sabato 16 febbraio 2013

Malloreddus sardi al ragù di salsiccia e la mia vacanza memorabile...

Assaporare questi malloreddus mi riporta immediatamente indietro nel tempo, esattamente a settembre 2007, a quando io e il mio amore andammo in vacanza in Sardegna, esattamente a Calasetta, un posto meraviglioso, trascorrendo dieci giorni bellissimi e indimenticabili...
Prendemmo una casa in affitto da una signora consigliatami dalla mia amica Alessia e da sua cognata, loro si erano trovate benissimo e noi altrettanto...
Il mare bello e cristallino, l'accoglienza della gente semplice della zona rese la nostra vacanza davvero da sogno... Ricordo che facemmo grandi scorpacciate di pesce e su consiglio della signora Tonina, la padrona di casa che affittava l'appartamento, cercai di assaggiare il più possibile tutte le specialità del posto...
Rimasi affascinata da quel dolce tipico che si chiama sebadas ( con altre denominazioni in altre zone della Sardegna seadas o sevadas) ed è una sorta di raviolo fritto con all'interno formaggio fresco filante e coperto di miele...una vera bontà! Anzi chi possiede una ricetta collaudata, me lo faccia sapere...mi interesserebbe molto!!!
E fu così che, rapiti da quella atmosfera sognante, trascorremmo una delle vacanze più belle della nostra storia d'amore..e questi malloreddus ne sono un vivido e meraviglioso ricordo!
Le feste di paese, le persone cordiali e ospitali anche se non ci avevano mai visto prima, i fuochi d'artificio, le nostre esplorazioni nei posti limitrofi...Una vacanza stupenda che mai dimenticheremo!
E anche se San Valentino è trascorso da due giorni, mi sento di ringraziarti ancora amore mio, perché il tuo amore è vero, è puro, è forte come lo siamo noi due e così come lo è la nostra bimba che ogni giorno ci dimostra quant' é bella la vita nonostante i problemi e le contrarietà...noi siamo forti, sì, anche se tante volte ci hanno ostacolato, il nostro amore resiste e diventa ogni giorno più bello...grazie di esistere tesoro mio!
MALLOREDDUS SARDI AL RAGU' DI SALSICCIA
Per 4 persone

380 g di malloreddus sardi
500 g di pomodori pelati in  pezzettoni della Sardegna
300 g di salsiccia taglaita in piccoli pezzetti
1 spicchietto d'aglio
olio evo
mezzo bicchiere di Vinchef
alloro
pepe
sale

Tritate aglio e cipolla e fatelo soffriggere in pochissimo olio. Aggiungete la salsiccia tagliata e fate rosolare bene. Appena la salsiccia inzia a cuocere, unite l'alloro in foglie e il Vinchef e fate evaporare.
Unite i pezzettoni di pomodoro e fate cuocere per circa mezzoretta, poi salate e pepate q.b.
Lessate in acqua abbondante salata gli gnocchetti sardi per circa 12 minuti e una volta scolati, conditeli con il ragù.
Una vera bontà...
Vi lascio con un paio di foto ricordo di quella fantastica vacanza:
Con questa ricetta partecipo al meraviglioso contest  "Viaggio nel gusto" di Squisito
Buon fine settimana,
Ale.

21 commenti:

  1. Ituoi gnocchetti sono invitanti così come questa meravigliosa isola.
    A presto

    RispondiElimina
  2. Che bello conoscerti, complimenti siete una splendida coppia! E complimenti per il piatto! Nonostante io risiedo in Sardegna già da 4 anni non l'avevo mai mangiato!
    Un bacione e buon wee end!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAZIE cara, ti conviene assaggiarlo, è buonissimo e facile da fare!

      Elimina
  3. Belle foto e gustosissima ricetta!!! Bacioni

    RispondiElimina
  4. perfetto Ale, inserita...sei la ricetta n.1!
    grazie cara per la partecipazione...ho letto il tuo racconto tutto d'un fiato!
    un bacio
    alle prossime ricette!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) aspettami che ti bombarderò... :)

      Elimina
  5. Complimenti per il post...una bellissima dichiarazione d'amore e che bella vacanza che avete vissuto! Quella pasta è davvero invitante!

    RispondiElimina
  6. Buonissimi i tuoi malloreddus! Hai ragione anche a me fanno tornare in mente le vacanze in quell'isola meravigliosa.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Io non sono mai stata in Sardegna, ma anni fa mangiavo una delizia simile in un ristorantino sardo che poi ha chiuso, mamma mia quanto erano buone... Mi sa che ci provo a riprodurli! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) grazie Colombina! ora passo da te...

      Elimina
  8. Ciao Ale! :) Siiii sono diventata zia, è un'emozione grandissima... sono pazza di mio nipote... dolce e tenero... è un bellissimo bimbo! :D Tutto bene, sono alle prese con i biscottini per la nascita, il tempo è poco ma ho quasi terminato... poi li posterò ;) Grazie per gli auguri, sei sempre un tesoro <3 La Sardegna è una regione che amo... ci sono stata per varie estati di fila... la adoro ed ho dei bellissimi ricordi... sono stata a sud, vicino Villasimius... e ho amato fin da subito la cucina locale, i malloreddus sono qualcosa di fantastico e anche la seadas che vorrei fare al più presto, non appena trovo una ricetta valida! (poi te la passo subito!) Complimenti per questa ricetta fantastica, sei stata bravissima, e grazie per avermi portato alla mente dei bei ricordi legati alla Sardegna :) Bellissime le foto, in bocca al lupo per il contest! :) :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce Vale, auguroni di cuore ancora...immagino l'emozione!attendo curiosa di vedere i tuoi biscottini per il nipotino...la Sardegna è davvero meravigliosa!
      Crepi il lupo mia cara, grazie! Un abbraccione e un bacio!

      Elimina
  9. che bella la sardegna, come vorrei andarci in vacanza! e questa pasta mi fa una gola!

    RispondiElimina
  10. che buono mi fai venire fame anche se non è l'ora di cena

    RispondiElimina
  11. Troppo buoni, anch'io li adoro!

    RispondiElimina

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.