venerdì 1 marzo 2013

Le focaccine bianche dei tempi della scuola...

Oggi è venerdì...mi attende un weekend pieno di sorprese, un po' come per quello scorso, ma per motivi diversi!
Nonostante io sia elettrizzata e travolta da questa voglia di fare, sento che un velo di nostalgia mi attraversa...
Inizio a ricordare e mi perdo coi pensieri...
I tempi delle superiori a Catanzaro per me sono stati così belli, trovarsi a parlare e chiaccherare con le mie compagne con cui andavo tanto d'accordo, ricordo ancora gli show che facevo in classe durante la ricreazione, cantavo sola le canzoni del grande Michael e in compagnia di Monica e Daniela quelle della Pausini, dei Litfiba, dei Lunapop, ecc.
E poi c'erano Claudia, Adele con cui si scherzava sempre ed Elena e Beatrice con cui si chiaccherava di tutto e di più.
Stefania che era sempre pronta ad ascoltarti, Ilaria e Consuelo inseparabili, poi c'era Guerina con la sua dolcezza e Rossella che era la tipa "alternativa".
Ginetta e Sabrina che mi facevano morire dal ridere, Mariana, Paola,Francesca, Laura e i loro sketch...quanti ricordi!
Rimasi a bocca aperta quando, per il mio diciottesimo compleanno, le mie care compagne mi regalarono una mega trousse della Pupa che vedevo sempre nelle vetrine.
All'uscita di scuola e quando si entrava un'ora dopo, io sempre da "Senese" (una catena di profumerie
abbastanza conosciuta a Catanzaro) e sognavo quando vedevo trucchi, profumi e creme.
Il giorno del mio diciottesimo compleanno,  le mie compagne mi diedero questo pacco gigantesco e io piansi dalla gioia, era davvero quello che desideravo...
Poi nel giugno dello stesso anno, partimmo per Bolzano e l'ultimo anno di superiori lo passai con insegnanti e compagne nuove con cui purtroppo non ho mai  avuto rapporti di amicizia ( io che a detta di tutti, faccio amicizia anche con i sassi! :D ).
Bolzano fu un duro colpo per me e per la mia vita sociale, tutto si spezzò di colpo...

La ricetta che vi presento oggi mi riporta immediatamente indietro nel tempo, esattamente ai primi anni di scuola superiore, quando la mattina, prima di andare a scuola, ero solita comprare le "pizzette bianche"... Le "pizzette bianche" non erano altro che delle focaccine bianche morbidissime al sapore di rosmarino e olio che compravo nella pasticceria "La Siciliana" vicino la mia scuola in Calabria.
Il più delle volte non resistevo neanche e già alle 07:50 ne addentavo una parte... mamma mia che profumo e che morbidezza avevano!
E ora tornate indietro nel tempo insieme a me addentando queste morbide focaccine, non saranno mai come le originali e probabilmente col tempo ho anche idealizzato il loro sapore ma queste, fatte da me, si avvicinano molto alle originali per gusto e sofficità:
FOCACCINE ALL'OLIO E ROSMARINO
Per circa 10 focaccine di 12 cm di diametro

250 ml circa di acqua tiepida
5 g di lievito di birra fresco
mezzo cucchiaio di sale
500 g di farina 00
olio evo Fattoria San Sebastiano
rosmarino in polvere
poco sale per la superficie

