mercoledì 19 marzo 2014

Parmigiana di melanzane alla mia maniera: il mio piatto forte e le mie origini!

Sono nata e vissuta in Calabria fino ai 18 anni, e anche adesso che di anni ne ho quasi 31, dentro di me vivono ancora caratteristiche tipiche del "mio sud"...
Sono a detta di tutti, una persona molto ospitale e adoro la convivialità, amo cucinare come la maggior parte delle donne calabresi e il piatto di oggi è il mio piatto forte da anni ed è anche il mio piatto preferito da sempre!
Quello che preparo con più amore possibile e che tutti, dico tutti, quelli che lo hanno assaggiato, si sono sempre complimentati con me.
Probabilmente l'amore  è uno degli ingredienti principali di questo mio piatto, che mi ricorda la nonna Luigina e la mia infanzia... il profumo delle melanzane fritte, l'inebriante aroma del basilico fresco e del pomodoro, la consistenza filante del formaggio. Mmm...che paradiso per il palato!

Dovete sapere che la versione della parmigiana "Calabrian Style" prevede l'aggiunta delle uova sode e della soppressata piccante nel ripieno e la sostituzione della provola calabrese ( meravigliosa, lo dico per chi non l'avesse mai assaggiata, di farlo subito!) al posto della mozzarella.
Un piatto decisamente molto calorico e a dirla tutta un po' pesante, anche se buonissimo...

La mia versione prevede un ripieno piuttosto tradizionale, un po' più leggero: salsa di pomodoro, parmigiano grattugiato, basilico e la mia amata provola! Le melanzane devono essere rigorosamente  messe sotto sale per almeno un'ora e infarinate prima della frittura, così come faceva la mia cara e dolce nonna ( una cuoca magnifica, ve lo assicuro!).
Ecco la parmigiana ( my way)...buona, buonissima...me la mangerei tutta da sola, ci credete?
Questo piatto fece un gran successo anche quando vivevo in Germania e le mie coinquiline non vedevano l'ora che mi mettessi ai fornelli quando era ora di cena...

Un piatto che mi rispecchia completamente: perché sa di estate, di mare, di sole, di sud...il mio ritratto!

Prima di lasciarvi alla ricetta, vi lascio con il testo di una canzone, che dipinge il ritratto di una Calabria selvaggia ma piena di tradizioni, secondo me, bellissima,  del grande unico Rino Gaetano, un cantautore calabrese andato via troppo presto!
Conosco le sue canzoni a memoria perché sono la colonna sonora della mia infanzia e, infatti, grazie al mio papy, oggi ho una cultura musicale degli anni '50, '60, '70 e '80 incredibile!

♥ Felice festa papino, ti voglio bene! ♥
 
"Ad esempio a me piace la strada
col verde bruciato, magari sul tardi
macchie più scure senza rugiada
coi fichi d'India e le spine dei cardi
Ad esempio a me piace vedere
la donna nel nero nel lutto di sempre
sulla sua soglia tutte le sere
che aspetta il marito che torna dai campi
Ma come fare non so
Si devo dirlo ma a chi
Se mai qualcuno capirà
sarà senz'altro un altro come me
Ad esempio a me piace rubare
le pere mature sui rami se ho fame
e quando bevo sono pronto a pagare
l'acqua, che in quella terra è più del pane
Camminare con quel contadino
Che forse fa la stessa mia strada
parlare dell'uva, parlare del vino
che ancora è un lusso per lui che lo fa
Ad esempio a me piace per gioco
tirar dei calci a una zolla di terra
passarla a dei bimbi che intorno al fuoco
cantano giocano e fanno la guerra
Poi mi piace scoprire lontano
il mare se il cielo è all'imbrunire
seguire la luce di alcune lampare
e raggiunta la spiaggia mi piace dormire"
(R. Gaetano)
 
Un piatto con il sole dentro...
 
PARMIGIANA DI MELANZANE ALLA MIA MANIERA
Ingredienti per 6 persone

3 melanzane grosse ( meglio se viola, sono più saporite)
1 litro di passata di pomodoro
1/4 di cipolla tagliata finemente
olio evo
farina q.b.
olio per friggere
basilico fresco
300 g di provola calabrese
200 g di parmigiano grattugiato
pangrattato (facoltativo)
sale 
pepe

