lunedì 2 dicembre 2013

Il dolce che non può mancare sulle tavole natalizie italiane: il torrone!

Cari amici, la ricetta che vi propongo oggi è buonissima e dal risultato ottimo!
Un torrone così buono e gustoso che non farà per niente invidia a quello industriale, anzi...
Questa ricetta è un po' impegnativa perché prevede l'utilizzo del termometro da cucina ( anzi è fondamentale per la riuscita della ricetta) e perché bisogna avere pazienza nel montare gli albumi col miele ma vi assicuro che queste piccole fatiche da pasticcera, vi ripagheranno nel risultato, davvero fantastico...qui è da dove ho preso lo spunto!
La ricetta la dedico alla mia amica Giulia, sperando di essere chiara con i passaggi, dato che anni fa le avevo dato la ricetta ma a lei non era riuscito!
TORRONE MORBIDO ALLE MANDORLE, NOCCIOLE E PISTACCHI
Per 4 torroni rettangolari

300 g di mandorle spellate
50 g di nocciole spellate
50 g di pistacchi

Per lo sciroppo di zucchero:
30 g di acqua
100 g di zucchero

Per la meringa al miele:
40 g di albumi
100 g di miele ( io di tiglio)

qualche goccia di estratto di vaniglia
4 fogli di ostia rettangolari 100 x 145 mm ( per celiaci senza glutine, tipo queste oppure ometteteli)

Preparate i fogli di ostia su una superficie piatta.
Mettete la frutta secca nel forno e fatela tostare gradatamente, dopo la tostatura lasciate la frutta nel forno caldo e procedete con la meringa al miele, mettendo il miele e l'albume  in una ciotola a bagnomaria e iniziando a montarli con le fruste per circa 20 minuti.
Il composto sarà pronto quando inizierà ad essere corposo e lucido e si staccherà dalle pareti e avrà raggiunto una temperatura di 135°.
Nel frattempo preparate lo sciroppo di zucchero  mettendo prima lo zucchero e poi l'acqua nella pentola senza mescolare mai, portare lo sciroppo ad una temperatura di 135° e infine unirlo alla meringa di miele e velocemente unire la frutta secca tostata ancora calda.
Mettete il composto tra due fogli di ostia e con mani bagnate con acqua molto fredda, pressate bene.
Conservate i torroni in frigo oppure in un posto molto fresco.
Trascorse 10- 12 ore, tagliate con un grosso coltello affilato e tagliate in 4 pezzi rettangolari oppure in piccoli pezzetti.

Vedrete che non ve ne pentirete, è delizioso!!!

Simo, se vuoi confezionarlo e regalarlo, ti consiglio di usare della carta trasparente e dei nastrini di rafia oppure colorati, fai tu,  ma saranno sicuramente dei regalini apprezzatissimi!


Con questa ricetta partecipo al contest di Simo

Buon fine settimana,
Ale.

42 commenti:

  1. Ale il tuo torrone home made sarà sicuramente una meraviglia...altro che quelli industriali!
    Salvo la ricetta e se mi viene voglia lo preparo per il mio papy.
    baciiiiii

    RispondiElimina
  2. La versione home made mi manca.devo rimediare al più presto!! Come va l'influenza?

    RispondiElimina
  3. Si respira già il Natale qui da te :) Che bello, e che meraviglia questo torrone :) Ti abbraccio dolce Ale !

    RispondiElimina
  4. Wowwwwww :D Ma è fantastico, Ale, sei bravissima!!! Salvo la ricetta, adoro proprio quello morbido! <3 Complimenti tesorino mio, tanti baci! P.s.: oggi come va? Stai meglio? Spero di si <3

    RispondiElimina
  5. ma sai che non ho mai pensato a farlo?
    deve essere ottime sièèèè nulla a che vedere con quelli comprati, non ci pensare nemmeno
    buona giornata e un bacio

    RispondiElimina
  6. Ale ma è fantastico! Davvero un dolce che non può mancare a Natale. Voglio provarlo e visti i possibili disastri hai fatto bene a postarlo per tempo, avrò tutto il tempo per sperimentare in pace ehheheh Bacioni!!!

    RispondiElimina
  7. Ciao Ale, tanto lavoro, ma anche tanta soddisfazione, questo torrone è perfetto... mi piace anche l'aggiunta dei pistacchi!!! Bravissima!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
  8. Questa ricetta mi dimostra ancor di più che dovrei comprare un bel termometro da cucina!
    Bellissimo il tuo torrone, mi viene una gran voglia di dargli un morso :)
    Un bacio :)

    RispondiElimina
  9. buono, anche io pensavo di farlo mi hai preceduta, complimenti è venuto bene sembra proprio buono, felice settimana

    RispondiElimina
  10. urge la sonda Ale....urge proprio! ti è venuto spettacolare!

    RispondiElimina
  11. E' proprio un dolce che non ho mai pensato di fare...proverò.
    Alla prossima

    RispondiElimina
  12. Il tuo torrone è stupendo!!Immagino che soddisfazione prepararlo in casa,peccato che la montatura dell'albume insieme al miele è lunghissima sopratutto per chi non ha una planetaria con tanto di contenitore che si riscalda.

    RispondiElimina
  13. O-O!!! ohmygold! che vedono i miei occhi! tu sei una fantastica cuoca, oltre che una persona dolce e solare! bravissima! un bacio grande!

