mercoledì 23 ottobre 2013

Uno street food dal ricordo romantico: byrek con formaggio bianco danese e gruyère svizzero

Oggi vi presento uno dei cibi che più adoro: il byrek!
Il  byrek è  un piatto tipico albanese ( ma diffuso anche in tutti i Balcani e in Turchia), simile ad una torta salata composta da numerosi strati di pasta fillo e ripiena solitamente di carne speziata e cipolle oppure di porri o spinaci  o altre volte ancora di feta o ricotta.

Questo è lo street food a cui sono più legata, perché lo collego a dei ricordi romantici, quando io ed Ervin, per le strade di Tirana lo mangiammo la prima volta nel 2008 ( e quella era anche la mia prima volta in terra albanese)...
Assaggiai quello alla carne in una bancarella vicino piazza Skanderbeg e mi piacque subito e da allora è divenuto quasi un rito per noi!
Tutte le volte che sono a Tirana, il byrek non deve mai mancare...

La versione che vi propongo oggi è farcita con del formaggio bianco ( simile alla feta ma più morbido e cremoso) che gli albanesi chiamano "danese", una varietà di un loro formaggio tipico (djath i bardh - formaggio bianco appunto) , aggiunto a del gruyère svizzero ( e che buoni i formaggi dalla Svizzera) e yogurt bianco naturale.

Ammetto che l'idea di cimentarmi nella preparazione della pasta fillo homemade non è stata cattiva ma vi confesso che mi sono stancata molto.
La riuscita della pasta è data soprattutto dalla sottilezza delle sfoglie che io steso interamente col mattarello dato che sono sprovvista di sfogliatrice...
Le fatiche sono state degnamente ripagate, ne vale davvero la pena e poi il byrek è divino...

E così dalle mie mani è nato questo street food che unisce Albania e Svizzera ma vi assicuro che è buonissimo!
Armatevi di buona pazienza e iniziate...via!

BYREK CON FORMAGGIO BIANCO DANESE E GRUYÈRE SVIZZERO
Per un byrek 35x40

Per la pasta
800 g di farina di manitoba
420 ml circa di acqua calda 
olio per spennellare
8 cucchiai di olio evo

Per il ripieno
250 g di formaggio bianco danese ( potete sostituirlo con della feta)
5 cucchiai di yogurt naturale
200 g di gruyère svizzero grattugiato

Mettete in un'ampia terrina la farina, l'olio e l'acqua calda e mescolate rapidamente, poi iniziate ad impastare fino ad ottenere un impasto solido ma elastico ( circa 7-8 minuti). A questo punto dividete l'impasto in 8 palline e poggiatele in un piatto, bagnetele in superficie e poi coprite con uno strofinaccio. Lasciate riposare per circa 45 minuti.
Al termine del riposo, stendete ogni singola pallina in sfoglie rettangolari della dimensione di 35x40, dovranno essere sottilissime, quasi trasparenti.
Rivestite sul fondo la vostra teglia di carta forno e disponete il primo foglio. Spennellate con dell'olio e ripetete la stessa operazione per altri tre strati.
A questo punto mescolate i formaggi e lo yogurt  e stendetelo su tutta la superficie, poi procedete nuovamente con gli altri 4 strati alternando le spennellate di olio.
Terminati gli strati ripiegando i lati di impasto verso l'interno per creare dei margini spessi. Spennellate con un tuorlo d'uovo e poi grattuggiate del gruyère se lo gradite.
Cuocete in  forno a 220° per circa 25 - 30 minuti, sarà pronto quando sarà dorato.
Gustatelo caldo o tiepido.

Qui qualche foto per le strade di Tirana, aprile 2008





Con questa ricetta partecipo al contest di Teresa


Vi auguro una felice giornata,
Ale.

26 commenti:

  1. Dev'essere buonissimo! E poi c`è il valore aggiunto del ricordo romantico...

    RispondiElimina
  2. Uno street food legato all'amore, direi ottimo connubio e brava tu nel realizzarlo.

    RispondiElimina
  3. Deve essere proprio appetitoso!!!

    RispondiElimina
  4. Quanto è buono il byrek !! Anche io ogni volta che vado a Tirana devo assaggiarne un pezzettino...
    Bravissima Ale ! Sei sempre fantastica con le tue proposte :)
    Ti abbraccio !

    RispondiElimina
  5. Deve essere qualcosa non di buono..di più!

    RispondiElimina
  6. Adoro il cibo da strada. Che voglia, non l'ho mai provato! Adesso chiedo a un mio collega albanese di procurarmelo!