Tagliate le melanzane a fette nel senso della larghezza, ponetele in uno scolapasta, salatele e pressatele con un peso sopra per permettere alle melanzane di eliminare il loro sapore amarognolo. Lasciatele sotto sale almeno un'ora. 
Nel frattempo preparate il sugo al basilico, facendo soffriggere la cipolla con l'olio evo ( 2 -3  cucchiai più o meno), appena la cipolla è rosolata, incorporate la passata di pomodoro e fatela cuocere per almeno 30 minuti. Al termine della cottura salate e pepate.
Tagliate la provola a dadini. 
Trascorsa l'ora, infarinate le melanzane e friggetele nell'olio molto caldo.
Le melanzane fritte vanno messe in un piatto con della carta assorbente per eliminare l'eccesso di olio.
Preparate la pirofila destinata a contenere la parmigiana e preparate il fondo stendendo un sottile strato di sugo.
Disponete una parte delle melanzane per il primo strato, aggiungete sugo, basilico, provola, formaggio grattugiato e ricominciate con un altro strato di melanzane e gli altri ingredienti fino ad esaurimento degli stessi.
Per finire disponete un sottile strato di sugo, del basilico spezzettato, una spolverata di parmigiano e, se volete, del pangrattato.
Mettete in forno a 220° per almeno 15-20 minuti e fate gratinare in superficie.
 
 
 
Con questa ricetta partecipo al contest della mia amica Maddy del blog La Cucina Scacciapensieri
 
 
 
E prima di salutarvi, vi lascio con alcune foto di posti incantevoli della mia terra...
A chi ha giudicato male la Calabria senza prima vederla e conoscerla, a chi si è domandato: " Perché Dio ha fatto la Calabria?"
 
Questa è la sola unica risposta...
 
Villa San Giovanni
Caminia
 
Le Castella
Ed infine il mio mare: Sellia Marina, quell'acqua che conosco da sempre, da quando sono nata e mentre ci penso, mi viene da piangere!
NON CI SONO PAROLE...è pura bellezza!

 
 
Vi auguro una dolce piacevole giornata e vi invito a visitare la mia terra, è davvero meravigliosa!
Ale. 
 

36 commenti:

  1. Carissima mi trovi perfettamente in accordo! Anche i miei piatti forti sono a base di melanzane e pomodoro...parmigiana e pasta alla norma in primis!!!
    Li adoro, quando inizio a mangiarli faccio proprio fatica a fermarmi!!! Ma cosa ci posso fare, in fondo cosa c'è di più buono e più tipico di pomodoro, basilico e melanzane?
    Con la Calabrian Style mi hai fatto tornare in mente una pasta pasticciata che faceva una mia amica di origini calabresi, ci andava dentro di tutto: sugo di pomodoro, melanzane fritte, polpettine di carne, uovo sodo e formaggio filante a scelta fra scamorza, provola o mozzarella...e poi tutto in forno!
    Non proverò nemmeno a trovare le parole per spiegare quanto fosse buona!!!!

    RispondiElimina
  2. Amo la tua terra ed ho trascorso tante vacanze in quei luoghi. Ma sai che ogni volta tra i tanti ricordi portavo con me oltre che il peperoncino anche la provola silana? Buonissima e la tua parmigiana è perfetta, piace tanto anche a me.
    Baci Ale

    RispondiElimina
  3. La Calabria è una terra fantastica, con un mare a dir poco incantevole..
    Bella la tua parmigiana, la mangerei più che volentieri per pranzo :)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  4. La calabria è una terra meravigliosa con un mare cristallino che amo cosi come la tua parmigiana che è alla pari nella mia lista di piatti alla pizza quindi immagina che visione celestiale che è stata!!Un bacione,Imma

    RispondiElimina
  5. Bella bella bella....che nostalgia....

    RispondiElimina
  6. Très belle recette et très appétissante, j'adore ces belle photo!

    Bisous

    RispondiElimina
  7. ma chi ha mai detto cattiverie del genere? io ci sono stata l'estate scorsa e ti dico con sincerità che ho visto i posti più belli che io abbia mai visto! Pizzo, Tropea e la spiaggia vista dall'alto sono posti di rara bellezza, in Sicilia non ne abbiamo di così belli...per non parlare di capo Vaticano....l'acqua più cristallina del mondo! Tuttora ne parlo con mio marito e non vedo l'ora di andarci...e infine la meravigliosa Sila....hai ragione chi ne parla male è perchè non ci è andato! Le tue melanzane sono uno spettacolo, bacioni grandi!
    ps. e in tutto questo è una regione che io ho trovato pulitissima, persino sulla spiaggia fanno la raccolta differenziata....ti mando le foto di come la fanno qui? ;-)

    RispondiElimina
  8. quanto amo le ricette alla tua maniera! e queste melanzane ... mi sembra di sentire il profumino..oddio che fameee!
    e bellissimi posti, ci credo che hai nostalgia
    brava Ale come sempre
    un bacio e buona giornata

    RispondiElimina
  9. Post bellissimo e golosissimo, non potevi pubblicare parole e foto più belle!!!!

