venerdì 18 aprile 2014

Pasta "china": rigatoni gratinati ripieni alla calabrese

Ed eccoci qui, oggi venerdì santo, lo so non dovrei proporvi un piatto a base di carne ma dato che alcune lettrici mi hanno chiesto idee e piatti da preparare per il pranzo di Pasqua, io oggi vi propongo la pasta ripiena alla maniera calabrese.
In realtà la ricetta tradizionale prevede un pasticcio di pasta al forno con sugo di pomodoro, polpettine di carne, soppressata piccante, uovo sodo, provola e pecorino ( o parmigiano)...insomma una vera bomba e può definirsi un piatto veramente unico (e favoloso aggiungerei io)...è il classico piatto delle nostre feste sia natalizie che pasquali ( ma si mangia anche a ferragosto, con una certa fatica ma è così :P) e piace sempre a tutti!
Se volete la versione originale la trovate qui, se no gustatevi i miei rigatoni che sono comunque squisiti!

giovedì 17 aprile 2014

Gluten free Easter cookies (biscottini di pasqua decorati senza glutine)

Ero in preda al panico quando ho visto che avevo ancora della pasta di zucchero, acquistata prima di Natale e ancora sigillata, prossima alla scadenza ( a fine mese)...e ho subito pensato: e ora cosa ci faccio? Ieri pomeriggio mi è venuta l'ispirazione ed ecco le mie piccole creazioni pasquali, non saranno perfette come alcune amiche blogger che realizzano capolavori ma tutto sommato sono soddisfatta, sono carini ed emanano allegria, non è vero?
Ed ecco a voi i miei biscottini pasquali e in tema con la primavera...
Ho realizzato una variante di questa frolla qui, sostituendo alcuni ingredienti: ho optato per la fecola di patate ( senza glutine) e per lo zucchero di canna biologico.
Il risultato è stato davvero soddisfacente! Ovviamente anche la pasta di zucchero, controllate che sia certificata senza glutine...
 

mercoledì 16 aprile 2014

Le cuzzupe della nonna Assunta e ricordi della Pasqua calabrese...

Non so se siano gli ormoni da gravidanza oppure gli anni che passano, ma ultimamente mi ritrovo spesso a sentirmi un po' nostalgica...e non vi nego che un po' mi piace, nel senso che quella lieve nostalgia che mi avvolge mi fa sentire più vicina a ciò che ricordo e a ciò che il mio cuore ha provato in quei momenti...
Mi sento così soprattutto durante il periodo che precede la Pasqua, perché tanti sono i ricordi bellissimi che conservo dentro me...e immancabilmente l'immagine di mia nonna Assunta sembra rivivere qui insieme a me!
In Calabria, e soprattutto nel mio paesello d'origine, il giorno di Pasqua  è una festa incredibile, le campane che suonano a festa, la banda musicale che suona per tutto il paese la mattina presto e poi la meravigliosa processione emozionante che vede il culmine nella fantastica "cunfrunta": l'incontro di Gesù Risorto e la Madonna che si incontrano con una marcia Radetzky che sa di solenne, di commovente, di inspiegabile.
E proprio in occasione di questa festa, la mia cara nonnina preparava le famose "cuzzupe", dei dolcetti tipici calabresi, perfetti per la colazione di Pasqua, perché hanno la consistenza di biscottoni da inzuppo ideali nel latte oppure nel tè.
A dire il vero, non sono una gran mangiona di questi dolci, li preparo soprattutto per una questione affettiva, ne sento il profumo in forno e sembra come se per magia, mia nonna fosse lì accanto a me, per un attimo...
Una sorta di magia, forse una magia del cuore, legata ai miei ricordi e all'amore che ho provato e provo per lei...
E anche se sono 10 anni che non ci sei più, cara nonnina, io ti sento sempre viva in me!
Ti voglio bene!

Cosa ti sei perso recentemente...