!!! E' stato molto bello leggere il tuo post, davvero dolcissimo! un bacino :)

    RispondiElimina
  18. Cara Ale, ho anche io quel ricettario e come te l'ho "rubato" a mia madre :))
    Bellissima e buonissima questa torta...brava!!! E' sempre un piacere passare da te!!!
    Buona serata...

    RispondiElimina
  19. quale dolce migliore da presentare al contest di aria
    ho tante ricette vintage e come questa sono piene di ricordi grazie appena l'ho vista un tuffo al cuore

    RispondiElimina
  20. Davvero una torta meravigliosa sai? Le ricette che scaturiscono dai ricordi sono sempre le più riuscite! Un bacio

    RispondiElimina
  21. Aleeee tesoro mio ma quanto sei dolce ... questa ricetta è un'autentica tenerezza! Avevo in casa dei miei quel ricettario!!! Ma chissà dov'è oggi :-((
    Dev'essere stupenda e deliziosa e tu l'hai preparata in modo splendido, come sempre!
    Un bacione gigante gigantissimo

    RispondiElimina
  22. E' deliziosamente vintage questa torta cara Ale :). e tenerissimi i tuoi ricordi, bellissimo post davvero. Bacioni grandi

    RispondiElimina
  23. ciao...complimenti per il blog...ti seguo volentieri..un bacio
    passa da me se ti fa piacere
    http://cottoespazzolato.blogspot.it/

    RispondiElimina
  24. Non possiamo fare altro che complimentarci, questa torta è davvero bellissima :-)

    RispondiElimina
  25. Ale, complimenti per questa bellissima torta, speciale in quanto legata ad un periodo speciale quale la tua infanzia:)) anche a casa di mia mamma esistono ancora ricettari della Bertolini risalenti agli anni '80 (inizi) e a casa di mia nonna ho trovato ricettari Bertolini appartenenti a sua sorella (che ormai non c'è più) risalenti addirittura gli anni '50!!!! Mi emoziono sempre a leggere quelle ricette in quanto con la mente torno indietro nel tempo, immagino mia madre
    intenta nella loro lettura, magari non nella loro realizzazione in quanto pur essendo una grandissima cuoca è sempre
    stata poco portata per i dolci, l'unico che ricordo preparato da lei è una torta allo yogurt:)).
    Io adoro inoltre tutto ciò che sa di antico, di ricordi, di passato, mi affascina tantissimo e starei ore a leggere libri, riviste, giornali antichi e non solo di cucina:)). La tua torta è troppo invitante e sa di ricordi e di passato, per questo è speciale, sicuramente buonissima:)))
    grazie mille per aver condiviso la ricetta, Ale, un bacione:)
    Rosy

    RispondiElimina
  26. Cara Ale.
    Come erano belli i vecchi ricettari....Mi hai fatto ricordare un vecchio quaderno di mia nonna... chi sa dove si trova... ???
    Ma questa torta é bellissima, e immagino la bontà..... Tanti auguri...
    Ti auguro un mondo di bene.. te lo meriti tutto.
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
  27. Tesoroooo <3 anche tu baby shower, leggo! :D Dai che manca poco, immagino l'emozione! <3 La torta è stupenda e deve essere deliziosa, sei bravissima! <3 La mia mamma, invece, ha sempre preparato torta alle fragole e così l'usanza è rimasta quella... il 27 maggio, giorno del mio compleanno, le fragole nella torta non possono mancare! :D Complimenti e grazie per aver condiviso i tuoi ricordi con noi, ti abbraccio fortissimo... ti voglio bene <3

    RispondiElimina
  28. Che bello leggere dei tuoi dolci ricordi Ale :)Anche a mia mamma è sempre piaciuto cucinare ma si lancia poco nella novità, difficile che vada oltre i suoi cavalli di battaglia. Tutto il contrario della sottoscritta che non ripete mai più di tre volte la stessa ricetta :)))
    Per il mio compleanno, quando ancora usavo festeggiarlo, era “tradizione” quella che da noi si chiama pizza dolce: semplice pan di spagna farcito con crema pasticcera e crema al cioccolato alternate. Questa torta è bellissima e quella farcia al miele dev’essere strepitosa. Il liquore Strega regala un profumo unico.
    Un abbraccio, buona giornata

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.