    RispondiElimina
  10. Ma chi può dire che la Calabria non è una bellissima terra? Solo un pazzo! :) Ale questa melanzana è la fine del mondo, una bomba! Anch'io passo le fette di melanzane nella farina, ma non ho mai assaggiato la provola calabrese, chissà che buona!!

    RispondiElimina
  11. Parmigiana di melazane forever!!! Sai che è uno dei miei piatti preferiti in assoluto? Devo provare la tua versione (sbav!!!)
    E che dire della Calabria? Da dove cominciamo? Dal sorriso della gente o dalla cordialità? Dal vento che soffia sul mare o dai gelati? Da....

    RispondiElimina
  12. Che bello questo post, tesorino... grazie per la condivisione e per averci donato un po' di te, sei speciale <3 La Calabria è stupenda, spero di ritornarci presto! Questa parmigiana deve essere tanto tanto buona, sei bravissima! Un abbraccio forte e grazie per esserci sempre, auguroni al tuo papà :** Tvb <3

    RispondiElimina
  13. Ciao Ale!!!! Non conosco la Calabria ma la immagino bellissima!!!!!!:) e immagino buonissime queste melanzane....sarebbero state un pranzo perfetto!!!!! Un bacione cara!

    RispondiElimina
  14. buonissima, tutte noi abbiamo dentro il nostro paese di origine ed viene fuori in tanta cose molto spesso nella cucina, meglio, no

    RispondiElimina
  15. ma abbiamo la stessa età, non lo sapevo ;)
    buona questa parmigiana mia mamma la fa molto simile :D
    buona giornata ciao ciao

    RispondiElimina
  16. Ale un piatto meraviglioso e solare come te! Mi spiace non sia venuta al Boscolo...
    Non conosco la Calabria ma a vedere dalle foto ed a leggere i commenti sopra non capisco come si faccia a dire non piace...tutta invidia!

    RispondiElimina
  17. Adoro la parmigiana, mi piace ascoltare Rino Gaetano ed ho un vago lontanissimo ricordo di una vacanza trascorsa in Calabria tanti anni fa....bellissima! Cosa rimane che non mi piace di questo tuo post? Nulla ;-)!

    RispondiElimina
  18. Brava cara Ale, hai messo tutto l' amore per la tua magnifica terra in questo post :)) la tua parmigiana è spettacolare, e sono d'accordo...un piatto con il sole dentro!!! Stupende anche le foto!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
  19. ciao! siamo capitati per caso nel tuo blog e lo abbiamo scelto per un premio ma non ti chiediamo di rispettare le regole...se ti va passa da noi http://ciucciariellocontrotutti.blogspot.it/

    RispondiElimina
  20. Una ricetta che ha tutto: tradizione, amore, passione e ricordi... come lasciarsela scappare? Complimenti, sei bravissima :D

    RispondiElimina
  21. Buona, buona, buonissimaaaaaaa!!!!! Come già ti ho detto è il mio piatto preferito!! Io la faccio con il ragù e mozzarella,ma la tua versione mi sembra davvero golosissima...la devo assolutamente provare!!!!

    RispondiElimina
  22. Ale non ci crederai ma la tua delizia calabrese rispecchia molto la mia parmigiana napoletana... un piatto eccezionale mi ritrovo nella tua descrizione alla perfezione... questo è un signor piatto davvero e che incanto le foto della tua Calabria... immagino quanto ti manchi ... io, il mare di Napoli non posso vederlo che mi commuovo...
    ti abbraccio tesoro:*

    RispondiElimina
  23. Un piatto meraviglioso che rispecchia una terra altrettanto meravigliosa! Un bacione cara

    RispondiElimina
  24. Ciao Ale, non sono mai stata in Calabria, ma so che è una terra splendida,e di questo ne sono prova le bellissime foto che hai pubblicato :)) anch'io da quasi 4 anni vivo lontana dalla mia regine d'origine (Sardegna) per trasferirmi in un'altra bellissima isola (Sicilia) nella quale ho però origini da parte di padre:)..la terra dove sono nata e cresciuta e vissuta fino a pochi anni fa però mi manca tantissimo, quindi ti capisco...
    la tua parmigiana è favolosa a dir poco, mi piace tantissimo la ricetta che hai seguito, è gustosissima e troppo buona:))bravissima come sempre Ale, complimenti:)
    Baci
    Rosy

    RispondiElimina
  25. Ale bellissimo questo tuo post dedicato alla tua terra e alle tue origini.
    Io non amo le melanzane eppure la parmigiana l'adoro e il mio modo di prepararla si avvicina molto al tuo.
    Un bacio grande.
    Miky

    RispondiElimina
  26. Ci credo si che te la mangeresti tutta da sola. Lo farei sicuramente anche io :-)

    RispondiElimina
  27. quando ero a Londra l'ho preparata da sola per la prima volta per poi continuare a prepararla in continuazione (chissà perché ho preso chili, eh? haha) e la adoro!
    la tua ha un aspetto proprio godurioso!!