Sciogliete bene in una grande terrina il lievito di birra nell'acqua, aggiungete il sale e mescolate con le mani. Aggiungete poco per volta la farina iniziando a impastare energicamente. Se l'impasto vi si attacca alle mani cercate di toglierlo strofinando la mano sulle pareti della terrina.
Lavorate la pasta per almeno 10 minuti in maniera energica e regolare fino ad ottenere un impasto elastico e non troppo duro.
Coprite bene l'impasto con un canovaccio e fatelo lievitare in un luogo caldo per circa 1 ora o comunque fino a che non avrà raddoppiato il suo volume.
Preriscaldate il vostro forno alla minima temperatura per circa 10 minuti ( il mio 40°).
Trascorso questo tempo, ungete con l'olio la placca da forno che avete deciso di utilizzare.
Impastate nuovamente per un paio di minuti e formate delle palline. Appiattite le palline, disponetele sulla teglia e formate delle fosse con le dita. Versate poco olio sopra e spolverate con il sale e il rosmarino.
Ponete le focaccine in forno spento e chiuso e lasciate lievitare l'impasto nello stampo per altri 20 minuti.
Trascorso questo tempo, accendete il forno a 200° e fate cuocere per circa 25 minuti. Servitele tiepide, sono ideali per un aperitivo.

Guardate che sofficità!
 Con questa ricetta partecipo al contest " Storie intorno ad un tavolo" di Marta


 Vi auguro un felice weekend...
Ale.

62 commenti:

  1. ciao Ale, ti superi sempre...sembrano buonissime!!! Molto bello quello che hai scritto..da buona calabrese comprendo la tua nostalgia. un bacio cara.

    RispondiElimina
  2. Aleeeeee ma lo sai che io abito a Soverato!!!! Pensa tu quanto è piccolo il mondo! Le tue focaccine sono semplicemente meravigliose!!!! Ti lascio il link del mio primo contest, se ti va di partecipare
    http://cocomerorosso.blogspot.it/2013/03/di-cucina-in-cucina-sfida-di-marzo.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mary...grazie dell'invito ci penserò! Ho una zia a Soverato, magari la conosci!

      Elimina
  3. quanti bei ricordi ed immagino che sofferenza andare in un'altra città completamente diversa da quella in cui sei cresciuta. Le tue focaccine sono gustose e adorabile come te. :)
    Rosalba

    RispondiElimina
  4. Sono una favola e ricordano anche a me la scuola... domani faccio un tuffo nel passato e me ne faccio due o tre ^_^

    RispondiElimina
  5. i ricordi affiorano anche per te, belli veri ma vuol dire che stiamo invecchiando?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. può darsi, ma non mi sento affatto vecchia! un bacio cara :)

      Elimina
  6. Queste sono le cose buone che ci portano indietro, "a casa nostra".
    Hanno un bell'aspetto, da copiare.

    RispondiElimina
  7. Ma lo sai che quando mia mamma ( salutista per definizione ) mi concedeva la pizzetta bianca comprata in panetteria come merenda, per me era festa grande ??
    I tuoi ricordi, hanno riacceso i miei ! Grazie..e grazie per questa deliziosa ricetta ! Un bacio e buon w.e. !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I ricordi sono la cosa più bella...grazie Mary!

      Elimina
  8. eh si il sapore del ricordo è sempre più buono!!! Ma queste focaccine sono la reltà e sembrano (anzi sono) molto molto appetitose!!! Un bacio cara Ale!!! Sempre belli i tuoi post! ciao marina

    RispondiElimina
  9. Che buone Ale... e che bello questo post... ti capisco, anche per me gli anni delle superiori sono stati i più belli e spensierati, li porto nel cuore <3 Sono felice di sapere che ti aspetta un weekend elettrizzante, divertiti! :) Complimenti per queste focaccine e un abbraccio forte, buon fine settimana! :**

    RispondiElimina
  10. Queste focaccine sono stupende! Anche io prendevo la pizza ma quella al taglio comprata dal fornaio, che buona! Divertiti il w.e., un bacio!