    RispondiElimina
  14. Favolosa!!! Troppo super, altro che niente da invidiare a quello industriale! Questo lo supera un milione di volte. Grazie per la ricetta. Baci
    ALice

    RispondiElimina
  15. Il torrone home made l'ho sempre visto come un'impresa molto impegnativa. Sarà che, pur essendo creato a partire da pochi ingredienti, dà risultati molto diversi anche tra quelli artigianali: ce ne sono di croccanti, di filosi, di duri, di appiccicosi. Ma tu mi mi fai venire voglia di provare !

    RispondiElimina
  16. Secondo me invece il tuo torrone farà crepare di invidia quello industriale...un agglomerato di prodotti chimici...bleahhh!!! Il tuo dev'essere delizioso, così carico di frutta secca, un pezzetti tira l'altro...grazie di essere passata da me e di aver commentato addirittura tre post...sei troppo carina!
    Maddy

    RispondiElimina
  17. Non sono una grande fan del torrone ma il tuo vorrei provarlo...anche perchè i pistacchi sono buooooooooooni!
    Un bacio Ale :*

    RispondiElimina
  18. Questo si che è un torrone!!!! ma vuoi mettere, me lo stò mangiando con gli occhi... da ripetere assolutamente!!!

    RispondiElimina
  19. Non è Natale senza torrone!! brava

    RispondiElimina
  20. Poveri denti miei...ma è sicuramente da assaggiare!

    RispondiElimina
  21. Wow Ale!!!!! E' veramente splendido, che idea meravigliosa!!!!! Grazie di aver pensato a me!!!:)
    Un bacione cara!!!! Buona serata!

    RispondiElimina
  22. Oh mamma Ale, questo sì che è un torrone da capogiro, stra ricco di frutta secca come me lo sogno :) Sono almeno due anni che mi riprometto di farlo ma puntualmente mi arrendo davanti allo sciroppo di zucchero con la aura di far danni. mi sa che devo rompere il ghiaccio, quei quadrotti li sto divorando con gli occhi :D un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  23. Troppo brava all'amica mia speciale! Ti lovvo

    RispondiElimina
  24. Ma è perfetto!!!! Complimenti davvero, 6 stata eccezionale!

    RispondiElimina
  25. Il torrone!!! Ma io sto svenendo!! mi piace da impazzire, quello morbido poi...!!! Questa ricetta te la devo copiare, anche se con la mia innata inpazienza non so se ci riuscirò...ma tentar bisogna, di fronte a tanta dolcezza!

    RispondiElimina
  26. Meraviglioso il tuo torrone, bravissima, ha un aspetto davvero magnifico e assolutamente perfetto:)
    un bacione e buona settimana!!!
    Rosy

    RispondiElimina
  27. Ciao ale! che visioneeee...bravissima!!! ci proverò!!!

    RispondiElimina
  28. Ale!!! Mille cuori!!! Finalmente una ricetta per il torrone che non utilizza glucosio!!!

    RispondiElimina
  29. Che Natale sarebbe senza torrone? No, non può mancare, e se poi te lo fai da sola, ma non quello al cioccolato più semplice da realizzare, ma quello bianco classico, così bello, così buono come lo hai fatto tu... cosa chiedere di più?
    Cara Ale, complimenti di cuore, sono rimastata incantata dal tuo torrone e dalle tue foto... lasciatelo dire, il tuo blog diventa ogni giorno più bello e tu sei sempre più brava !
    Un abbraccio bella bimba :) !

    RispondiElimina
  30. Che brava che sei stata, ti è venuto una meraviglia!!!

    RispondiElimina
  31. WOW ti è venuto benissimo!! sembra davvero golosissimo.

    RispondiElimina
  32. Ti faccio i miei complimenti!!!!! e' venuto benissimo!perfetto !! brava davvero!

    RispondiElimina
  33. Ale, sapessi!! Lo scorso inverno mi sono cimentata con il torrone ed è stato un D I S A S T R O!!!! Ma leggendo il tuo post sembra quasi impossibile sbagliare... dici che posso riprovarci, seguendo la tua ricetta?

    RispondiElimina
  34. Ale, ma che incredibile meraviglia!
    Altro che torrone industriale, ammetto che difficilmente mi cimentero', non sono decisamente in grado, hai tutta la mia ammirazione.
    Cri

    RispondiElimina
  35. Ale tu dici a me.... ma sei tu che sei bravissima.. e non lo dico tanto per... questo torrone è perfetto! altro che confezionati... non solo l'aspetto è identico... ma decisamente più buono!! l'ho preparato anch'io nel fine settimana scorso... e devo dire che il gusto mi ha convinto molto... complimenti di cuore:**

    RispondiElimina
  36. Carissima, io mi inchino alla tua bravura. Il torrone è proprio una di quelle cose che penso che mai riuscirò a fare ... ma che risultato eccezionale!!!
    E poi, vogliamo parlare delle foto?!?! Davvero, sempre più belle!!!!
    Ti abbraccio un mondo e mi manchi sai!?!? un mondo di bene

    RispondiElimina
  37. Brava Ale, una ricetta impegnativa, ma che vale la pena. Quest'anno, se riesco, voglio provarci anche io!

    RispondiElimina
  38. Ale davvero un pensiero gradito il torrone! ti abbraccio, Valeria

    RispondiElimina
  39. Adoro il torrone e mi piacerebbe provare questa ricettina, e poi avrei finalmente la scusa per comprare il termometro ;)
    Baci

    RispondiElimina
  40. Ale, bravissima, ma come hai fatto? Cioè ok, la ricetta c'è, ma tu, che pazienza! Che precisione!!

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.