    RispondiElimina
  28. Ale che immagini meravigliose! Anche io ho le mie origine in quel meravilgioso spettacolo che è il sud d'Italia e capisco perfettamente il tuo amore per la tua terra. E la parmigiana, sembra proprio quella che faccio io ....ma quanto l'adoriamo! Un bacione grande carissima

    RispondiElimina
  29. Ale eccomi nel tuo blog e tra i tuoi lettori fissi! Grazie a #unlamponelcuore ho trovato una calabrese come me!!
    A presto e grazie per la tua visita!!
    :)

    RispondiElimina
  30. ti giuro che a guardare le foto della bella Calabria mi son venuti i brividi...incantevole!!! Come anche la tua parmigiana, che anche io adoro ^_^ un bacione!

    RispondiElimina
  31. Calabrisella mia...noi abbiamo un sacco d cose in comune... a volte penso di essere PROPRIO fuori posto, che ci posso fare.........................prima o poi ci rivediamo e tra le ricette ci sarà anche questa! IO non uso la provola calabrese...ma sarà la volta buona. Un bacione e AVANTI TUTTA ALE!

    RispondiElimina
  32. ho letto TUTTO eeeee....mi son COMMOSSA....ma si può?????

    RispondiElimina
  33. Cara Ale, ho letto questo post appena è apparso nella mia blog roll ma non sono riuscita a lasciarti un commento perchè mi ha molto colpita la tua storia, soprattutto quando scrivi che ti viene da piangere se pensi al tuo mare. Io sono nata a Vicenza e tuttora ci vivo, salvo una parentesi di sette anni passati a Monza. La città mi sta stretta e la casa della mia anima sono le montagne, in particolare tutte quelle dell'AltoAdige. Ma quando sto in mezzo alla gente del posto, sarà l'accento tedesco, sarà che i montanari, diciamolo, tutto sono tranne che espansivi...beh...mi sembra di essere in terra straniera. Questo per dirti che capisco molto bene come tu possa sentirti non a casa e avvertire la nostalgia struggente per la tua terra. Ma lei è dentro di te e tu puoi chiamarla, sentirne il profumo, vederla sempre davanti ai tuoi occhi. Un abbraccio stretto stretto

    RispondiElimina
  34. La mia versione della parmigiana è leggermente diversa, mia nonna la faceva senza infarinare le melanzane e sopratutto con tutti gli intingoli di cui dicevi (uova e salumi), e poi, nella nostra tradizione, veniva cotta in padella, non in forno, c'è ancora oggi chi ha una padella a bordi alti dedicata solo a questo e la fa ancora in vecchie braci in aperta campagna...con quei profumi inconfondibili che solo la TUA terra ha...come ti capisco Ale, lo sai che ti capisco..... Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  35. Cara Ale, tu non puoi immaginare quanto mi sia piaciuto questo post... Sai, io per metà sono pugliese e la mia nonna paterna mi faceva sempre la parmigiana di melanzane perchè era (ed è) il mio piatto preferito in assoluto. Me la ricordo ancora la mattina presto cominciava già a friggere e preparare tutto così quando tornavamo dal mare era tutto pronto (lei ci metteva la mortadella). Vedi, abbiamo un ricordo molto simile :)
    Comunque quando ti ho conosciuto, per quel poco che ho potuto capire di te in poco tempo, è che sicuramente il tuo carattere rispecchia tantissimo quello della gente del sud, che a me piace tanto, solarità, generosità, ospitalità, schiettezza.
    E poi c'è un'altra cosa che abbiamo in comune, adoro Rino Gaetano :)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  36. Eccomi tesoro a commentare un bellissimo post che purtroppo ancora non avevo avuto il tempo di leggere. Mi dispiace davvero tanto, sono davvero incasinata in questo periodo e faccio acqua da tutte le parti, non riesco a gestire in pieno i vari impegno e spero davvero che passi presto! ti ringrazio Ale per questa bellissima ricetta, davvero stupenda, io adoro la parmigiana!!!! un abbraccio amica mia, stammi bene!!!
    maddy

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.