    RispondiElimina
  7. che pazienza a stendere a velo la pasta! complimenti e con la macchinetta non sono sicura che uno riesca a tirarle bene... non è ancora ora di pranzo ma ne mangerei volentieri una

    RispondiElimina
  8. Tesoro la pasta fillo è difficilissima da realizzare quindi doppiamente brava per la proposta e per la lavorazione...sei davvero unicaaaa e mi piace da matti questo birek!!
    Bacioni grandi,Imma

    RispondiElimina
  9. wow! buonissimooo da provare ^_^

    RispondiElimina
  10. Ale, mi stupisci e conquisti ogni volta sia con il dolce che con il salato!!!!! Che belle le foto che hai postato e guardare il tuo viso sorridente è semrpe un vero piacere, trasmetti tanta armonia ... mi spiace quindi leggere fra i miei messaggi quel che mi hai scritto .... <3 <3 <3 ti stringo forte forte sai?!!!
    Farò di tutto per esserci il 16, non puoi immaginare la gioia che avrei nel conoscerti!!!!!!!!!!!!
    un bacione pieno di bene, Clara

    RispondiElimina
  11. Buono il byrek! E che pazienza a fare la pasta! Sai che avevo anche io pensato di farlo, così croccante e ripieno di formaggio ...mi fa venire l'acquolina solo a pensarci! Pensa che in partenza dall'aereoporto di Istanbul, me ne sono preso metà da portare a casa!!!
    Street food per eccellenza: posso pensare di mangiarlo solo per strada, bello caldo, guardando le vetrine dei negozi o seduta su una panchina, magari d'inverno con un freddo polare....
    Ciao
    Isabel

    RispondiElimina
  12. tesoro mio.. hai unito l'Albania alla Svizzera.. troppo dolce..
    che carine queste fotine e tu sei.. raggiante. ma te l'ho già detto l'altro giorno. <3

    RispondiElimina
  13. Ale sei bravissima!!!! Un piatto che non conosco ma che vorrei proprio assaggiare!!!!:) bellissime le tue foto!!! Un bacioneeeee!!!

    RispondiElimina
  14. Vado ad istinto e ti dico che questa ricetta è una delle più buone che ho visto del contest! ...ora che ti ho fatto un super complimento così...la posso assaggiare? :)
    Un bacione cara!

    RispondiElimina
  15. Buonissimo e troppo sfizioso...complimenti!!!:))
    un bacione!!!
    Rosy

    RispondiElimina
  16. mi fanno una super golaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  17. ne farei un sol boccone...poi a quest'ora!!!!
    brava brava!
    baciotto

    RispondiElimina
  18. Ciao Ale, non ho mangiato il byrek. Dalle foto sembra ottimo. Certo che per fare la pasta fillo senza la sfogliatrice ci vuole davvero talento, oltre che forza.
    Complimenti!
    Ada

    RispondiElimina
  19. Ma che bontà..... slurp!!!!! Un bascio!!

    RispondiElimina
  20. Ciao Ale, non conoscevo questo piatto albanese, ma a vedere le tue foto credo lo adorerei...gustosissimo con tutto quel delizioso formaggio!!! Bravissima anche per aver fatto la pasta fillo, sei fantastica!!!
    bacioni...

    RispondiElimina
  21. hey ale ma che meraviglia qst tua reinterpretazione del Byrek! una squisitezza ancor più buona se legata ai ricordi!

    RispondiElimina
  22. da' proprio l'idea dell street food! golosissimo!

    RispondiElimina
  23. Lory Laroshottobre 24, 2013

    Ciao Ale, mi sono commossa veramente dal byrek e soprattutto dalle foto. Io sono di Tirana e mi manca tanto la mia città. quanto al byrek è più indicata la farina 00. Io mi trovo molto con quella della Pam. La manitoba da noi non esisteva. Io lo faccio in un altro modo che secondo me è più facile e più veloce. Se ti interessa dimmi e te lo scrivo. Però mi raccomando la prossima volta usa la farina 00. Un bacione, Lory.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao lory, spero che mi leggessi! grazie delle belle parole. Qunto alla preparazione di solito uso anch'io la farina 00 ma l'avevo finita, ho ripiegato su quella di manitoba ma devo dire che è venuto buono comunque. Mi piacerebbe sapere la tua ricetta, magari mandamela per e-mail: aleuriselli@yahoo.it
      Grazie in anticipo, sei davvero gentile.
      A presto, Ale.

      Elimina
  24. Sembra molto appetitoso... e poi sei stata bravissima a preparare la sfoglia da sola!!!

    RispondiElimina
  25. Magari poterli assaggiare, sembrano così golosi!!!

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.