mercoledì 4 aprile 2012

Pasqua alle porte e Ale da bambina...

Domenica é Pasqua, una festa che mi riporta indietro nel tempo e mi immergo nei ricordi della mia infanzia...

Di solito una giornata molto festosa, il sole caldo calabrese preannunciava l'arrivo della bella stagione e casa mia era piena di uova di Pasqua, tutte molto colorate... regali di mamma e papà, di nonni e zii...

A fare da colonna sonora a questo sfondo del passato ho sempre in mente la Marcia di Radetzky, solenne marcia suonata dalla banda musicale del mio paese in occasione della grande processione di Pasqua: Gesù risorto e la Madonna si incontravano in un' emozionante "Cunfrunta" ...  

Che bei tempi erano quelli!!!! 

Mia nonna Assunta allora preparava le famose "Cuzzupe" del mio paese, dolci secchi cosparsi di piccoli confettini colorati chiamati nel mio dialetto anissetti ( in termine tecnico monperiglia o monpariglia) e zucchero semolato...Erano semplici ma buonissime!
Ogni volta che le preparo la penso, lei ora é in cielo, ma il suo ricordo rimane forte e vivo nel mio cuore.
Quanto mi manchi, nonnina!

Ed ecco che quest'anno, tornando ai nostri giorni, oltre alla ricetta di mia nonna, voglio mostrarvi i miei deliziosi ( nonché velocissimi) cioccolatini di Pasqua:

Fantasie pasquali di cioccolato di Ale 
Per circa 20 - 25 cioccolatini:

200 g di cioccolato fondente 
2 cucchiaini di olio di semi di mais
nutella 
crema Gandola
crema al pistacchio 

Fate fondere a bagnomaria il cioccolato insieme all'olio fino a che sia fuso in maniera omogenea e che risulti ben lucido. Mettete il cioccolato negli appositi stampini di silicone, avendo cura di riempire un quarto della forma, aggiungete piccole quantità di ripieno a piacere (mezzo cucchiaino da té)  e poi coprite la forma con ulteriore cioccolato fuso.
Fate riposare i cioccolatini per almeno 2 ore.

( Quelli che vedete nella foto erano con ripieno di nutella ma non ho avuto neanche il tempo di fare una foto dell'interno dei cioccolatini, in pochi minuti erano già spariti tutti... :P )


Cuzzupe calabresi di Nonna Assunta

Ingredienti per circa 8 pezzi:

500 g di farina 
2 uova
170 g di burro ( oppure olio di semi)
200 g di zucchero
latte q.b.
mezza bustina di ammoniaca per dolci
scorza grattugiata di mezzo limone
vanillina 
un uovo sbattuto per decorare
zucchero per decorare
monperiglia per decorare 

Montare le uova con lo zucchero e renderle ben spumose, aromatizzare con la scorza di limone e la vanillina continuando a lavorare il composto e aggiungete il burro morbido e il latte. Aggiungete la farina setacciata poco per volta e lasciate sciogliere l'ammoniaca in poco latte e infine incorporarla al composto.
L'impasto non dovrà attaccarsi alle mani, quindi suddivitelo in tante pagnottelle ben distanziate ( si gonfiano tantissimo). Spennellatele con uovo sbattuto, cospargete i dolcetti con zucchero e monperiglia. Cuocete in forno per 20 minuti a 180°.

Sono ottime per la colazione o con il té delle 17!!!!!!

Provatele... ciao lettori e ciao nonna!
Ale.


 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il commento che stai per postare...sono sempre emozionata e ansiosa di leggerti! Se hai un blog, verrò presto a trovarti...grazie, Ale.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.