    RispondiElimina
  11. Bellissimo questo post Ale, bei ricordi e belle emozioni..
    Pure io ho vissuto un mezzo trauma quando da Venezia ci siamo trasferiti in terraferma...non si trattava in fondo di moli km di distanza, ma credimi che il tipo di vita era totalmente diverso ed io ne ho risentito tantissimo..tanto che quasi ogni fine settimana 'emigravo' a Venezia a dormire dalle amiche..che incubo.
    Poi ho iniziato a socializzare ma che fatica...
    Sono bellissime queste focaccine, mi sembra di sentirne il profumo!!!
    Baci e buon w.e. Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roby, ricordo che mi hai accennato qualcosa del genere e tu puoi capirmi...grazie di esser passata!

      Elimina
  12. Come sei tenera Ale.. conosco quella malinconia.. e dobbiamo solo sforzarci di ricordare con gioia, anche se spesso in rapporto a ciò che c'è mancato poi è proprio difficile. Sei unica, queste focaccine bianche le portavo a scuola anche ioooo.. col prosciutto dentrooo! :D <3 Grazie cucciola! Tvb, passa un meraviglioso week end!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in quanto a tenerezza, tu lo sei sempre più di me!

      Elimina
  13. Ale, anche io di Catanzaro, ho fatto i superiori a Il Siciliani, tu mi nomini La Siciliana, una delle pasticcerie più buone ed o ero molto amica della figlia del proprietario. Ma dimmi a che scuola andavi, forse frequentavi il De Nobili. Oddio, nei tuoi ricordi, mi hai fatto rivivere i miei. Ora io vivo a Soverato, ma non ti nascondo che mi mancano quei periodi. Le tue focaccine hanno un aspetto fantastico e mi piacerebbe provare a farle. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Gio, andavo al De Nobili...che ricordi! se provi a farle, fammi sapere...

      Elimina
  14. Come sono friabili!:) Ma sai che anch'io alle superiori andavo matta per i Lunapop?:D

    RispondiElimina
  15. Ale sorrido al pensiero dei tuoi ricordi così recenti, sei ancora una bimba. E provo ad immaginarti mentre canti con le tue amiche (ricordi il tuo orecchio musicale?)Organizzeremo un karaoke quando vieni, Piero ci sta di sicuro ahahah. Comunque le tue focaccine hanno una collocazione ben precisa della giornata... sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. wooow...Tiz adoro il karaoke e ci sto! amo cantare, mi rende felice! Davvero una bella idea...il 30 marzo compio 30 anni, non sono più così bimba! :)grazie cara!

      Elimina
  16. Cara Ale, ti confesso che io a 35 anni suonati, ancora rimango imbambolata davanti ai cofanetti di Pupa, proprio come alle superiori. Mi hai fatto tornare indietro nel tempo facendo emergere una certa nostalgia. Nostalgia per anni di studio e spensierati, di uscite serali del sabato sera, la migliore amica e lo shopping "esagerato" fatto di magliette, jeans e trucchi nuovi:)))
    splendide focaccine, il giuso modo per celebrare questi ricordi.
    un abbraccio,
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Vale, vedo che siamo molto simili in quanto a gusti...anch'io amo trucchi & co. un abbraccio!

      Elimina
  17. Le focaccine sono ottime e il ricordo ce li fa gustare ancora di più.
    Mi ricordo che ai miei tempi(40 fa???) prima di entrare a scuola compravo un cubetto di marmellata di mele cotogne, che bontà!
    Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come cambiano i tempi ma i ricordi sono sempre belli! grazie di esser passata!

      Elimina
  18. Certo che da Catanzaro a Bolzano il salto deve essere stato proprio grande! E all'età che avevi quando l'hai fatto deve essere stato anche molto difficile.
    Però è bello che tu abbia ancora dei ricordi così vividi e belli. E queste focaccine ne sono l'esempio. Bellissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mari, troppo buona...un bacio!

      Elimina
  19. Ciao io sono Anna di Fooduel.com. Questo è un sito dove gli utenti Ricette Vota
    1-10.

    C'è una lista delle migliori ricette e un profilo con le vostre ricette deduzioni. Ogni ricetta ha un link al blog che fa la ricetta. Quindi, ottenere il traffico al tuo blog

    E 'facile, veloce e divertente. Le migliori foto di ricette sono qui.

    Vi invito a partecipare, è sufficiente aggiungere il tuo blog e postare una ricetta con una bella immagine.

    Vorremmo partecipare con alcune ricette come this.Look Amazing!

    saluti

    http://www.Fooduel.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hello Anna, i will let you know asap!

      Elimina
  20. che belle queste focaccine!!! :-P fanno venire una fame... :-D complimenti!!! ciao, a presto

    Federica :-)

    RispondiElimina
  21. Deliziose e molto invitanti!!! Complimenti, un bacione e buona giornata

    RispondiElimina
  22. cara Paola quante ne ho mangiate di quelle schiacciate ops focacce ..sono una tentazione

    RispondiElimina
  23. rischiavo di perdere questi tuoi toccanti ricordi..
    sei davv una persona tanto speciale Ale. capisco benissimo il tuo senso di nostalgia, i nostri percorsi sono stati un pò simili, io dalla sicilia calda e calorosa alla chiusa e filo-leghista Bergamo..:(
    ma la ns forza e determinazione ci unisce. perchè noi abbiamo deciso di perseguire il sogno di un lavoro, di un futuro, di una famiglia.
    e tu, come me, hai realizzato quel sogno e ora oltre al bagaglio di ricordi e nostalgia, ci portiamo dietro anche solide certezze e amore vero: quello di nostro marito e ns figlie.
    vedi cosa susciti in me.. e pensare che ero venuta a prendermi semplicemente una focaccia bianca quasi alla siciliana..
    ti voglio bene Ale.
    Vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei davvero dolce...come potrei non adorarti? I nostri percorsi sono un po' simili, è vero...Ti abbraccio!

      Elimina
  24. Un bellissimo racconto carico di dolci ricordi. Fantastiche le tue focaccine. Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  25. Ciao Ale, complimenti per queste focaccine!! saranno ottime! Ti seguirò volentieri! CIAO Letizia!
    P.S.Grazie mille della visita! :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di nulla, grazie a te, di aver ricambiato!

      Elimina
  26. Che bontà! Te ne prenderei una proprio adesso! Sembrano squisite!!!

    RispondiElimina
  27. Ciao Ale,

    ricetta inserita!
    Grazie e a presto!
    Ma.

    RispondiElimina
  28. Grazie di cuore Ale per essere passata da me ponendoti tra i miei sostenitori^_=!Sono onorato e lusingato di questo, essendo uno dei pochi uomini in circolazione che hanno un blog, la tua scelta mi frastona mi riempie l'animo acculturandomi di tanta umiltà vera, sincera, terrena che trascrivi nella tua prefazione diffondendo nei nostri cuori i ricordi del passato a noi tanto cari. Gli anni passano, il tempo vola inesorabile, spero che il tempo si fermi per un'istante per conoscerci meglio e poter instaurare una bella amicizia gastronomica. Nell'immediatezza ho fatto altrettanto diventando un tuo follower ricambiando la tua squisita gentilezza. Mi è bastato leggere solo questo tuo post per capire la tua personalità nel rendermi conto di aver incontrato un'altra bella persona come lo sei tu...grazie di esistere!!Con affetto e stima Lucio!Ciao Ale a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lucio...le tue parole mi rendono davver felice! Grazie di cuore!

      Elimina
  29. ...slurp... ne mangerei una proprio ora!!!!

    RispondiElimina
  30. porca miseria Ale, sembrano un soffio di vento! come me la mangerei volentieri insieme a un bel tutto nostalgico nei ricordi!
    grande la mia Ale!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sandrina cara! un abbraccio!

      Elimina
  31. Che belle queste focaccine, sono come una macchina del tempo, è vero. Anche se il viaggio mi porta ai tempi dell'università e in luoghi molto lontani dai tuoi. Sono magiche!

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.